Epilessia, primi episodi

Salve sono un ragazzo di 19 anni e il 20 febbraio 2015 ho avuto un primo episodio di crisi epilettica. mi trovavo in classe quando all'improvviso sono caduto per terra irrigidendo i 4 arti e rigirando gli occhi verso destra con ulteriore morso delle guance . Dopo ho passato 20 minuti di incoscienza, dormendo fino all'arrivo dell'autoambulanza. Giunto in ospedale ho avuto una nuova crisi con le stesse modalità di quelle elencate precedentemente. Mi hanno ricoverato subito nel reparto di neurologia dove, dopo 32 ore senza aver avuto ulteriori crisi , mi hanno assegnato depakin chrono 300 mg da prendere due volte al giorno poiché l'EEG era irritato. I giorni a seguire, circa 3 giorni dopo la crisi, mi hanno fatto una RM con contrasto dove non è emerso nulla di anomalo. È possibile che mi sia stata diagnosticata l'epilessia generalizzata con un solo EEG irritato nonostante RM e TAC pulite? E mi sia stata così assegnata la terapia con depakin?
Secondo voi dovrò fare un'altra visita? Ripeto in tutta la mia vita ho avuto solo questi casi è tra l'altro confermati solamente dall'EEG irrirato.
Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Utente,

nella sfortuna ha avuto la "fortuna" di avere effettuato un EEG in prossimità della crisi per cui la diagnosi la riterrei certamente corretta, con un tracciato caratterizzato da attività irritative.
È normale che nelle epilessie primarie la RM encefalica sia negativa in quanto non c'è alla base del problema un'alterazione anatomica.
Ovviamente deve farsi seguire da un epilettologo ed effettuare periodicamente dei controlli clinici e strumentali.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Nonostante io non abbia mai sofferto di epilessia e nonostante in un controllo di tre anni fa l'EEG era pulito?
scusi l'insistenza ma mi ha colto di sorpresa questa diagnosi.
grazie mille
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Utente,

teoricamente, cioè in generale, è certamente possibile. Consideri che non è raro trovare tracciati normali in soggetti con diagnosi certa di epilessia se vengono effettuati nei periodi intercritici, cioè al di fuori della crisi. Per questo motivo Le ho detto che è stato "fortunato " ad effettuare l'EEG in prossimità della crisi, elemento questo che ha indirizzato la diagnosi.
Teoricamente se Lei effettuasse un EEG tra 10 giorni potrebbe risultare negativo.
È chiaro comunque che queste considerazioni siano da considerare in generale.

Cordialmente

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio