Utente 247XXX
Salve, da qualche giorno mi accorgo che nella parte destra e altri giorni nella parte sinistra si manifestano delle "fitte" "pulsazioni", non sò bene come chiamarle, ma esse mi danno la sensazione che mi pulsi una "vena"...sintomo che mi viene difficile spiegare..
Volevo sapere anche se il classico dolore di testa sia legato a questi fattori o viceversa? spero possiate rispondermi e darmi qualche consiglio o "diagnosi" on-line per quanto possa essere possibile...grz buon I° maggio....

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non ho capito se la "pulsazione" che riferisce sia dolorosa.
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 247XXX

Non è un dolore intenso, diciamo che sia più un fastidio, è come una "fitta" che dura qualche secondo e poi scompare...

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia da Lei riferita può essere ricondotta a diversi fattori. Per es. esiste una tipo di cefalea che viene definita trafittiva e si manifesta con fitte improvvise.
Questa è solo un'ipotesi, se il problema dovesse persistere faccia una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 247XXX

La ringrazio..andrò quanto prima a farmi un controllo,ma volevo sapere se è qualcosa di preoccupante?? e che altre ipotesi possono esserci...grazie ancora...

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

altre ipotesi potrebbero essere di tipo nevralgico, di tipo psicosomatico. Ovviamente non è possibile sbilanciarsi a distanza.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 247XXX

Salve dottore, volevo comunicarle che ho effettuato una visita neurologica presso centro ospedaliero..
diagnosi: Cefalea muscolo.tensiva
In merito a questo volevo sentire un suo parere generale su come posso comportarmi in merito a questa situazione...le chiedo questo per avere ulteriore conferma e sopratutto rassicurazione....cordiali saluti e grazie...

Mattia

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la cefalea di tipo tensivo (non c'è più la dizione "muscolo-tensiva") ha diverse scelte terapeutiche. La causa non è nota ma fattori scatenanti possono essse posture prolungate, ansia, stress. Cosa Le è stato prescritto?
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 247XXX

Il Dott. mi ha detto che se il dolore si ripresentava di nuovo dovevo assumere solo in caso di necessità farmaci che contenevano paracetamolo, indicandomi tachipirina 1000..
Invece se il dolore persisteva per oltre 2 sett. dovevo assumere una sorta di "rilassante" che al momento non riesco a dirle il nome perchè scritto in modo incomprensibile sul referto, credo che inizi con la lettera "S" e quantità 2 mg

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con le indicazioni che Le ha dato il neurologo. Il farmaco potrebbe essere "sirdalud" che è un miorilassante ad azione centrale. Per questo tipo di cefalea comunque esistono diversi farmaci come terapia di base, cioè non al bisogno.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro