Utente
salve sono rosaria ho 25 anni e da qualche mese che soffro di strani fastidi alla testa, dico fastidi perchè non ho dolore, ma continui e diversi fastidi. capogiri, tenzione con sensazione di gonfiore alla tempia destra, ma soprattutto un fastidio che stà peggiorando e che mi stà spaventando non riuscendo a dare una spiegazione, io la descrivo come scossa, ma non è dolorosa, la chiamo cosi, perchè si manifesta all'interno della testa (al centro) e poi come una scossa fa vibrare tutto,in particolare mi prende gli occhi, come se si incrociassero per qualche istante, (ma in realtà non lo fanno), poi sembra che nel momento in cui mi viene anche la parte alta della dentatura e la parte bassa della nuca hanno un qualche coinvolgimento.
sono preoccupatissima per due motivi: uno è che prima era lieve e quando ne ho parlato nessun medico ha preso in considerazione la cosa dicendomi che è ansia, però ad oggi sono tre giorni che è peggiorata nel senso che è continua, la sento come salire dal basso per poi scatenare questa forte contrazione all'interno della testa smuovendo tutto, a volte sembra quasi che per qualche istante non abbia il controllo della testa e degli occhi.
l'altra è che da una risonanza che feci non è uscito nulla, ma da una tac (fatta senza mezzo di contrasto) è uscito tra i tanti vlori normali anche -ipodenzità subcentimetrica corticale della regione parietale destra da valutare sulla scorta dei dati-, anche qui i medici mi hanno detto di non preoccuparmi potrebbe essere o una ciste sebboroica ho un fatto ischemico legato alla nascita, io sono comunque terrorizata oltre al fatto di avere comunque questi sintomi, compresi capogiri,
vi prego con il cuore di aiutarmi a capire, se posso fare qualche accertamento migliore io ho troppa paura di (questo fatto ischemico), o che sia un problema di sangue al cervello è questo pensiero mi paralizza. so che forse cerco soluzioni estreme, ma sono mesi che sto cosi e che mi sento dire rilassati, io se non capisco cosa ho non riuscirò a rilassarmi purtroppo.
ho solo una nota da darvi se può essere utile ho messo la macchinetta fissa da 6 mesi è la stringo ogni 15 giorni.
grazie mille per l'attenzione e il servizio che offrite

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2008
In considerazione della negatività dell'esame di RMN cerebrale non mi preoccuperei per il dato riscontrato alla TC e non ricorrerei ad ulteriori accertamenti neuroradiologici.
Per quel che riguarda la sintomatologia valuterei un eventuale approccio terapeutico di tipo profilattico allo scopo di ridurre la frequenza e l'intensità dei disturbio da Lei lamentati mediante una visita neurologica.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dr.Bonavina per l'attenzione, io ho già fatto più di una visita neurologica, anche con tre diversi dottori e nessuno ha riscontrato nulla, cioè la visita neurologica è sempre stata negativa. tutti hanno riscontrato in me una sintomatizzazione dell'anzia, (che in effetti ho, accompagnata purtroppo anche da attacchi di panico che mi hanno fatto curare) so di aver attraversato un brutto periodo, ma questi fastidi cosi forti è la prima volta che vengono e persistono per intere giornate, è per questo che sono così preoccupata. vorrei solo tranquillizzarmi e riprendere di nuovo in mano la mia vita (tra l'altro sono decoratrice e la stabilità mi e indispensabile per il lavoro) e tutto compromesso e mi sento in grave difficoltà. So purtroppo che la mia paura mi fa pensare troppo al peggio, ma sono solo preoccupata perchè contrazioni così forti non ne avevo mai avute cominciano la mattina e si trascinano fino alla sera ormai da 7 giorni, mi sono solo sentita trascurata sentendomi dire che ansia, che forse ancora non ho imparato a gestire a questo punto. grazi mille per la sua attenzione e per il mio lungo sfogo.

