Utente 294XXX
Salve, da alcuni anni ho un sonno piuttosto disturbato. Non faccio fatica ad addormentarmi, ma mi sveglio spesso durante la notte (anche ogni ora) con conseguente sensazione di scarso riposo la mattina seguente. Sono un soggetto dal carattere piuttosto ansioso e il fatto di dormire male mi provoca un maggiore carico di stress durante tutta la giornata.
A maggio del 2012 mi sono recato dal neurologo che mi ha prescritto laroxyl 5 gocce la sera prima di andare a dormire. Ho notate sin da subito grandi miglioramenti. Ho seguito questa cura per 6 mesi e sono tornato a dormire senza mai svegliarmi (o comunque molto raramente).
Ora ho smesso da qualche settimana e il mio sonno è tornato distrubato esattamente come il giorno prima dell'inizio dell'assunzione del farmaco.
Il medico non ha specificato il periodo della cura, quindi volevo chiedere: se gli effetti sono stati positivi continuare a prendere il laroxyl per molto tempo (intendo anche anni) può essere dannoso? E' sconsigliabile oppure, visti gli effetti benevoli, consigliabile?

Grazie per l'attenzione. Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non è possibile in questa sede stabilire la durata di una terapia, per questo dovrebbe rivolgersi al medico che ha prescritto il farmaco. Del laroxyl si sfrutta l'effetto sedativo quando impiegato nei disturbi del sonno in quanto non è un farmaco specifico per questa condizione. Nella pratica però è abbastanza utilizzato, a basse dosi come nel Suo caso, per alcuni disturbi del sonno.
Il farmaco l'ha sospeso bruscamente?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 294XXX

Grazie per la risposta.

Si, l'interruzione è avvenuta in concomitanza con l'esaurimento della boccetta.
Il medico quando mi ha prescritto la cura l'unica cosa che mi disse è che se non vedevo risultati dopo due mesi dovevo interromperla. I risultati però ci sono stati e quindi ho proseguito per 6 mesi.
Vorrei precisare che ho già fissato una visita neurologica per discutere meglio dell'argomento, ma per averla con lo stesso medico che mi ha prescritto la cura devo attendere più di due mesi.
Quindi nel frattempo volevo sapere indicativamente se è meglio continuare la cura fino alla visita o sospenderla.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

probabilmente l'errore è stata la sopensione brusca della terapia, infatti in questi casi, anche a bassi dosaggi, il farmaco va sopeso gradualmente.
In ogni caso, se il disturbo è debilitante ed interferisce con le comuni attività quotidiane, può riprendere il trattamento in attesa della visita specialistica.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro