Utente 302XXX
salve
dopo l'ultimo ricovero mi è stata fatta la diagnosi di encefalopatia vascolare cronica,
curata con nicergolina e 7 gocce di amitriptilina,dovrò ritornare per eseguire ecocardiografia transesofagea e prelievo per antigene e4,non so cosa sia.
RICOVERATA PER SOSTETTO DI SM
Quello che mi preoccupa però sono i disturbi che mi porto avanti da molti anni ormai
ipoestesia su tutto il corpo,come
se avessi una calzamaglia addosso
parestesie,bruciori ai 4 arti,formicolii
andatura atassica
stanchezza persistente
dolore cronico a livello lombare
Il referto della rm riporta questo:
ESITI GLIOTICI RIPARATIVI IN SEDE FRONTALE sottocorticale,per i quali si propone l'ipotesi di sofferenza tissutale
Chiedo gentilmente un parere a voi medici,può trattarsi di un invecchiamento precoce ,anche avendo 49 anni,perchè sono molto rallentata nei movimenti ,ma soprattutto la mancanza di sensibilita mi mette in forte agitazione.
grazie mille
cordialita a tutto lo staff dei medici

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

dall'esito della RM encefalica non si rilevano segni di invecchiamento precoce.
Si dovrebbero visionare le immagini dell'esame per dare un parere attendibile, per es. per valutare l'entità e il numero delle alterazioni riscontrate. E' diabetica? Ipertesa? Soffre di emicrania?
Uno screening trombofilico andrebbe fatto, ne parli col neurologo che La segue anche per valutarLa clinicamente riguardo pure il rallentamento motorio che riferisce. Un'EMG ai quattro arti e una RM del midollo spinale sarebbe pure utile, sempre se il neurologo sarà d'accordo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 302XXX

Buona domenica dott.ferraloro e grazie infinite per la sua risposta
Rispondo alle sue domande,dicendogli che non sono diabetica ,ne ipertesa ,anzi ho la pressione bassa 90/60 con battiti tra 80 e 90 tachicardica.
La testa non mi fa male eccetto una pesantezza sulle palpebre,ma questa ridotta sensibilità,mi fa vedere le cose in maniera confusa,offuscata,non so spiegarmi bene.
Sono andata a rivedere i vari esami e risulta il fibrinogeno un Po alto 443 e l omocisteina alta però dopo carico di metionina
Omozigote x mthfr
La neurologa che mi segue mi ha prescritto una nuova risonanza completa perché questi esami di cui ho parlato sopra compresa la rm sono del 2011.
Dal ultima visita circa 15 giorni fa,la neurologia mi ha trovata con sintomi neurologici peggiorati ,nel frattempo prendo solo degli integratori.
Ma ci sono malattie neurologiche che hanno sintomi simili alla sclerosi multipla.?
Vivere nell incertezza é la cosa più avvilente,non si è malati e neanche sani,si è nel limbo
Grazie dottore per il servizio che offrite ,in attesa della rm la saluto cordialmente
Buona domenica

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Già la mutazione omozigote MTHFR con aumento di omocisteina potrebbe giustificare la condizione riscontrata a livello encefalico.
Indicata in tal senso l'assunzione di folati (acido folico) e una terapia di prevenzione con antiaggreganti qualora non sussistano controindicazioni e la neurologa ne ravvisi l'opportunità.
Faccia comunque la RM che dopo tre anni è certamente indicata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 302XXX

Mi scusi dottore un' ultima domanda,ma converrebbe fare meglio un angio risonanza o non si vedrebbe molto di più?non so la differenza tra le 2 risonanze.
La neurologia mi ha prescritto quella classica,ma i tempi sono lunghi,a metà ottobre


Posso associare dottore l acido folico con il neurassial?
Grazie infinite
Questo vostro servizio é anche e soprattutto un supporto psicologico per chi deve convivere con disturbi cronici e invalidanti
Saluti e cordialità

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non ci sono interazioni negative tra l'acido folico e gli integratori che sta assumendo, chieda al Suo medico curante però o al neurologo.

Fare la RM encefalica con sequenze angiografiche (angio-RM) lo riterrei più completo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 302XXX

Gent .dott.ferrarolo ,insieme a tutti i disturbi neurologici di cui le ho parlato sopra,sto notando che in penombra il diametro della pupilla dell occhio sinistro é maggiore di quella dell occhio destro,ma se accendo la luce si restringono allo stesso modo,siccome ho la vista come se fosse annebbiata ,a parte la miopia,non so spiegarmi bene.
Insomma tutto l insieme di cose che non mi fanno stare più tranquilla e come se ci fosse un danno permanente al sistema nervoso,ma ci sono malattie neurologiche che sono didifficile da inquadrare e diagnosticare.?
Adesso sono in attesa del referto della rm che ho fatto sabato,intanto la neurologa mi ha dato il cymbalta e xanax
Magari appena ho il referto la aggiornero del risultato
Grazie per il tempo che ci dedicate
Saluti cordiali

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
fatta la RM potrebbe avere le idee più chiare, restiamo in attesa del referto.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 302XXX

RMN ENCEFALO
Rispetto al precedente analogo del 02-12-2009 si rileva la comparsa di alcune piccole areole di gliosi in
sede della sostanza bianca biemisferica, di analogo significato (patogenesi vascolare microangiopatica).
Sistema vetricolare in asse, morfo-volumetricamente nei limiti.
Regolare la rappresentazione degli spazi sub-aracnoidei.
RMN RACHIDE CERVICALE
Regolare allineamento metamerico.
Modesti fenomeni di spondilo-uncoartrosi e degenerazione discale di tipo disidratativo.
Non si rilevano ernie o protrusioni discali clinicamente significative.
Regolare la morfologia e segnale del midollo cervicale.
RMN RACHIDE LOMBO-SACRALE
Ridotta la fisiologica lordosi.
A livello dello spazio intersomatico L5-S1, ridotto in altezza e sede di discoartrosi di tipo disidratativo, si
rileva la presenza di piccola ernia discale postero paracentrale destra, in contatto con la radice nervosa
discendente di S1.
Regolare la morfologia e segnale del cono midollare.
dottor ferrarolo la disturbo nuovamente perchè volevo informarla sull 'esito del referto della rm,non ne verrò mai a capo,secondo lei è il caso di far vedere la rm a un neurochirurgo?LE PARESTESIE mi stanno facendo uscire pazza,e poi da quando prendo il cymbalta ho durante la notte spasmi muscolari.
Aspetto una sua cortese risposta,almeno se è il caso di rivolgermi ad un neurochirurgo,anche se l'ernia non penso centri molto con i miei problemi
Buona domenica dottore
la ringrazio

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'ernia lombare in contatto con la radice nervosa potrebbe giustificare una parte della sintomatologia agli arti inferiori.
Sta assumendo l'antiaggregante? Da quanto tempo utilizza cymbalta e xanax?
Ha notato dei miglioramenti? Alla visita neurologica emerge qualche alterazione?
Per il momento faccia visionare le immagini alla neurologa che La segue, con i famosi limiti del consulto on line non sembrerebbe esserci al momento un'indicazione neurochirurgica ma la collega neurologa saprà essere in tal senso più precisa potendo effettuare una valutazione diretta.