[#3] dopo  
Utente
contrazioni così forti non ne avevo mai avute cominciano la mattina e si trascinano fino alla sera ormai da 7 giorni, in oltre molte volte ho come la sensazione di una pressione alla testa e come una pressione o indolenzimento ai lati del naso sugli zigomi, al centro della fronte tra gli occhi dove se premo trovo una sorta di sollievo, a volte anche la nuca e il collo, in oltre si è aggiunta una sensazione dio nausea costante, ma lieve, cioè riesco a mangiare comunque. Mi sono solo sentita trascurata sentendomi dire che ansia, che forse ancora non ho imparato a gestire a questo punto. grazi mille per la sua attenzione e per il mio lungo sfogo.

vorrei aggiungere che ho curato il problema(ansia) prima con cipralex e melatonina, poi con lexotan e laroxil, poi non so se il mio lavoro di decoratrice e la macchinetta possano in qualche modo incidere invece sul discorso dei fastidi alla testa. io ho 25 anni vorrei risolvere questi due problemi, ma sono stanca di ricorrere a medicinali che ad oggi non mi hanno portato a nulla. Grazie ancora dell'attenzione.

[#4]  
Dr. Gabriele Tonelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
RIMINI (RN)
BOLOGNA (BO)
PORRETTA TERME (BO)
UDINE (UD)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
In assenza di una chiara responsività neurologica, forse potrebbe trarre giovamento da una rivalutazione della farmacoterapia finora prescrittale.
A livello di antidepressivi (come il cipralex e il laroxyl) quelli attendibilmente più efficaci in caso di prevalenza di somatizzazioni appartengono alla classe della amisulpridi (Deniban e Levopraid).
Ovviamente da assumere sotto stretto controllo medico.
Alternativamente valuterei anche la condizione del rachide cervicale (sia tramite Rx, sia tramite TC), al fine di valutare (qualora non sia già stato escluso) il possibile coinvolgimento di questo tratto della spina dorsale, che se non vado errato viene sottoposto a stress a causa del Suo lavoro.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli
Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#5] dopo  
Utente
si in effetti non ho mai fatto questo tipo di esame,e a dire il vero ci avevo pensato dato che sia mamma sia mia sorella soffrono di cervicale, poi il mio lavoro mi costringe molte ore in una situazione scomoda in effetti! solo che nessuno purtroppo me ne aveva parlato. Grazie provvederò subito.

[#6] dopo  
Utente
scusi se sono ripetitiva, ma purtroppo questi fastidi non passano, in oltre avverto una compressione, come uno strano peso all'interno della testa, e un pò di confusione mi sento stonata, avverto male i cambi di luce o di situazione, non mi da fastidio la luce, ma avverto fastidio alla testa, oltre tutti i sintomi già spiegati precedentemente.
scusatemi se sono ripetitiva, ma non riesco a convivere con questi fastidi, anche se è solo ansia non so come affrontare, posso fare altro per calmarmi? e perchè se ne aggiungono sempre altri? vorrei stare tranquilla, e credetemi cerco di fare il possibile, ma sembra tutto inutile e quindi mi spavento che possa aver saltato qualche accertamento, che forse potrei fare qualcos'altro per tranquillizzarmi e togliermi anche il pensiero di quel risultato di quella tac fatta qualche mese fa e che forse inconsciamente mi spaventa quel risultato non capendo esattamente cosa vuol dire
grazie infinite e scusatemi ma sono un pò stanca e sfiduciata.

[#7]  
Dr. Gabriele Tonelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
RIMINI (RN)
BOLOGNA (BO)
PORRETTA TERME (BO)
UDINE (UD)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Forse, in attesa di chiarire meglio la situazione, visto che finora gli esami neurologici sono stati negativi, perché non prova ad affrontare la cosa da un altro punto di vista, cercando ovvero di mitigare l'ansia che sembra trasparire dalle Sue parole.
Pe questo potrebbe esserLe d'aiuto rivolgersi o al Suo medico di base o ad uno specialista (anche al neurologo, se preferisce) per impostare una farmacoterapia di supporto, fino o alla scomparsa dei disturbi (se di origine ansiosa) o al loro inquadramento, se da altra causa.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli
Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#8] dopo  
Utente
buona sera, vorrei chiedere un'ulteriore informazione, da alcuni giorni si è aggiunto un leggero, ma continuo mal di testa, con fitte alle tempie che si prolungano fin dietro l'orecchio e un indolenzimento sull'osso degli zigomi e ripeto un continuo mal di testa soprattutto fronte. so che mi sento l'impossibile, ma credetemi fortunatamente non avevo mai sofferto di mal di testa è ora mi sta capitando l'impossibile, sarò anche spaventata, ma tutti questi sintomi li sento davvero, compreso questi ultimi purtroppo, so che cosi è difficile, ma cosa potrebbe essere, perchè si è aggiunto anche questo? (soprattutto fitte alle tempie)?
grazie ancora per l'attenzione

