La sua evidenza potrebbe anch'essa essere la causa del trauma frontale

Buongiorno,
mio figlio all'età di due mesi ha subito un trauma cranico non commotivo.
No fratture dell'osso frontale, ne lesioni del cuoio capelluto,
L'area di impatto è la parte fronto facciale (fronte, naso, bocca).
Nonostante l'altezza della caduta (circa 50 cm) ha riportato "solo" una abrasione della punta del naso e una "botta" nera sulla fronte (non mi hanno detto se si trattava di contusione o escorazione)
4 giorni di ricovero per osservazione, il trauma è stato asintomatico e cioè niente vomito, nessuna alterazione sonno/veglia e si alimentava normalmente (queste sono le uniche cose che si possono osservare in un neonato di soli 2 mesi)
Durante il ricovero non sono stati eseguiti esami diagnostici (tac, radiografia, ecc), a parte esami del sangue e urine tutti negativi e osservazione delle pupille.
Oggi il piccolo ha 10 mesi e mi chiedo se il trauma cranico subito all'età di 2 mesi nasconda una lesione cerebrale non osservata e che possano comparire danni a lungo termine.
Ritengo che oggi il suo sviluppo psicomotorio sia buono.Gattona da quando ha 8 mesi, da quando ne ha 9 si alza in piedi e da qualche settimana si sposta lateralmente.E' in grado da solo di inserire le formine geometriche ad incastro.
Lallazione presente. Non dice papà/mamma
Negli gli ultimi tempi però il piccolo aggredisce tirando capelli e mordendo la maggior parte delle persone che lo avvicinano. Ha un approccio "molto fisico" anche con i bambini (affonda le unghia graffiando il dorso delle manine delle povere vittime).
Mi chiedo se questo comportamento possa in qualche modo essere legato a qualche alterazione neuorologica o si tratta solo di un discorso da affrontare con un pedagosista.
E' vero che l'impatto fronto facciale potrebbe essere la causa dei sintomi di aggressività ?
Per il resto è un bambino giocoso e allegro, mangia e dorme regolarmente
Devo rivolgermi ad un Neuropscihiatra infantile o meglio consultare un Neurochirurgo o un Neurologo?
Inoltre dall'8 mese di vita noto in evidenza al centro della fronte quella che si chiama linea metopica (è corretto che sia già chiusa?), la sua evidenza potrebbe anch'essa essere la causa del trauma frontale?
Ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Signora,

da ciò che scrive, mi pare che l'accrescimento del bambino sia fisiologico (Le dico questo però senza visitarlo). La sutura metopica tenderà col tempo a scomparire, la sua evidenza a 10 mesi è normale.
Gli atteggiamenti "fisici" inoltre, certamente non normali, non dovrebbero essere conseguenti al trauma cranico ma potrebbero fare parte del corredo comportamentale del bambino che va certamente studiato rivolgendosi ad un neuropsichiatra infantile.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
la ringrazio per la celere risposta.
Le chiedo però di chiarirmi un punto in quanto credo di aver inteso male la sua risposta
Quando scrivo che la linea metopica è in evidenza, non intendo dire che è evidente la sutura, intendo dire che si nota una linea ossuta che si evidenzia sopratutto quando si guarda la fronte in determinate posizioni (lateralmente, ecc)
NOn dico che questa è sporgente, ma sembra che le due parti dell'osso frontale si uniscano al centro con leggera sovrapposizione
Le chiedo quindi, se è sua materia, se ne può dedurre che la sutura metopica all'altezza della fronte (la fontanella anteriore è chiaramente ancora aperta) sia chiusa e se è normale a quest'epoca (10 mesi di vita)
Inoltre le chiedo se mi orienta verso il neurospichiatra perchè ritiene un possibile disordine dell'aspetto relazionale del bambino o magari anche per una eventuale diagnosi di una patologia neurologica o neuropsicologica o addirittura psichiatrica.
La ringrazio
Cordialmente
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Per quanto riguarda la sutura metopica (generalmente si chiude intorno ai due anni) si deve visionare direttamente per dare un parere attendibile. Il consiglio del neuropsichiatra infantile è essenzialmente per un probabile orientamento neuropsicologico, infatti mi riferivo espressamente al comportamento del bambino.
Le ricordo però che si tratta solo di ipotesi a distanza.

Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test