Cordiali saluti e buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 302XXX

Assumo xanax e cymbalta da circa un mese,miglioramenti zero,solo effetti collaterali,nausea,capogiri ,agitazione,in più di notte questi spasmi muscolari
Ddurante l ultima visita la neurologa scrisse solo disturbi neurologi peggiorati ,non so se come riflessi che sono aumentati di solito e tendo alla retropulsione ,atassia nella marcia.
Non assumo antiaggreganti
Domani di sicuro mi farà andare per la visita
Grazie dottore per suoi consigli
Saluti e di nuovo buona domenica

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Mi pare di capite che sia stata riscontrata qualcosa di anomalo alla visita neurologica ma la terapia è a base di ansiolitici e antidepressivi (per somatizzazione?).
Potrebbe essere indicato anche un secondo parere neurologico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 302XXX

Le scrivo subito dottore perché sono in casa, le visite riscontrano delle anomalie,come le dicevo prima rot vivaci e simmetrici ,deambulazione a base allargata,romberg impossibile a base ristretta,retropulsi one alla chiusura degli occhi,ipoestesia diffusa.nonostante tutto nessuno ha saputo inquadrare il caso
E le dirò di più ho un 67% di invalidità,senza avere una diagnosi,le sembra plausibile?
Domani vorrei delle risposte concrete dalla mia neurologa,altrimenti cercherò altrove,
Somatizzazione conversione anche se ultimamente mi prescriveva solo integratori nicetile
Domani vedremo
Saluti gent dottore

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se vuole può farmi sapere cosa Le dirà la neurologa.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 302XXX

Buongiorno dottore,sono stata dalla neurologa,non mi ha visitata,ha solo letto il referto della rm,le immagini non le ha guardate
Per lei va tutto bene
Come terapia mi ha prescritto seripnol bustine e lirica 75 mg
Io intanto passo le giornate in casa dalla sedia al letto,i bruciori e i formicolii agli arti
Sono fortissimi,
Dott.secondo lei ,converrebbe farmi visitare da un chirurgo vascolare o andare in un centro universitario del nord,magari Milano,al besta ,al San Raffaele,o al mondino sempre per la neurologia,non so più che fare,
La ringrazio dottore di tutto cuore perché ci state ad ascoltare
Saluti

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

a questo punto sentirei un secondo parere, non è necessario recarsi nei centri menzionati (solo se Lei si sente più sicura), nel capoluogo della Sua regione c'è un ottima Neurologia al policlinico universitario.
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 302XXX

Ha ragione ,dottore,vorrei trovare solo un medico che si prendesse in carico la situazione,dovunque esso sia
Provai al policlinico per una visita con una dott.che si occupa di sm,ma prendevano pazienti già diagnosticati ,perché la mia paura é sempre quella,anche se ora come ora preferire dare un nome alla mia condizione e combattere con qualcosa che si conosce e non contro il nulla
Proverò magari a prenotare negli ambulatori di neurologia generale
Nonostante sia l attuale neurologa,sia durante il ricovero nel 2011é stata esclusa la sm ,una volta mi dissero che la mia condizione non è inquadrabile in nessuna patologia neurologica nota
Ma non sarò l unica al mondo?
Grazie dottore per il suggerimento,,non mi arrendo ,ho una famiglia da portare avanti
Saluti

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

capisco perfettamente il Suo giustificato sfogo.
Non mi pare ci siano gli elementi per sospettare una SM, come Le hanno detto gli specialisti già consultati.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 302XXX

Mi scusi per lo sgofo,ma prima che cominciasse tutto ero la persona più tranquilla di questo mondo,ormai i nervi saltano spesso e volentieri
Dottore volevo chiederle un'ultima cosa,visto che ormai non trovo più risposte dai neurologi ,se fosse il caso di sentire altri specialisti,vascolare,cardiologi o infettivologi,mi chiedevo se magari un virus mi ha potuto procurare questi danni neurologi,non so,solo un consiglio
Grazie dottore

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le consiglio di ascoltare prima un ulteriore parere neurologico, poi veda cosa Le consiglia il neurologo che ha l'indubbio vantaggio di effettuare la visita diretta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 302XXX

Va bene dott.seguirò il suo consiglio
Spero di poter contare sempre sui vostri consigli,se ne avessi bisogno in futuro
Grazie infinite dottor ferraloro

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Certamente, non abbia questi timori, restiamo a disposizione.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 302XXX

Dottore,vorrei porle una domanda penso banale
Ma un eccessivo uso di nicotina può causare o aumentare tutti i sintomi neurologici .
Le parestesie ,la diminuzione della sensibilità su tutto il corpo,insomma tutti i miei disturbi
Lo so di certo bene non fa,infatti sto cercando si smettere,con tanta difficoltà.
Mi scuso per la banalità della domanda ,vorrei capire
Grazie dottore

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Escluderei che la nicotina possa causare tutti i sintomi riferiti, esiste una neuropatia tabagica, molto rara, ma è limitata alle vie ottiche.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 302XXX

Lo avevo immaginato dottore,avrei risolto i miei problemi smettendo semplicemente di fumare
Non potete immaginare quale grande supporto mi state dando,soprattutto quando si è soli a dover affrontare il tutto,perché sono stanca di essere di peso alla famiglia,che sta soffrendo con me,ma adesso sono costretta a dover fingere di stare meglio per non aumentare le loro preoccupazioni
La mattina soprattutto é un disastro
Per questo sto raccogliendo quante più informazioni possibili ,per non iniziare nuovamente l iter dei medici per poi non venirne a capo
Dottore che mi potete dire delle neuropatie sentivo motorie,cioè basterebbe un emg o eng per diagnosticarle ?
PERCHÉ il tutto inizio con una perdita di sensibilità dalle estremità delle punte dei piedi,fino a risalire su tutto il corpo,insieme alla sensibilità avvertivo anche la difficoltà nella deambulazione,a quel tempo ero incinta del mio secondo figlio,gravidanza che si rilevò a rischio con distacco di placenta con un mese di ricovero ,nonostante tutto portai a termine la gravidanza grazie a dio.
Da allora l unico miglioramento é che riesco ad appoggiare i piedi a terra ,perché prima erano anestetizzati ,li sentivo enormi e ovattati a tal punto da non stare in equilibrio.
Adesso sono alla ricerca di un nuovo neurologo ,ma non mi faccio prendere dal panico, sto valutando molte cose e facendo un resoconto delle mia vita.
Scusate se le ho fatto un promemoria dottore ,é la disperazione
Grazie ancora

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non si disperi Signora,

ne verrà a capo, almeno glielo auguro sinceramente.
Sì, un'EMG/ENG associata alla visita neurologica è sufficiente per diagnosticare una polineuropatia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 302XXX

Dottore,sono stata da un altro neurologo,mi sta facendo fare il test emg di kugelberg per la spasmofilia e delle analisi
Anticorpi anti gliadine iga igg
Anticorpi anti trasglutaminasi iga igg
Breath test lattosio
Patch test nichel e cromo
Eon
Prova di romberg con oscillazioni polidirezionali alla chiusura degli occhi
Rot scattanti e simmetrici,tendenzialmente polifasici i rotulei
Accenno al clono del piede
Alluci in flessione
Insomma sospetta una spasmofilia o qualche intolleranza alimentare
Cosa ne pensate dottore?
Saluti

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
In atto il neurologo consultato si è orientato verso queste due ipotesi di lavoro, non saprei cosa dirLe, la spasmofilia, per es., si può sospettare anche in base a dei segni che vengono ricercati durante la visita neurologica ma nel Suo caso non sono menzionati nell'EON (Esame Obiettivo Neurologico).
Comunque faccia gli esami prescritti, poi si vedrà.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 302XXX

Sempre gentilissimo
dottore grazie
Da quello che ho capito l esame obiettivo dice una cosa,ma il neurologo indaga su altro
Mah staremo a vedere ,non ne sono convinta neanche io,ma purtroppo si va a tentativi
La terapia però mi ha disarmata ,non so se iniziare da subito o aspettare per i risultati dei test


Normast bustine 600mg
Mag 2
Zarelis
Gababentin 100mg
Didrogyl os 10ml
É tanta roba
Che dite dottore? Forse é meglio aspettare
Mi scusi dottore forse ho un tono troppo confidenziale,ma siete come un ancora di salvataggio
Cordialità

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
<<Mi scusi dottore forse ho un tono troppo confidenziale>> no, tranquilla Signora, scriva come sente, sia sempre se stessa.

<<Da quello che ho capito l esame obiettivo dice una cosa,ma il neurologo indaga su altro>> concordo con Lei, staremo a vedere, almeno potrebbe escludere alcune condizioni.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 302XXX

Buongiorno dottore,scusatemi se ogni tanto la disturbo,ma le mie curiosità sono troppe
Mi chiedevo se ci fosse stata una malattia neurologica o qualsiasi altra malattia,nel corso di tutti questi anni ,un'evoluzione in senso negativo si sarebbe dovuta vedere ,io invece diciamo sono stabile,nel senso sono nata in modo,cioè penso come tutti gli altri ed ora mi ritrovo a vivere 24 ore al giorno in un altro modo,con tutti questi problemi che mi limitano in tutto.non vanno via qualsiasi farmaco prenda,adesso mi chiedo ,un disturbo di conversione o somatizzazione può durare tutto questo tempo?può essere compatibile con la mia sintomatologia?
Non so davvero come ringraziarla dott.per le sue risposte

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

un disturbo di conversione potrebbe starci, consideri però che qualche alterazione all'esame neurologico è stata riscontrata, quindi bisogna stabilire in quale misura tali alterazioni sono congrue con la sintomatologia riferita e questo è compito dello specialista che La segue.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 302XXX

Dottore,si ricorda il neurologo mi aveva prescritto una serie di test per le intolleranze ,sono stata in ospedale,ma per fare il test sul lattosio bisogna seguire una certa alimentazione per una settimana,per il test sul cromo e nichel d estate non lo eseguono perché bisogna applicare un cerotto che con il caldo si potrebbe staccare
Insomma dottore ho lasciato perdere perché poi mi chiedo che cosa centrano questi test con i miei disturbi NEUROLOGICI ?
PENSO di aver fatto la scelta giusta,non penso centrino le intolleranze
Già la mia vita é complicata di suo,poi mi fanno indagare su cose che non stanno ne in cielo ne in terra
Che dite voi dottore?