[#9] dopo  
Utente
buona sera dottore,
mi scuso tanto per l'enorme paura che ho, e che mi fa pensare le cose più catastrofiche, me ne rendo conto, non posso mettermi al posto dei medici, ma molto a malincuore, vorrei chiedere un grosso aiuto, questi fastidi sono sempre più forti e frequenti, ormai mi accompagnano dalla mattina alla sera, con un picco nel tardo pomeriggio fino a che non vado a letto. so che non mi può risolvere lei il problema, ma mi creda io cosi non ce la faccio più, non riesco a fare più niente, ormai i fastidi sono costanti, ed in oltre si è ripetuto ciò che più temevo, niente soluzione e vado avanti con questi problemi. ho risentito due neurologi a cui mi ero rivolta, ed entrambi sensa neppure volermi rivedere mi hanno detto che dovevo stare tranquilla perchè non è nulla. vorrei convincermi che non è nulla, davvero, ma con questi continui fastidi, sempre più forti, credere che non è nulla mi risulta davvero difficile.
questo pomeriggio ad esempio tra le mille che si manifestano continuamente durante la giorna, mi è venuta una contrazione fortissima e lunghissima, che come sempre parte dall parte alta della testa e fortissima si irradia in avanti nella fronte, negli occhi, fino ai due incisivi davanti. è stata forte ed eè durata almeno 10-15 secondi. mi sto spaventando.
in oltre ho dei scoppietti, oltre che nelle orecchie, anche in punti della testa, e quando parlo, provo un fastidio incredibile, sempre nella parte alta della testa e negli occhi.
in oltre si è aggiunto un dolore acuto e interno, nella parte della tempia destra, e sempre a destra, però un pò più su, e provo questo dolore sottile e acuto quando parlo, quando abbasso la testa in avanti.
in oltre dolore enorme alla gamba, sempre destra, dolore osseo,intensissimo, che va e viene da circa due anni.
infine ultima risonanza maggio dell'anno scorso
vi prego datemi un consiglio, io davvero non ce la faccio più
grazie mille

[#10] dopo  
Utente
salve,
riscrivo, perchè mi è risucesso il sintomo strano di quando dormo, cioè alcune volte mi capita che dormo, e magari mi sveglio per un attimo,nel riaddormentarmi,a volte mi capita una sensazione di abbandono nella testa, cioè, come se perdessi i sensi, mi sento proprio venire meno, e un pò strano a spiegarlo, ma come se perdessi sensi e vvertissi strani impulsi, a volte mi riaddormento, a volte mi spavento e mi alzo.
non so se avverto questo, perchè magari mi stò riaddormentando, ma e troppo brutto.
due mesi fa più o meno, mi è capitato, però questa volta, è come se fosse stato molto più forte, sempre tra il sonno, e poi ricordo per un rumore mi svegliai, però non avevo forze, sentivo, che per quanto volessi, non riuscivo a muovere neppure un dito, dallo spavento, ricordo di aver chiamato mia madre, ma non cacciai alcun suono.
dopo mi alzai tutto a posto, però mi sentivo la testa strana.
ora tutto questo è successo appena sveglia, ma sveglia da un suono, è tutta impressione o devo fare qualcosa?
e poi tutti i sintomi che continuo a trascinarmi sono solo ansia, non ce la faccio più!
poi, purtroppo, la parte alta e centrale della testa, mi sta dando dei fastidi insopportabili, anche da ferma, cosi sensa far nulla, avverto come se pulsasse e contemporaneamente fastidio all'orecchio, e sempre come quella specie di contrazione che ho già spiegato in passato.
in oltre ed è per questo che stò sfinita dallo spavento, mi sento tutta la parte alta, la stessa dove avverto i fastidi sopra elencati, come indolensita, pesante, come se bruciasse e indolensita, non il cuoio capelluto però, sottocutaneo, come se tirasse e fosse pesante, perchè avverto sintomi cosi forti, cosa può essere, vi prego rispondetemi, è sempre ansia secondo voi? io ho paura che sia un fatto di vene o del liquido formato, non lo so ma sono troppo forti i sintomi, pesante, contrazioni, indolensimento, se chiudo, ma anche se non li chiudo, come pulsare o contrarre, con tanto di occhi ecc.
vi prego datemi un consiglio!
grazie

