Utente
Egr. Dott.,
non so se questo consulto possa prescindere dalla descrizione della mia situazione clinica, in ogni caso presente nei consulti precedenti. Nell'ultimo mese sono finito in pronto soccorso due volte per due episodi identici: cerco di descrivere cosa mi succede. Inizio a percepire una sensazione di fortissima confusione psichica, spesso accompagnata da sensazione di "corpo" epigastrico. segue una vera e propria depersonalizzazione e sensazione di estraneità, una sorta di atmosfera onirica; mi è capitato di ripetere svariate volte una parola insensata, di compiere gesti privi di logica come toccarmi continuamente tra loro le punte delle dita, o di fissare gli astanti senza riuscire a rispondere alle loro domande con gli occhi sbarrati. in entrambi i casi ho avuto lipotimia pur senza perdita totale di coscienza. ho una parziale mancanza mnesica dell'accaduto, solo qualche flash. questi episodi mi durano qualche minuto, lasciandomi enorme astenia, confusione e a volte mal di testa. ho, se possa avere una qualche rilevanza, frequenti e molto forti deja-vu. ho effettuato EEG il giorno dopo la prima "crisi", risultato negativo. Aspetto una Vs cortese risposta perchè ammetto di esssere alquanto preoccupato. Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal Suo racconto una delle ipotesi possibili è quella di crisi di tipo temporale ma è soltanto un'ipotesi on line.
Ne ha parlato col Suo neurologo?
Per il sospetto problema muscolare ci sono novità?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dott. Ferraloro,
grazie per la consueta professionalità e cortesia. Per quanto concerne il problema muscolare, sto aspettando di effettuare rmn alle gambe e, secondo quanto ventilato dal neurologo, probabilmente biopsia. ho effettuato anche il controllo della spirometria il cui esito avrò martedì. Non ho ancora parlato di queste "crisi" con il neurologo (l'unico controllo è stato l'EEG in ospedale il giorno seguente il primo episodio), dato che le accuso da poco più di un mese e che finora l'attenzione è stata rivolta logicamente al problema muscolare. tuttavia, in seguito ad un holter cardiaco che evidenziava bradicardia notturna con pause di circa due secondi, dovrò effettuare polisonnogramma da cui spero si evinca qualcosa. Con grande franchezza, Le dico che più dei sintomi della sospetta patologia muscolare (soprattutto astenia, disfagia, fiato corto anche con sforzi minimi e fascicolazioni) mi destano preoccupazione e procurano disagio le sensazioni che avverto durante i minuti delle suddette crisi. è a Suo parere consigliabile un consulto neurologico di una certa urgenza? Di nuovo grazie. Cordialità.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

La ringrazio per avermi aggiornato. Una visita neurologica la riterrei opportuna. La polisonnografia che dovrà effettuare può essere pure utile per questi ultimi problemi perchè tra le varie rilevazioni c'è pure l'EEG.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Egr. Dott. Ferraloro,
grazie a Lei per la consueta cortesia. Oggi si è verificata un'altra "crisi", con le medesime modalità. ormai riconosco le sensazioni del sopraggiungere di questi episodi, è come se me ne rendessi conto prima. verso la fine della "crisi" ho avvertito numerosi movimenti muscolari involontari al tricipite sinistro, io continuo a definirle fascicolazioni ma a questo punto non ho più la certezza che si tratti effettivamente di questo. Lei cosa ne pensa? Giovedì effettuerò polisonnogramma e, appena ricevuto l'esito, contatterò lo specialista che mi segue. nel frattempo Le porgo nuovamente i miei più sentiti ringraziamenti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

on line non è possibile valutare questo ulteriore problema e darne un giudizio. Mi faccia sapere cosa Le dirà il neurologo dopo avere effettuato la polisonnografia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Egr. Dott. Ferraloro, ho effettuato polisonnogramma il cui esito avrò la prossima settimana, più spirometria che ha evidenziato valori molto più alti di pressioni espiratorie (quindi mal valutate precedentemente) e riduzione severa delle inspiratorie, ma con EGA nella norma sia a riposo che dopo camminata (il referto parla di dati contrastanti, che farebbero pensare a patologia selattiva del frenico se non fosse per l'EGA). Nel frattempo, in seguito a nuova crisi di confusione psichica, mi sono recato in guardia medica dove mi hanno indirizzato al pronto soccorso per visita neurologica d'urgenza (per EEG intercritico). Ma al pronto soccorso il neurologo era appena andato via e mi hanno proposto di ricoverarmi e di farmi visitare l'indomani mattina dopo TAC encefalo, già eseguita a novembre. mi sono rifiutato (autodimesso con diagnosi di probabile crisi epilettica) e sto meditando di fare reclamo all'URP. Ma a parte questo dettaglio a mio parere incredibile Le chiedo una cosa: è già la seconda volta che durante le crisi è come se mi si imponesse un pensiero, l'altra volta consisteva nel ripetere la parola "squisito", questa volta parole con la lettera c. si tratta di un pensiero a cui non riesco a sfuggire, è una vera e proprio imposizione mentale. è una cosa possibile o meno? Grazie.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le manifestazioni epilettiche possono essere numerosissime, tra queste è possibile il pensiero ossessivo, fanno parte delle cosiddette "crisi discognitive" perchè riconoscono un disturbo della cognitività e possono investire diverse funzioni (percezione, attenzione, emozione, memoria, ecc..).
In questo caso potrebbe trattarsi della funzione "memoria" in cui si possono richiamare percezioni, concetti e parole.
Questa è comunque soltanto un'ipotesi teorica.
Solo lo specialista che La segue può darLe un parere attendibile.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Egr. Dott. Ferraloro,
Le trascrivo l'esito del polisonnogramma:
"Efficienza del sonno moderatamente ridotta per prolungato addormentamento e veglia infrasonno. Osservati due cicli completi di sonno: discreta riduzione percentuale della fase di sonno REM e lieve del sonno ad onde lente.