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
faccia con calma un'EMG/ENG ai quattro arti, in un soggetto con ipoestesia è insieme alla RM l'esame di elezione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente 302XXX

Il problema é che l ultimo neurologo ha escluso neuropatie o polineuropatie in quanto i riflessi non dovrebbero essere vivaci e per ciò non ha ritenuto farmi effettuare l emg .
Ma l emg e l eng sono esami che indagano a livello periferico o centrale?

Dottore scusate,non vorrei ,ma sto piangendo
Non sto capendo più niente
Mi scusi devo mantenere la calma
Grazie dottore

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non si agiti, stia serena.
E' anche corretto quello che Le ha detto il neurologo circa la vivacità dei riflessi.
L'EMG indaga il sistema nervoso periferico, i nervi periferici, ma può darci delle informazioni indirette e da verificare anche sul sistema nervoso centrale, soprattutto a livello midollare.
Altro purtroppo non so dirLe.

Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 302XXX

Veramente molte
grazie dottore,é stato tanto paziente
Ho iniziato la cura con gababentin normast e venlafaxina,speriamo bene
I dubbi sono tanti ,ma non posso fare niente per cambiare le cose e dovrò accettare quello che verrà ,nel bene e nel male
Dovrò anche stare tranquilla perché poi mi etichettano come depressa,con tutto il rispettto per chi soffre di depressione come causa primaria
Se sono depressa é una causa secondaria ai miei disturbi,
Io senz altro prima o poi farò l emg,ma dottore dite che i potenziali evocati sono un esame più specifico per i miei disturbi,perché riguardano tutto il corpo,non solo un distretto di muscoli o nervi
Dottore spero tanto di non disturbarla più ,ha già fatto il possibile e gliene sono grata
Grazie mille dott

[#37] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non disturba certamente, non si prenda anche questo pensiero.
Anche i potenziali evocati possono essere indicati nella Sua condizione, comunque faccia la terapia prescritta, poi si vedrà, in base ai risultati, come e se procedere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#38] dopo  
Utente 302XXX

Dott.ferraloro mi é stato fatto l ecodoppler transesofageo,ma non ho ben capito questo esame su cosa indaga,essendo uscito negativo quali patologie vengono scartate,posso stare tranquilla per le patologie vascolari e cardiache o non centra niente.
Mi può cortesemente spiegare in parole povere

Riguardo la terapia con 100 mg di gababentin e una pastiglia di zarelis da 37,5 mg.al giorno i miei disturbi rimangono gli stessi ,bruciore e formicolii diffusi,anche se da un Po di tempo che ho come un nodo in gola e devo sempre deglutire ,forse questo nodo é legato all ansia,almeno spero
Saluti dott

[#39] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ritengo che, nel Suo caso, l'esame sia stato effettuato per escludere una pervietà del forame ovale (PFO) che è una comunicazione non fisiologica tra i due atri del cuore, il destro e il sinistro, che a volte può causare ischemie cerebrali.
L'esito negativo esclude questa condizione.

Riguardo la terapia, questa è ampiamente sottodosata, ne parli con lo specialista che l'ha prescritta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#40] dopo  
Utente 302XXX

Dottore ho fatto anche l EMG giacché sono in ballo,anche se a dire il vero sono un tantino stanca,ma prima o poi ne verrò a capo e se non è possibile lascio che il tempo faccia ilsuo corso,deciderà lui
Questo è il risultato
Retto del femore dx e sin,vasto mediale sin,tribale anteriore destro
Attività a riposo ASSENTE.accanto a potenziali normali se ne registrano alcuni di'ampiezza e durata diminuita


Estensore comune delle dita dx,trapezio superiore,bicipite bracciante sin e dx
Attività a riposo assente.
I
Singoli potenziali sono di ampiezza e durata diminuita sul bicipite bilaterale,alcuni diminuiti anche sugli altri muscoli.
Stracciati a massimo sforzo sono di tipo subinterferenziale con reclutamento "precoce" sul bicipite dx
Conclusioni
Lo studio emg mostra segni di modestà sofferenza sofferenza miopatica ,più evidenti agli aass dx>sin
In attesa di vedere cosa ne pensa il neurologo,ho pensato a lei che ètanto disponibile nel farmi capire qualcosa
Intanto ho lasciato gababentin lirica cymbalta,troppi effetti collaterali e zero risultati
Vado avanti con 1 mg di xanax al giorno
Le sto scrivendo anche se con molti dubbi,perché potrebbe sembrare un disturbo ossessivo il mio,ma devo capire
Vi ringrazio comealsolito dellapreziosa consulenza che ci date
Saluti dottore

[#41] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
All'EMG è stata riscontrata, come recita il referto, una modesta sofferenza muscolare in senso aspecifico, sta adesso al neurologo cercare di individuare la causa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#42] dopo  
Utente 302XXX

A questo punto dott.potrei assumere il mag 2 che mi aveva prescritto il neuro per vedere se si attenuano un Po i bruciori e i formicolii e la stanchezza
Non ho crampi ,che ne pensa dottore
Grazie mille

[#43] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se è il magnesio è stato prescritto dal neurologo lo può certamente assumere.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#44] dopo  
Utente 302XXX

Grazie ancora per la cortesia e la pazienza nel rispondermi

Ultimamente per non farmi mancare nulla avverto brividi di freddo,naturalmente senza febbre,volevo sapere dottore se anche i brividi sono inquadrabili nel contesto delle parestesie ,dei formicolii ,sono disperata faccio fatica a stare in piedi

Ma gli attacchi ischemici transitori possono provocare questi disturbi simmetricamente ,io incominciai a perdere la sensibilità dalle estremità dei piedi,fino a risalire su tutto il corpo e insieme alla perdita di sensibilità avevo difficoltà a camminare,ma la cosa interessa sia il lato destro che sinistro

Dottore mi aiuti per quanto le é possibile a fare un Po chiarezza,
Tutti mi dicono che le cicatrici gliali non sono patologiche,ma perché non si presta più atteazione ai disturbi del paziente?e non a una fredda macchina?

Sono sfiduciata ,lo so che la medicina non è una scienza esatta e i medici fanno quello che possono ,ma non vedo davanti a me un futuro,e per questo mi dispero .
Vi ringrazio dottore e le auguro buona domenica

[#45] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è difficile dare da questa postazione un suggeimento su come procedere se non quello di affidarsi al neurologo.
Gli attacchi ischemici transitori per definizione durano poco e non lasciano sintomi, per cui li escluderei. Probabilmente c'è pure un'accentuazione della sintomatologia causata dallo stress. Veda cosa Le dice lo specialista.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#46] dopo  
Utente 302XXX

Lo so dott,é difficile anche per i medici che mi hanno visitata nel corso di tuttiquesti anni,non lo metto in dubbio questo ,ci mancherebbe,
Certo sentirsi imprigionata in un corpo che non risponde mi procura tanto stress,e sicuramente peggiora il tutto,ho provato con tanti antidepressivi,ma mi sento ancora più anestetizzata e ho paura a prenderli,insomma il cerchio non si chiude

Se ci fosse stata una malattia del snc in tutti questi anni avrebbe dovuto peggiorare?io sono stabile.che dite?
O un arterosclerosi ,avrei dovuto avere qualche decadimento cognitivo?