[#11]  
Dr. Gabriele Tonelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
RIMINI (RN)
BOLOGNA (BO)
PORRETTA TERME (BO)
UDINE (UD)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente, come Le hanno già proposto i miei colleghi neurologi, e come lei stessa riconosce: se questi sintomi le provocano molta ansia, perché in assenza (al momento) di positività degli accertaementi neutologici non prova, per assurdo, a rivolgersi ad uno specialista Psichiatra di Sua fiducia. Potrebbe anche essere che una terapia a base di farmaci antidepressivi, dato il loro effetto neurotrofico, associata eventualmente anche a qualche sedativo per ridurre le componenti ansiose possa migliorare i suoi disturbi.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli
Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#12] dopo  
Utente
gentilissimo dottore,
la ringrazio, e mi scuso tanto se insisto, io per prima non escludo che abbia dei problemi da risolvere anche in quel senso, daltronde sono stata in cura un annetto fa, solo che mi sento talmente male, che vorrei capire se davvero non ho nulla.
sono alcuni giorni, che mi sento assente, in confusione, debole, molla anzi, proprio una sensazione di mancamento, dietro la schiena, e le braccia. oltre a questo si mette una nausea fortissima, non riesco neppure a stare a tavola.
e poi gli occhi, mi danno fastidio, si arrossano, e me li sento come quando uno è stanco e si appanna un pò la vista!
mi sento svenire continuamente, e poi una confusione che non si può spiegare.

so bene, anzi benissimo, che sono tutti sintomi, che corrispondono a stati ansiosi e depressivi, ma corrispondono perfettamente a tantissime altre patologie, che non posso verificare, vorrei che un dottore, mi dicesse "guarda, questi sintomi possono essere questo- questo e questo" poi se tutto esce negativo arrendermi all'evidenza.

purtroppo io i sintomi li avverto davvero, e sono fortissimi, mi sento proprio male. dato che ho avuto attacchi di panico, dico che come mi sento ora, è molto simile, ma non sono uguali, io mantengo una calma incredibile, e ho una voglia incredibile di vivere e sentirmi bene, ma questi sintomi ci sono e sono forti, e io vorrei una soluzione.
grazie mille

[#13] dopo  
Utente
salve,
dopo vari mesi alcuni medici del veccho policlinicop della mia città hanno etto che ho una ipotensione ortostatica con tachicardia.
io ok ci credo, ma loro non mi hanno dato poi grandi spiegazioni, dicendomi che non ce niente da fare.
ma come niente da fare?
dottore mi creda io sto veramente male, vorrei chiedere, leggendo un pò qualcosa sull'ipotensione ortostatica, ho riscontrato sintomi che ho, ma mentre li ne parla come se i sintomi si scatenassero solo prima di un'eventuale sincope, a me è continuo, e peggiora con il passare delle ore, fino alla sera che devo andare a dormire per disperazione, perchè non mi mantengo più in piedi.
ansia?
mi sono sentita ripetere questa parola troppe volte, se fosse ansia, andrei in ansia per qualcosa, avrei paura ad uscire cioè per i sintomi forti che ho, dovrei avere un ansia altrettnto forte o no?
poi volevo chiedere perchè mi tirano glòi occhi, mi danno un fastidio enorme, la nausea continua, e vertigini e capogiri, contnua instabilità, a volte anche la vista come se ballasse per alcuni istanti. poi effettivamente, se sto in piedi ho il bisogno di sedermi, comincio ad avvertire tutto un tremore come se tremassi tutta, nausea si incrociano gli occhi, estrema instabilità e la testa pesante, come se avvertissi proprio mancanz di ossigeno alla testa. se tossisco, se parlòo ecc. è la fine, un'estrema debolezza e vertigini.
ok che l'ansia fa brutti scherzi, ma io non riesco più a vivere le mie giornate, sto sempre peggio, e proprio il fisico che non risponde, non lo controllo, sto continuamente male, ma la prego mi creda, io non mi sono mai lamentata, ma sto davvero male, non riesco più e troppo un malessere forte.
non c'è altro che posso fare o che posso escludere, la prego sono realmente stanca.