L'analisi del profilo ventilatorio mostra presenza di occasionali episodi di apnea ed ipoapnea di natura ostruttiva con un indice orario pari a 5.5.

La loro durata media è stata di 23,9 secondi con un massimo di 51,2.

L'analisi del tracciato di pulso-ossimetria evidenzia:

- valore medio del SaO2 pari a 95.2%;

- presenza di 23 episodi di desaturazione a carattere fasico (definita come la riduzione del valore di SaO2 di almeno il 3% e per la durata minima di 8 secondi) derivandone così un'indice orario pari a 3.4. La loro ampiezza media è 3.1% mentre il valore medio della SaO2 al picco di desaturazione è 94%. Il nadir è misurato in 92%.

Si segnala presenza di alterazioni del ritmo cardiaco, meritevoli di approfondimento."

Gradirei una Sua opinione.
Cordialità.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le sono stati riscontrati alcuni episodi di apnea ostruttiva in sonno, il valore medio della saturazione di ossigeno è buona (95,2) anche se sono stati rilevati alcuni episodi di desaturazione.
Ovviamente deve fare una visita specialistica cardiologica.
Non vedo comunque i risultati del tracciato EEG che nel Suo caso sarebbe stato interessante avere.
Adesso lo specialista che La segue deve interpretare i dati correlandoli alla Sua sintomatologia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Egr. Dott. Ferraloro,
in effetti sfogliando tutta la documentazione del polisonnogramma non ho trovato nessun tipo di tracciato elettroencefalografico (pur avendo messo gli elettrodi) che poi era il motivo principale per cui mi sono sottoposto a questo esame. mi pare che si siano concentrati unicamente sull'aspetto respiratorio. Le confesso che vivere questa situazione per un ragazzo di 24 anni comincia a risultare pesante. mi recherò nuovamente dal cardiologo, anche nell'holter cardiaco c'erano delle anomalie notturne (pause di 2 secondi) e diurne (improvvise tachicardizzazioni anche in seguito a sforzi di minima entità). La ringrazio davvero per la Sua professionalità e per la chiarezza delle Sue risposte. Giova sentire una voce chiara e diretta. Cordialità.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

capisco tutto il Suo disagio e la Sua apprensione nonchè il Suo disorientamento ma Le auguro sinceramente di potere arrivare al più presto possibile ad una soluzione positiva dei Suoi problemi.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Egr. Dott. Ferraloro,
rieccomi per aggiornarLa. La situazione è sempre piu complessa. Ho effettuato eeg, risultato negativo. Durante l'esame, dopo che mi hanno "sparato" in faccia quelle luci intermittenti (non so quale sia il termine tecnico), ho avuto una crisi, ma l'apparecchio non ha registrato alterazioni epilettiformi. Tuttavia ieri l'altro, in seguito ad un'ulteriore crisi, mi hanno portato in pronto soccorso, ed il neurologo mi ha consigliato RMN encefalo con mdc e EEG con cerotto procuratorio di crisi epilettica (dimesso con diagnosi di sospetta epilessia). Non ci capisco più niente, spero in un Suo consiglio anche se a distanza.
Cordialità.

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a distanza mi è impossibile darLe qualche consiglio utile, forse una registrazione EEG nelle 24 ore (Video-EEG) potrebbe essere opportuna. Comunque La invito a seguire le indicazioni del Suo neurologo che La conosce bene. Mi sembra strano però che non sia stata evidenziata, all'EEG, la presunta crisi durante la registrazione. Infatti è frequente che nei periodi intercritici il tracciato possa risultare normale ma durante una "vera" crisi epilettica ciò non dovrebbe avvenire.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Egr. Dott. Ferraloro,
in seguito ad ulteriore svenimento, sono stato sottoposto a nuovo esame neurologico, evidenziata ipostenia agli arti di destra con mingazzini, e a tac, negativa, ma segnalata area iperdensa nella falce cerebrale, posteriormente. dev'essere ancora refertata ufficialmente. Cosa significa?

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza vedere le immagini non è possibile darLe una risposta. Mi faccia sapere l'esito del referto.

Dr. Antonio Ferraloro