Per tranquillizzarmi un po' dottore,mi scusi tantissimo per le mie banali domande

[#47] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le domande non sono mai banali, Lei ha tutto il diritto di interrogarsi e di interrogare, al momento non ha avuto ancora risposte concrete.
Comunque posso rispondere affermativamente, sempre con i famosi limiti del consulto a distanza.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#48] dopo  
Utente 302XXX

Buongiorno dottor ferraloro
Stamattina volevo raccontarvi un episodio della mia vita avvenuto ormai 15 anni fa
So che siete un ottimo ascoltatore
Erano 3 4 giorni che non riuscivo a camminare normalmente,cioè sbandavo da un lato,non ricordo se a dx o sx
Decisi di andare al pronto soccorso e fui ricoverata d urgenza,mi ricordo che raggiunsi il reparto su una sedia a rotelle,tanto che stavo male
Questo mi dissero
La paziente lamenta vertigine rotatoria con componente neurovegetativa,senza disturbi auricolari ,comparsa all improvviso
Al ricovero presentavo
Nistagmo 1 2 e 3 grado dx
Rare scosse a dx di andare1 grado
Arefflessia vestibolare
Tutto il resto era nella norma a parte il fibrinogeno un po alto,il prc debolmente positivo e la ve

Fui dimessa dopo 9 gg con diagnosi di neuronite vestibolare Fui
Lo so che a distanza di tanti anni é difficile pronununciarsi ma se ladiagnosi fosse statasbagliataed il tutto era imputabile al snc ,come faccio a risalire,troppi anni sono passati,ma da allora dopo un anno circa che incominciai con i disturbi neurologici
Ma dottore la sm può esordire con le vertigini soggettive?
Lo so la mia vita é un romanzo ,ma sono dubbi che vengono,mi perdoni
Grazie dott se mi illumina anche questa volta




[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Una SM può esordire con una sindrome vertiginosa persistente ma le alterazioni (già riparate) riscontrate a livello cerebrale sono state interpretate di tipo vascolare, <<patogenesi vascolare microangiopatica)>> recita il referto, per cui non ci sono elementi per parlare di SM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#50] dopo  
Utente 302XXX

Dottore volevo aggiornarla
Ho fatto un ecodoppler al cuore e un tsa
Risulta una placca alla carotide 2.2 m e 2,6 m
Al cuore arterie indurite penso da quello che ho capito
Gli è sembrato strano che nessun neurologo mi abbia dato l aspirinetta
Neanche lui me l ha prescritta,perché?
A chi tocca in questi casi prescrivere un farmaco?
Neurologo o cardiologo?
Mi dovrà venire un ictus prima o poi,se qui mi sballotolano a destra e sinistra
Mi scusi dott.
I disturbi sono neurologici ,ma dovuti a un problema vascolare
Che faccio?me l autoprescrivo ?
Grazie DOTTORE e mi scusi se ogni tanto la disturbo

[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La prescrizione dell'antiaggregante può essere fatta da qualsiasi medico, comunque è più frequente dal neurologo e dal cardiologo ma anche dal medico curante.
Non faccia autoprescrizione, ne parli col Suo curante.
Strano che il collega, meravigliandosi che nessuno l'avesse fatto, non ha prescritto il farmaco nemmeno lui.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente 302XXX

Infatti,dottore me lo sono chiesto anche io,ha detto che siccome i disturbi sono neurologici che avrebbe dovuto il neurologo prescrivermi l aspirinetta
Parlerò con il cardiologo che ha in cura mio padre che è cardiopatico con intervento di 4 by pass
Adesso il mio medico curante e in ferie così come il neurologo
Da profana dottore può qualche pezzettino di queste placche essersi staccata ed avermi creato queste gliosi e tutti i disturbi neurologici che sono davvero invalidanti,su tutto il corpo,braccia gambe,ma come è possibile?
Di nuovo grazie anticipatamente dott

[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La gliosi rappresenta la fase finale di un processo di riparazione per cui è da considerare una fase tardiva di un insulto cerebrale che nella maggioranza dei casi è di tipo vascolare. Non possiamo sapere l'origine delle Sue alterazioni, non potendo escludere nemmeno la Sua ipotesi. Queste lesioni gliotiche non sono però responsabili dell'insorgenza di sintomi specifici.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#54] dopo  
Utente 302XXX

Gent dott,forse si sta aprendo uno spiraglio,dopo anni di sballottamento a dx e sx
Ho rintracciato il cardiologo che segue mio padre,e mi ha prescritto la cardiospirina penso sia la stessa cosa dell aspirinetta e il torvast per il colesterolo
Certo per i disturbi neurologici lui non ci può fare nulla e a questo punto penso neanche i neurologi ,ma comunque li aggiornero delle ultime novità per vedere se posso riprendere il gababentin o il lyrica insieme a questi ultimi farmaci
Iniziamo la cura almeno per evitare danni peggiori
Dottore potrei fare un Po di riabilitazione del cammino?
Esercizi posturali ?
Che dite?
Grazie dott.per la sua immensa gentilezza

[#55] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non conoscendo l'eventuale deficit motorio non è possibile dare nessun consiglio in tal senso.
Ok, mi faccia sapere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#56] dopo  
Utente 302XXX

Grazie dott per le sue risposte
Le spiego é una camminata a piccoli passi,cosa che è cambiata

[#57] dopo  
Utente 302XXX

Nel tempo,infatti prima la mia camminata era a base allargata per mantenere l equilibrio,infatti tendevo alla retropulsione ,oggi invece come equilibrio va meglio e gli oscillamenti a occhi chiusi sono pluridireziohali
Non so se sto andando verso un miglioramento,lo spero
Saluti dott

[#58] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
per valutare l'andatura è necessario visionarla direttamente e ricercare anche eventuali altri segni accessori o di accompagnamento che possano indirizzare verso un'ipotesi diagnostica.
Solo la descrizione purtroppo non basta, Le auguro davvero di essere in fase di miglioramento.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#59] dopo  
Utente 302XXX

Grazie dott per lasua pazienza e umanità e le parole di incoraggiamento
Ieri sera purtroppo improvvisamente mi sono cedute le gambe e i piedi dovevo trascinarli
Formicolli assurdi e anestesia
Mio marito preoccupato ha chiamato un medico amico di famiglia che lunedì mi farà visitare in un centro di malattie neurodegenerative che è provvisto anche di dat scan,se fosse il caso mi sottoporranno a questo esame,sono in ansia non so più che pensare,ma non vedo miglioramenti e sono disposta ad accettare tutto purché si arrivi ad una diagnosi
Ma questo tipo di esame ho letto che indaga sul parkinson ?o può rilevare qualche altra anomalia?
Lo so mi sto fasciando la testa prima di rompersmel a,Ma son o disperata e nessuno sa più che fare
Che cosa indaga questo esame dottore?
Se le va di rispondermi per l ennesima volta dottore,la ringrazio

[#60] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

Il DaTSCAN si utilizza per la diagnostica della malattia di Parkinson e per la differenziazione dei parkinsonismi atipici, comunque sono d'accordo con Lei quando dice di fasciarsi la testa prima di rompersela. Non ricordo se in passato è stata seguita presso qualche centro neurologico di eccellenza.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#61] dopo  
Utente 302XXX

Adesso le voglio dire tutto,all inizio degli esordi mi ricoverai al policlinico della mia regione,dopo visita dal primario,non mi fecero un granché ,ne risonanza ,solo questionari,visite psichiatriche ecc
L ultimo giorno si decisero a farmi puntura lombare non so a che pro
La conclusione fu di pararproteinemia di tipo g ,con 7 frazioni di igg anomale non ricordo bene
Già dimessa con diagnosi di distinta ,perché il primario aveva già dato la sentenza,esperienza negativissima,perciò li non vorrei più tornarci,anche se so che ci sono medici in gamba.
Ecco dottore la mia esperienza al policlinico,magari a distanziati anii le cose saranno cambiate

[#62] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
vediamo cosa Le dicono in questo centro, poi si vedrà come procedere.

Dr. Antonio Ferraloro

[#63] dopo  
Utente 302XXX

Grazie dott.immensamente per le sue risposte sempre pronte,conosco molto bene il parkinson e l atrofia multisistemica,avendo avuto un lutto in famiglia proprio a causa de ll atrofia e sono stati anni terribili essendo la persona anche molto giovane,caso rarissimo
Scusi se sono andata su esperienze personali,ma non è facile andare avanti ed accettare


Le farò senz altro sapere cosa mi diranno riguardo il mio caso
Staremo a vedere
Buona domenica dott

[#64] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Buona domenica anche a Lei, si rilassi se può.

