Utente
buon giorno, mia suocera, 85 anni, in buona salute (recente intervento di artroprotesi al ginocchio ben superato -a mio modesto parere inutile poichè non aveva assolutamente dolori-) da diversi anni lamenta,a giorni alterni, una insopportabile sensazione di freddo alle gambe, che invece al tatto sono calde. ha eseguito doppler arterioso e venoso, elettromiografia,(negativi) visita angiologica, ma non si riesce a venirne a capo.può sembrare una sciocchezza, ma ultimamente la cosa la rende "isterica". Da anni assume Lendormin che ovviamente ora non ha quasi più alcun effetto e quindi a questo disturbo si associa l'insonnia che lo aggrava ancor di più. E' una persona che non ha mai sofferto di particolari problemi di salute( tanto per dire ha ancora la sua dentatura intatta) e quindi ha una scarsa capacità di sopportare anche il minimo disturbo. non per questo però credo che non si debba tentare di trovare la causa e, possibilmente un rimedio. Dopo l'intervento al ginocchio, è stata dimessa con valori di emocromo molto bassi (emoglobina 8,5. G.rossi 2.7 ematocrito 27) questo può aver causato una notevole perdita di capacità mnemoniche e di "lucidità" ? Grazie e distinti saluti

[#1]  
Dr.ssa Antonella Caria

20% attività
0% attualità
0% socialità
VERONA (VR)
VICENZA (VI)
TORRI DI QUARTESOLO (VI)
ESTE (PD)
ARCUGNANO (VI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
la descrizione dei disturbi di sua suocera non mi permette di capire il reale disturbo.
in effetti, mi pare di capire che avverta una sensazione di fastidio notturno che le impedisce di dormire e che potrebbe essere inquadrato in una sindrome delle gambe senza riposo. la carenza di ferro e l'insufficienza renale potrebbero essere fattori scatenanti e pertanto da tenere sotto controllo.
Dottoressa AntonellaCaria
Medico Chirurgo
Specialista in Nurologia
Vicenza

[#2] dopo  
Utente
gentile dottoressa, grazie per la risposta. purtroppo non posso aggiungere molto altro per quello che riguarda i sintomi. il forte fastidio è avvertito anche di giorno ( a volte diminuisce se magari esce a camminare per 20-30 minuti) Quello che non si capisce è il fatto che le succeda sempre a giorni alterni e il giorno in cui sta bene è ovviamente "su di giri" ma il giorno seguente è uno "straccio", insofferente a tutto e tutti.Non ci sono altri sintomi .prima dell'intervento gli esami del sangue erano nella norma. Voglio molto bene a mia suocera e vorrei vederla serena, ma non so proprio come aiutarla. grazie a distinti saluti

[#3]  
Dr.ssa Antonella Caria

20% attività
0% attualità
0% socialità
VERONA (VR)
VICENZA (VI)
TORRI DI QUARTESOLO (VI)
ESTE (PD)
ARCUGNANO (VI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
le consiglio di rivolgersi presso un centro specializzato in disturbi del movimento/sindrome delle gambe senza riposo. Puo' darsi riesca a risolvere i suoi problemi.
auguri
Dottoressa AntonellaCaria
Medico Chirurgo
Specialista in Nurologia
Vicenza