Dr. Antonio Ferraloro

[#65] dopo  
Utente 302XXX

Grazie dott é un Po difficile rilassarsi quando si sta perdendo controllo del proprio corpo
Faccio del mio meglio,cerco di non pensarci ,ma i segnali sono troppo invalidanti
Vorrei sapere dott se è possibile avere una diminuzione della sensibilità su tutto il corpo, arti ,addome viso,a livello tattile cioè toccando la pelle ,me la sento anestetizzata con relativi bruciori ,formicolii
mi hanno detto,che non è possibile questa cosa,le risulta dottore,che non esiste una patologia che corrisponda a questi sintomi
Che dite dottore

[#66] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sono condizioni molto rare ma teoricamente possibili quando vengono compromessi i centri della sensibilità tattile o le vie di trasmissione nervosa. In questi casi i PESS (potenziali evocati somatosensitivi) potrebbero essere un esame indicato.
Tutto questo in generale, non è riferito al Suo caso, vediamo cosa Le dirà il neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#67] dopo  
Utente 302XXX

Si si lo so dottore é solo unaspiegazione
Quando il neurologo mi punge con l ago io lo sento,anche se in maniera fastidiosa,quindi per i neurologi la sensibilità c e
Ma se l ipotesi che lei ha spiegato fosse vera,a cosa andrei incontro?
Da come mi sento ho l impressione che mi stia paralizzando
Perché tanta sofferenza
Non ce la faccio più

[#68] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
A questa domanda purtroppo non si può dare una risposta, aspetti l'esito della visita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#69] dopo  
Utente 302XXX

Dottore ho fatto la visita
Neurologicamente non ha riscontrato nulla di patologico
Mi ha parlato di piccole fibre,di qualche danneggiamento,di una biopsia che qui naturalmente non eseguono,essendo un centro piccolo
A parte la biopsia,stiamo provando con il laroxil 1 goccia la sera fino ad arrivare a 13 gocce

Che ne pensate di questo farmaco,sarà adattato per le mie parestesie?
Ricordo di averlo preso e mi sentivo sempre addormentata

Per questo mi fa iniziare con dosi basse
E scalare con lo xanax che mi sta dando dipendenza
La settimana prossima mi farà degli esami ematici
Ma cosa sono le piccole fibre? Dottore in parole semplici possono provocarmi questa ipoestesia tattile

Ormai sento il bisogno di aggiornarla,sperando che trovi pressto una soluzione
Ssaluti cari dottore e la ringrazio di cuore

[#70] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
Il laroxyl, tra le altre indicazioni, viene utilizzato anche per il dolore neuropatico.
Buona notizia l'esito negativo della visita neurologica.
Una neuropatia delle piccole fibre è causata più frequentemente dal diabete ma mi pare che Lei non sia diabetica, per il resto l'altra grande categoria è causata da disturbi immunologici. Comunque cominci la terapia prescritta e vedamo poi gli sviluppi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#71] dopo  
Utente 302XXX

Laringrazio solo ora perché in questi giorni non sono stata in gran forma,avendo iniziato la cura di laroxyl,,sono sempre in dormi veglia

Dottore,spulciando tra le varie visite,ho trovato questa diagnosi
Il quadro sintomatologico sembra ascrivibile a condizione funzionale in assenza di patologia organica

Cosa vuole dire dottore?
Mi può spiegare gentilmente
Sono a pezzi
Grazie mille
Saluti dottore

[#72] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Il medico che ha refertato quella visita ha ipotizzato un disturbo di tipo psicosomatico non avendo riscontrato problematiche organiche.

Dr. Antonio Ferraloro

[#73] dopo  
Utente 302XXX

Carissimo dott. Ferrerolo sono sì nuovo qui a raccontarle gli ultimi avvenimenti che mi sono accaduti
Sono uscita dal ospedale con questa diagnosi:
Turbe del andatura in possibile atassia spino cerebellare ,si consiglia studio genetico per quantificazione tripletta cag per sca 1 2 3 6 12
Tale diagnosi é stata smentita dal mio neurologo il quale mi ha detto che non é possibile una cosa del genere ,in quanto dopo tanti anni starei sulla sedia a rotelle
É anche perché l atassia non porta bruciore o ipoestesie
Sono sempre più in alto mare ,povera me
Mi è stato consigliata anche una biopsia muscolare dopo questo referto del emg
Danno miogeno nel deltoide e vasto mediale dx e sn e bicipide dx,da miopatia di ndd
Non so più se proseguire con le indagini ,sono stanca esfiduciata ,il mio neurologo non é convinto di tutto ciò e sto prendendo solo il mutabon ,naturalmente i miei disturbi persistono,bruciore agli arti,ipoestesia estesa su tutto il corpo,spasmi soprattutto la mattina appena sveglia,vampate di calore
Non vivo più,anche perché mi hanno messa questa pulce nel orecchio del atassia
Mi consigliate di fare questo test o sentire il mio neurologo e lasciar perdere?
Lo so che sono domande alla marzullo ma dott.non so più che fare

Grazie millealla mia ancora di salvataggio
Buona giornata

[#74] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Cara Signora,

se due colleghi che l'hanno visitata hanno ipotizzato due condizioni diverse pensi noi al buio cosa potremmo dire. Nel dubbio faccia i test genetici e la biopsia muscolare, consiglio però dato senza una valutazione diretta.
Anche se non frequentemente, alle SCA potrebbe associarsi anche una neuropatia periferica con conseguenti disturbi della sensibilità.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#75] dopo  
Utente 302XXX

Capisco benissimo dott,ci vorrebbe la sfera di cristallo,i pareri erano talmente discordanti,che ero diventata il "caso"da studiare
Dei 5 neurologi in reparto ,uno mi ha detto la sindrome delle gambe senza riposo,un altro si é sbilanciato dicendomi probabile sca gli altri non si sono espressi ,ma hanno continuato l iter degli antidepressivi
Volevo chiederle dott,dagli esami genetici risulterebbe se sono affetta da sca
Ma dalla biopsia muscolare cosa potrebbe emergere?
Dal emg risulta che i nervi sono a posto,cosa che mi viene difficile da credere, in presenza di alterazione di sensibilità tattile e bruciore.saprebbe per caso a chi mi potrei rivolgere per questi esami,non allontanandosi molto da casa,cioè in Puglia
Grazie dott

[#76] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La sindrome delle gambe senza riposo non causa alterazione dell'andatura.
La biopsia muscolare è stata consigliata in considerazione dell'esito dell'EMG in cui è stato riscontrato un danno muscolare, quindi consigliata per definire l'eventuale patologia muscolare.
Al Policlinico di Bari c'è un'ottima Neurologia, probabilmente ci saranno anche altri centri ma personalmente non li conosco.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#77] dopo  
Utente 302XXX

La ringrazio solo ora per la risposta dott,ho avuto qualche problemino e non mi sono connessa per molto tempo
Ho trovato chi fa le indagini genetiche in Puglia sulla sca
Statmattina però ho visto dei filmati di pazienti affetti da atassia e non mi sono rivista ,cioè io non cammino come chi è affetto da atassia
Quindi non so se farò questi test,sono dubbiosa
Il mio disturbo principale é l ipoestesia , i bruciori ,la debolezza muscolare,la vista offuscata,ma riesco a camminare senza ausilii,anche se molto lentamente
Insomma sono in alto mare,e soprattutto sola a dover affrontare il tutto,mi sento impotente e con me tutti coloro che mi sono accanto,sono ormai troppi anni
Così dottore volevo scriverle senza una domanda specifica,volevo solo sapere che succede al mio corpo,ma non trovo risposte
La saluto dottore ferrarolo
Buona serata







[#78] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non è possibile a distanza darLe un orientamento diagnostico corretto non potendoLa visitare e valutare nemmeno l'andatura, pertanto il consiglio che Le posso dare è di seguire le indicazioni dei colleghi che l'hanno visitata.
S'intende che restiamo a disposizione per qualunque cosa sia possibile consigliare on line, anche per un semplice sfogo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#79] dopo  
Utente 302XXX

Buongiorno dottore
Sono un paio di mesi che non ci sentiamo,ma anno nuovo problemi vecchi,anzi se ne sono aggiunti di altri
Volevo chiederle se un uso prolungato di xanax puo'causare tachicardia e fiato corto,so di certo che ho una tachicardia sinusale dopo aver effettuato un ecg,ma l 'affanno ora non mi permette neanche di compiere piccoli gesti come ascigarmi i capelli che il cuore parte in quarta e schizza a 120 130bm
Domani andro dal cardiologo
Grazie dott.come sempre e un sereno 2015



[#80] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

lo xanax potrebbe causare affaticamento ma mi pare difficile dell'entità che Lei descrive. Comunque corretta è l'indicazione alla visita cardiologica.
Anche gli esami del sangue di routine più funzionalità tiroidea sarebbe utile effettuarli.
Grazie e buon anno anche a Lei!

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#81] dopo  
Utente 302XXX

Buonasera dottore
Ho effettuato un holter,e'risulta un ritmo sinusale con rare extrasistole atriali,il cardiologo ha detto che va tutto bene
Comunque la mia domanda e' un 'altra
Dopo delle iniezioni intramuscolo di samyr,il gluteo destro e'rimasto insensibile e tutto questo ormai da ottobre
Puo' l ago aver toccato la radice di qualche nervo?
Non me lo spiego altrimenti,non ho bruciore o dolore, solo insensibilita'ridotta al tatto.
Grazie dottore per le sue risposte sempre molto professionali
Saluti cordiali

[#82] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
L'ipotesi che Lei avanza è certamente possibile, soprattutto se l'area ipoestesica è localizzata nei pressi dell'iniezione intramuscolare. Altra ipotesi potrebbe essere un'origine diversa, per es. dalla colonna lombo-sacrale o a valle di questa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#83] dopo  
Utente 302XXX

Allora dott,da quanto ho capito potrebbe essere anche "colpa"di un'ernia discale postero paracentrale destra l5-s1,in contatto con la radice nervosa discendente di S1,perche la zona e'abbastanza estesa,gluteo sinistro e parte alta della coscia
E' bello sapere che dall altra parte dello schermo c e' qualcuno che ti ascolta,ricevendo in cambio solo un semplice grazie,non finiro mai di ringraziarla dottore ferraloro
Buona giornata con il cuore

[#84] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se la zona è estesa e comprende anche la parte posteriore alta della coscia l'ipotesi dell'origine lombare del problema è possibile, anzi probabile.
Ma per maggiore precisione ne parli col Suo medico curante.
Grazie a Lei.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#85] dopo  
Utente 302XXX

Dottore,buongiorno
E come ogni mattina mi sveglio con gli stessi disturbi della sera,non vivo piu',sempre sul filo di un rasoio
I bruciori agli arti mi stanno facendo uscire di testa,l ipoestesia non passa,nessun medico riesce a trovarne la causa
Come faro'ad andare avanti?
Si fanno interventi di microchirurgia,si trapiantano organi,la medicina ha fatto enormi passi in avanti,ma nel mio caso non si riesce a trovare una soluzione nel bene o nel male.
Dottore forse dovro'farmene una ragione e accettare quello che non posso cambiare.
Ormai sono troppi anni e mi rendo conto che sono sulla strada di un esaurinento nervoso,come conseguenza di questo mio stato di salute.
Mi scusi lo sfogo stamattina,ma mi sento tanto male
Grazie dottore

[#86] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Capisco, fa bene a sfogarsi.
Ha mai contattato un terapista del dolore o algologo? Se non lo ha fatto potrebbe essere una strada da percorrere. Che ne dice?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#87] dopo  
Utente 302XXX

Ho preso tanti farmaci dottore,lyrica,gababentin,laroxyl,senza risultato
Tutti farmaci prescritti da neurologi,insieme a tanti antidepressivi e ansiolitici
Ma la strada della terapia del dolore non lo mai seguita,volevo dare a tutti i costi un nome alla mia situazione per combattere faccia a faccia il nemico,ma mi rendo conto dopo tanti anni che tutto cio'non e'possibile e passo per una che si piange addosso e tutto questo mi fa stare ancora peggio
Sento solo queste parole:REAGISCI SFORZATI NON CI PENSARE
Sono allo sbando purtoppo
La ringrazio come sempre dott.
Provero' anche questa non so piu' che fare

[#88] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007

<<REAGISCI SFORZATI NON CI PENSARE>> a mio avviso è quanto di peggio si possa dire ad una persona che sta male e soffre. Provi a parlarne ad un terapista del dolore.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#89] dopo  
Utente 302XXX

dottore dopo un po di tempo le sto scrivendo di nuovo per dirle che ormai mi sento sempre più sola,il mio caso non interessa più a nessuno,ne a medici ,ne a famigliari,nascondono tutti la testa sotto la sabbia e non vedono o non vogliono vedere la realtà della mia situazione
sono allo sbando,non si riesce a venirne a capo,ma come è possibile
ho rifatto l emg e i vari potenziali evocati ,questa volta sono risultati negativi,continuano le parestesie,l ipostesia tattile su tutto il corpo,adesso si sono aggiunti dei disturbi ulteriori,come fame d aria,faccio fatica a respirare,ma i polmonii sono a posto,ilcuore va bene ,a parte delle extrsistole atriali,sono in cura con cardiaspirina e torvast,cymbalta e lo xanax di cui non posso farne più a meno,sopratutto la mattina mi alzo con sudorazione eccessiva e tachicardia
Insomma tutto negativo,mi sono rimasti da fare solo i test genetici per la sca,ma i pareri sono discordanti e non vorrei fare un ulteriore buco nell acqua,perchè sono diventata un peso per tutti e nessuno si mobilità più per aiutarmi,e sola non ho più la forza di affrontare le cose
Mi dicono che è inutile continuare a indagare,percgè non ne verranno mai a capo ed io che avevo tanta energia e voglia di fare,mi ritrovo a non esser piu grado neanche di uscire di casa
Secondo lei dottore è un mio diritto avere una diagnosi?
Spesso e volentieri mi sento umiliata e francamente sono stanca di tutte queste umiliazioni
sono persa
dottore una sua parola vale più di 100 discorsi
La saluto e un forte ringraziamento

[#90] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la capisco perfettamente, è ovvio che non possa sapere quale sia il Suo problema ma condivido che si debba arrivare ad una diagnosi. Le analisi genetiche per SCA? Perché no?
La fame d'aria, escluse problematiche organiche, è spesso un sintomo psicosomatico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#91] dopo  
Utente 302XXX

Buonasera dottore,sono sempre io a importunarla,ma non mi do pace
Ultimamente,insieme a tutti i miei disurbi neurologici ,avverto una pulsazione a livello addominale,sulla bocca dello stomaco,insieme a un sibilo nella gola,sono preoccupata,ho gia a che fare con tutti i miei disturbi ,anchexquesto non ci voleva
Ho anche dolore se premo sull addome
Secondo lei devo fare un 'ulteriore visita da un cardiologo o un chirurgo vascolare?
Ho letto di aneurismi dell aorta addominale e ho paura
La ringrazio dott.

[#92] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le consiglio di parlarne prima col Suo medico curante per avere una valutazione diretta del problema. Poi valuterà il curante come e se procedere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#93] dopo  
Utente 302XXX

Buongiorno dottore,rigurdando l ultimo consulto ho visto che risale a luglio 2015 e sono di nuovo qui insieme a lei
Sono due mesi ormai che accuso una dispnea , ho fatto la visita pneumologica e spirometria e i polmoni risultano a posto
Ora mi chiedo,avendo tutti i probkemi neurologici che sono ipeostesia tattile parestesie che ultimamente si sono accentuate e ho la gamba destra molto piu anestetizzata fino al ginocchio quasi,può la dispea far parte del quadro neurologico,perché io sono convinta che sia tutto correlato
In poche paroke il respiro dalla pancia si ferma il gola e i respiri sono molto frequenti e ravvicinati
Adesso sono in cura con cardioaspirina , paroxetina,betabloccante,
Grazie dottore

[#94] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

certamente capirà che è impossibile a distanza stabilire se il problema sia neurologico o di altro tipo, però l'esito negativo della spirometria e della visita pneumologica dovrebbe essere rassicurante.
Ne parli al neurologo alla prossima visita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#95] dopo  
Utente 302XXX

Sono stata ieri mattina dalla neurologa , naturalmente attribuisce tutto all ansia , come al solito,ha aumentato la paroxetina e niente , un integratore anche


Mi chiedo , cone faccio io ad andare avanti,con tutti questi problemi e per di più non essere nemmeno creduta

Ansia si,ma fino a un certo punto
Vorrei poterci credere,ma non ce la faccio soprattutto fisicamente

L ultimo step sono i test genetici per la SCA che sto rimandando già da un anno,dopo il ricovero di ottobre 2014

Le auguro una buona serata e grazie dott per l ascolto

[#96] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

senza alterazioni respiratorie obiettive è possibile l'origine ansiosa.

Buona serata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#97] dopo  
Utente 302XXX

La ringrazio dott come al solito
Io penso che la dispea faccia parte del pacchetto regalo,che ancora nessuno &#279; riuscito ad aprire
Mi rendo conto che sono disturbi Importanti e seri,alrimenti se per almeno un giorno mi sentissi meglio non ci penserei pi&#363;,ma sto sempre peggio
Perché sono costretta a rimanere senza una diagnosi certa?
Nessuno delle decine di medici che ho visto &#279; stato in grado di aiutarmi,perché?
Mi scusi dott., ma sono esasperata

[#98] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Capisco ovviamente la Sua esasperazione ma a distanza, oltre ascoltarLa e dimostrarLe vicinanza, altro non è possibile fare.
Mi faccia comunque sapere eventuali sviluppi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#99] dopo  
Utente 302XXX

Lo so dottore e la ringrazio veramente con il cuore per il supporto e i consigli che mi avete dato, sempre molto disponibile e cordiale

Va bene la terrò aggiornata se ci saranno novità, ma sono stanca stanca e rassegnata e rassegnarsi &#279; un suicidio quotidiano,ma altro non so che fare

Salutissimi cordiali doc

[#100] dopo  
Utente 302XXX

Buongiorno dottor
purtroppo la dispnea sta continuando da oltre 3 mesi,
come le avevo accennato hanno escluso patologie polmonari e cardiache
a breve farò una visita dall otorino, per escludere anche quel fattore
voRRei chiederle se questa dispnea con sibilo può essere causa di un fattore muscolare, visto tutti i problemi che ho a livello neuro muscolare?
se fosse ansia basterebbe un bel respiro profondo e passerebbe penso, invece la dispnea persiste ormai ininterrotta mente
Grazie dottore

[#101] dopo  
Utente 302XXX

buongiorno dottore
so che sono passati vari mesi dall ultimo consulto,ma visto che ormai i neurologi non mi danno risposte,esclusa la sclerosi multipla,l atassia spinocerebbellare e le principali malattie neurologiche,può un disturbo di conversione darmi questi problemi di ipoestesie su tutto il corpo,questa lentezza nei movimenti e per ultimo la dispnea anche questa senza basi organiche,avendo effettuato visita pneumologica,cardiaca,e otorino
nel caso a chi mi devo rivolgere ?le ricordo che nella RM usciono delle cicatrici gliali che comunque nel corso degli anni sono leggermente aumentate

grazie mille dottore

[#102] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

in assenza di alterazioni organiche, se i vari medici contattati si sono orientati su un disturbo di origine psichica (ovviamente possibile), lo specialista di riferimento diventa ora lo psichiatra a cui Le consiglierei di rivolgersi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#103] dopo  
Utente 302XXX

grazie mille dott
sempre pronto nelle risposte
vorrei riacquistare almeno un po la sensibilità e la forza per continuare a sperare in un miracolo
non mi resta molto da fare,se non affidarmi a uno psicologo psichiatra anche se non ne sono affatto convinta,ma non ho altra scelta,tentare non nuoce
dopo 20 anni se avessi avuto una malattia neurologica grave penso sarei già su una sedia a rotelle,ma sono stati 20 anni da incubo
le auguro buon lavoro e una buona giornata
saluti dottore

[#104] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

va bene, qualora Le venisse proposta una terapia farmacologica non abbia timori ad accettarla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#105] dopo  
Utente 302XXX

buongiorno dottore
ho effettuato la visita neuropsichiatrica,ma sono rimasta estremamente delusa,non so perche ma gli psichiatri hanno qualcosa che non mi convince
ttoppo egocentrico e poco indirizzato ad ascoltare il paziente,forse perche era la prima visita?
mi HA raccontato tutta la storia della psicanalisi da charcot a freud che a un certo punto facevo finta di ascoltarlo
comunque ha riscontrato un disequilibrio tra sistema simpatico e parasimpatico attraverso un esame con un elettrodo al dito,mah
serve psicoterapia,non penso di ritornare ,avro sbagliato psichiatra?
o forse neanche lui era tanto convinto?

MI Dicono tutti che non si puo perdere la sensibilita su tutto il corpo viso compreso,ma io non me ne faccio una ragione,sto male
ad aprile ho prenotato una visita su al nord,non mi arrendo,come va va,ma almeno mi tranquillizzo
la ringrazio per l ascolto dottore
saluti


[#106] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

ho letto il Suo post, sinceramente non so cosa dirle, forse lo psichiatra non era adatto per il Suo caso, non saprei.

Che tipo di di visita ha prenotato?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#107] dopo  
Utente 302XXX

In effettti mi sentivo fuori luogo
ho prenotato al besta malattie neuromuscolari, ma non sol sia la strada giusta, perche da quanto ne so non implicano la sfera sensitiva
sono allo sbando dottore e non so effettivamente quello che faccio
ma stare seduta e aspettare che passi non ce la faccio
sara un ennesima sconfitta , ma meglio non avere rimorsi
che ne pensa dottore?S

[#108] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

ritengo che abbia fatto bene, infatti un altro parere, peraltro stavolta autorevole, è opportuno chiederlo non avendo avuto finora risposte adeguate.
Esistono neuropatie periferiche anche con disturbi del comparto sensitivo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#109] dopo  
Utente 302XXX

Salve dott
Sono di nuovo con lei per uno sfogo
Dopo ormai tanti mesi mi ritrovo a convivere con questa maledetta dispnea che no passa
Ogni respiro uno sforzo ma non se ne viene a capo
Neanche i disturbi neurologici passano adesso sono in attesa di un ricovero al policlinico di Milano
Intanto mi hanno fatto delle analisi per una sindrome still person
Risultate negative ma una diagnosi non c è ancora
A raccontarla ormai non ti crede più nessuno
20 anni di pellegrinaggi e adesso questa dispnea anche a riposo
Occhi pesanti vista annebbiata
Non vorrei essere nei miei panni,una malata invisibile
Ho paura che questa dispnea si correlata ai disturbi neurologici
Il diaframma stanco come me
Mi hanno consigliato anche un immunologo ma ormai aspetto il ricovero non ho più niente da perdere
Grazie per l ascolto dott
Buona domenica

[#110] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

ha fatto poi la visita al C. Besta?
In caso affermativo cosa Le è stato detto?
Dr. Antonio Ferraloro

[#111] dopo  
Utente 302XXX

Purtroppo no
Ho dovuto disdire perché non ce l ho fatta ad andare stavo malissimo
Ma adesso sono in attesa del ricovero al policlinico
Dalla visita mi sono sembrati molto competenti
Nell attesa purtroppo sono a letto

[#112] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

capisco, mi faccia sapere cosa Le diranno dopo il ricovero e gli ulteriori accertamenti.
Mi dispiace sia a letto, Le faccio tanti auguri.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#113] dopo  
Utente 302XXX

Grazie per gli auguri dott ne ho tanto bisogno
Le farò sapere certamente
Quanto mi sento impotente di fronte a questa bestia
Vediamo chi per primo mollerà la presa
Un saluto grande

[#114] dopo  
Utente 302XXX

Dottore salve
Volevo chiederti ma questa dispnea può dipendere da una debolezza del diaframma?
Ho tanta paura

[#115] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

le cause di dispnea sono svariate, da quelle cardiache a quelle polmonari, da quelle osteoarticolari a quelle psichiche e neurologiche, ecc.
Ovviamente è impossibile stabilirlo a distanza o avanzare ipotesi.
Una paralisi del diaframma può causare una dispnea acuta ma non è certamente il Suo caso.
Alcune malattie neurologiche su base genetica invece possono causare debolezza del diaframma ma anche di altri distretti muscolari con dispnea come sintomo prevalente.
Se c'è un sospetto diagnostico in tal senso vanno fatti poi i test genetici per un'eventuale conferma o meno.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#116] dopo  
Utente 302XXX

Ho fatto i test genetici per l atassia usciti negativi
Ma comunque l atassia c e non su base genetica
La dispnea persiste per tutto il giorno
Cause cardiologiche e polmonari escluse
Che test genetici dovrei fare?ancora c e solo questo sospetto
Certo che ho debolezza agli arti bruciori ipoestesia per questo penso sia qualcosa di neurologico
C è un test genetico per valutare se ho qualche malattia genetica o bisogna avere un sospetto
Grazie dott

[#117] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

questo lo devono stabilire i colleghi che la prenderanno in carico in base ad un'accurata visita neurologica, ad un'attenta presa visione di tutti gli esami finora effettuati, alcuni anche da ripetere per vedere eventuali evoluzioni degli stessi nel tempo ed ad una dettagliata anamnesi che ne evidenzi attentamente il decorso. Solo dopo ed in base ad un sospetto diagnostico è possibile richiedere test diagnostici o genetici mirati.
Come vede, il quadro è complesso e non è certamente professionale sbilanciarsi a distanza su un caso che ancora non è stato definito nonostante gli svariati accertamenti e visite effettuati.
Ovviamente capisco la Sua ansia di arrivare al più presto ad una definizione diagnostica corretta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#118] dopo  
Utente 302XXX

Spero tanto in questi medici di Milano
Anche se ho il vago presentimento che dopo 20 anniiiii e i danni subiti non tornerò quella di prima ma almeno avrò qualche arma in più per combattere la bestia
Sempre Se ci sarà una diagnosi
Grazie dott per l ascolto

[#119] dopo  
Utente 302XXX

Dott
Ma i brividi fanno parte delle parestesie?
E meno male che ci sono 30 gradi

[#120] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
No, Signora, i brividi non fanno parte delle parestesie, spesso sono un segno di rialzo termico ma possono avere anche origine ansiosa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#121] dopo  
Utente 302XXX

Buonasera dottore
Sono appena rientrata dal ricovero a Milano
Purtroppo non sono riusciti neanche qui ad arrivare ad una diagnosi
L atassia c e ma non si conosce la causa
La visita ha riscontrato tutti i problemi ma gli esami non portano a niente
Hanno detto una ipereccitabilita neuronale
La dispnea continua
Le risposte non arrivano
Mi hanno prescritto acido folico
E Xanax a Rp
Speravo tanto che sarei arrivata ad una conclusione ma così non è stato
Punto e a capo
Sono stanca di esami visite
Troppi anni
Non sono più in grado di reggere
Grazie per l ascolto dottore

[#122] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è stata prospettata anche un'eventuale origine congenita del problema? Le hanno prospettato eventuali esami genetici per l'atassia?
Quando è stata dimessa, non dico la diagnosi, ma cosa Le hanno detto, anche a voce?
Nel referto della dimissione quali sono le conclusioni?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#123] dopo  
Utente 302XXX

La diagnosi
Disturbo del movimento e parestesie urenti su base funzionale
Cioè?
Controllo fra 3 mesi
A voce mi hanno detto di questa ipereccitabilita neuronale
Mi hanno darò durante il ricovero il lioresal è il diclofenaac ma sospeso perché dono stata male

Fatta risonanza
In cui si evidenziano queste cicatrici glielo
I test genetico per l atassia li avevo fatti ed erano negativi
Non più idea di cosa fare e in famiglia mi dicono di reagire e i sensi di colpa aumentano
In poche parole sono io che non reagisco
Quando mi rendo conto di stare peggiorando ogni giorno
Con la dispnea poi non ne parliamo
E possibile dottore non arrivare ad una diagnosi?

[#124] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

"disturbi del movimento e parestesie urenti su base funzionale" in effetti non è una diagnosi nosografica, cioè di malattia vera e propria, è come dire cefalea in generale, cioè una definizione basata solo sui sintomi.
"Funzionale" nel senso senza danno anatomico d'organo.
Non abbia sensi di colpa, anche se il Suo stato d'animo è da comprendere.
A mio avviso dire ad un paziente "di reagire", di "avere forza di volontà", "dipende da te", ecc. (anche se detto in perfetta buona fede) può diventare negativo per il paziente stesso, personalmente sconsiglio sempre ai familiari di usare questa strategia.
Non è stata consigliata nessuna terapia domiciliare per questi 3 mesi?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#125] dopo  
Utente 302XXX

Terapia Xanax e acido d'olivo
Stavo facendo fisioterapia ma da quando e incominciata la dispnea non sto quasi più andando
Milano la vedevo come la mia ultima spiaggia e invece....
Niente da dire sui medici bravissimi
Però non hanno saputo vedere oltre
Sono amareggiata e delusa
Ancora una volta senza una conclusione
Allora mi dico mollo tutto ma ci si aggrappa alla vita in tutti i modi l istinto di sopravvivenza
Che dite dottore continuo a cercare risposte?

[#126] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

che posso dirLe? Può tornare per il controllo già fissato al Policlinico di Milano come può sentire anche il parere del C.Besta, sempre a Milano.
Dr. Antonio Ferraloro

[#127] dopo  
Utente 302XXX

Dott ma si può arrivare al punto di non camminare quasi più per l ipestesia le parestesie la dispnea e nessuno sa che dire?
Io non so più che fare
Nessuno mi crede piu
Uno sfogo non so fino a quanto posso continuare
Buona domenica sto anche tremando

[#128] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

quando ha il controllo a Milano?
Dr. Antonio Ferraloro

[#129] dopo  
Utente 302XXX

Dottore dovrei andare a settembre ma in queste condizioni
In 20 anni i neurologi non mi hanno saputo dare risposte
Forse dovrei rivolgermi altrove
Provare con un immunologo anche se i problemi sono di natura neurologica mi sto rendendo conto forse tardi che la neurologia non riesce a inquadrare il mio caso
Potrebbe essere un fattore autoimmune o ormonale?

[#130] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

problema ormonale sembrerebbe poco probabile, una causa immunologica invece sarebbe da prendere in considerazione, consideri pure che una parte dei problemi immunologici sono di competenza neurologica. Comunque un approfondimento immunologico è indicato. Pensavo che nei vari ricoveri avessero attenzionato anche questo aspetto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#131] dopo  
Utente 302XXX

Ma non lo so a questo punto
Esami per la cosgulazione si
Tiroide
Celiachia
Ana ena
Ho fatto tante risonanze
Ma a livello immunologico non so proprio se hanno indagato
Che esami sono dott
Bisogna avere dei sospetti penso
Mi illunini

[#132] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

esami immunologici non si fanno a caso ma in base ad un sospetto clinico, come Lei correttamente ha intuito.
ANA ed Ena sono già due di questi, importante è sapere cosa cercare. Non ha senso fare un elenco di esami a caso, è poco razionale.
Sinceramente non so più cosa consigliarLe, è difficile dopo tutto quello che ha già fatto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#133] dopo  
Utente 302XXX

Le vorrei raccontare che mi stanno spedendo un kit a casa per un prelievo che poi dovrei rispedire e su quel campione faranno dei test immunologici
Mi sembra un po assurda come cosa se non mi ha neanche vista e visitata solo dai sintomi che gli ho riferito
Sarà un ciarlatano ?ma la disperazione ti porta a fare cose senza senso
Che ne pensa dott

[#134] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Chi Le ha proposto questa inusuale opzione?
Dr. Antonio Ferraloro

[#135] dopo  
Utente 302XXX

Non so se posso fare nomi
Ma un ricercatore scientifico
Di Milano

[#136] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
No, non faccia nomi.
Dipende se si appoggia ad una struttura sanitaria seria e qualificata. Ha verificato almeno se è medico?
Dr. Antonio Ferraloro

[#137] dopo  
Utente 302XXX

E un centro di ricerca medico scientifica
È il dottore è un biomedico
Ricercatore

[#138] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non saprei cosa dirLe, cara Signora, provi.
Dr. Antonio Ferraloro

[#139] dopo  
Utente 302XXX

Salve dott
Dopo altre peripezie sto aspettando di fare una biopsia della cute in quanto hanno sospettato una npf
Ma so che è secondaria ad altre patologie
Quindi anche fosse positiva sarei allo stesso punto
Non so se farmi questi 800 km per poi non arrivare a nulla
Non ho diabete
Mamma mia un incubo
Malattie diagnosticate non ne ho
Non so più come muovermi e in quale direzione
È intanto il tempo passa
Che può dirmi di questa neuropatia so che si sa ben poco
Grazie dottore

[#140] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la neuropatia delle piccole fibre, oltre a potere essere secondaria a cause tossiche, metaboliche, infettive, infiammatorie, genetiche, è anche primaria, cioè senza cause note (la maggioranza dei casi).
La biopsia della cute è in atto l'unico esame per una diagnosi certa.
Al momento le cure sono basate su alcuni antiepilettici e su alcuni antidepressivi (non per curare la depressione!), farmaci che agiscono sul dolore neuropatico, e integratori vari.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#141] dopo  
Utente 302XXX

Buona domenica dott
Sempre cortese è chiaro
La cura che sto facendo è appunto di zarelis xanax e integratori
Ma ora ciò che mi preoccupa è la fame d aria mi devo sforzare per respirare
Come se il diaframma fosse debole
Oltre al resto naturalmente
Non è vita
Troppi anni e troppa sofferenza mia e di chi mi sta intorno