Utente
Dottore buon giorno, volevo avere delle informazioni, infatti chiedo scusa in anticipo se mi sono rivolta alla sezione "neurologia" senza sapere se abbia fatto bene. Le spigo la problematica: la persona in questione e' mio marito, un uomo di 56 anni, che lavora moltissime ore al giorno, con grandi responsabilità che gravano su di lui, quindi molto stanco e stressato senza dubbio. E' dai circa due anni, che lui soffre di alcuni malesseri, accentuatiti durante la primavera e l estate ma presenti anche in inverno (episodi leggermente più sporadici). Praticamente lui ha dei malesseri dove, le prime volte (quindi appena gli sono iniziati) si sentiva leggermente in confusione, come se stesse per svenire (non e' mai svenuto, neanche mai caduto a terra), poi andava al bagno, si liberava d intestino e tutto finiva li (nel complesso era un malessere che durava 5-10 minuti). Con il passare del tempo ha sempre questi malesseri, però ora lui inizia a toccarsi le braccia e la testa e dice che gli fanno male, come se fossero un po' intorpiditi , durano sempre gli stessi minuti o forse anche meno e poi passa, senza necessità di andare al bagno. In questi ultimi episodi, dice che si sentì leggere ente comprimere sugli occhi e sopra gli occhi, come se fosse sinusite. I dottori lo hanno ricondotto a dei cali di pressione, non avendo lui la pressione alta (110 la max e 70 la minima). Avverte queste sensazioni di - mi passi il termine - sfasamento quando sale le scale oppure quando cerca di prendere qualcosa che è' messo in alto.
Abbiamo fatto analisi del sangue a tutto e' perfetto (temevo leucemia ma poi i valori dei globuli bianchi, rossi e piastrine sono nella norma). Ha fatto l ecografia completa a tutto il corpo, a tutte le vene che si possano vedere con l ecografia, a tutti gli organi e non è risultato nulla.
La scorsa settimana ha fatto anche l elettrocardiogramma con eco cardiogramma; le scrivo le conclusioni: crisi prelipotimiche neuromediate. No terapia cardiopatica.
In più ha fatto eco color doppler vascolare ed è tutto perfetto.
Episodi gravi, del genere svenimenti con perdita di coscienza, convulsioni, nausea, vomito, deambulazione, perdita dell equilibrio o altre cose non ci sono stati, però non sappiamo se possono essere sintomi iniziali di qualcosa di più serio.
Le cosa consiglia? Potrebbe essere come dicano i suoi colleghi, dei semplici cali di pressione?
C'è qualche altra analisi che lei mi consiglia di fare?
Sono arrivata a pensare anche ad un cancro alla testa, ma leggendo dei siti su internet non trovo un sintomo che combaci con le problematiche di mio marito.
La ringrazio
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Buona sera,
"...crisi prelipotimiche neuromediate...",
territorio di confine tra cardiologia e neurologia.

Leggo come siano già stati eseguiti alcuni esami strumentali.

Completerei con valutazioni cliniche:
-neurologica,
-cardiologica,

nonchè strumentali:
-EEG Holter delle 24 ore,
-ECG Holter delle 24 ore,
-Monitorizzazione pressoria delle 24 ore,

-ed ad opinione dei due professionisti in consulto da decidere circa un:
-Tilt Test.

Va da sè come lo stile di vita dovrà necessariamente modificarsi lasciandosi più spazio libero sia mentale
che fisico.

Rammenti come questo sia un consulto a distanza e come tale non possa sostituirsi ad una valutazione clinica (visita medica) di persona.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
Dottore grazie mille per le sue indicazioni!!! Non l' ho ringraziata prima per non disturbarla.
Allora, mio marito ha fatto il tilt test e le scrivo cosa c'è scritto nel referto:
Test farmacologici
- aritmie: banalmente PA 110/70 mmHg, FC 60 mbp, dopo 20' di ortostatismo PA 100/70 mmHg, FC 70 bmp, somministrato nitrato con comparso di sintomatologia presicopale, ipotensione arteriosa, con cardioinibizione e sincope, recupero in trendelemburg.
Conclusioni: manovre vaginale negative. Tilt test positivo per sincope di tipo vaso depressivo (la sintomatologia prodotta e' completamente diversa dalla spontanea.
Il cardiologo ha detto che praticamente non e' risultato nulla dal tilt test e che lui non sa a cosa ricondurre questi malori.
Ora il nostro medico di famiglia gli ha prescritto una RM cervicale e al torace; sinceramente non è stata sua l' iniziativa della RM, gliel ho chiesto io e lui mi ha detto per tranquillità nostra di farla ma non la riteneva indispensabile!!!! Lei dottore che dice? Sulla base delle informazioni che le ho dato crede che sia qualcosa di più serio?
Un' altra cosa, mio marito e' sempre stato di scordarsi le cose (ad esempio: da quando lo conosco se vede una persona che è' tanto che non vede non si ricorda il nome o in che circostanze l' ha vista, ma questo e' sempre successo). Ora lui dice che a lavoro si scorda le cosa (ad esempio: magari un prezzo al chilo di un pezzo di carne lo va a legge e poi ci deve tornare perché nel tragitto se lo scorda, magari incontra qualcun uno e si mettano a parlare). Fino ad oggi non ci aveva mai fatto caso, ma ora si, e per questo ho ritenuto opportuno riferirglielo.
Dottore mi dica, potrebbe trattarsi, secondo lei ovviamente di un tumore alla testa?
Mi è' stato raccontato di un signore che glielo hanno diagnosticato perché un giorno, invece di prendere la via per tornare a casa, andò da un altra parte e non si ricordava la via di casa. Ora, mi sembra un episodio molto più serio di quello di mio marito, ma il pensiero c'è!
Mi scusi per il mio sfogo, e grazie per i consigli! Ovviamente se ha altre analisi da prescrivergli mi dica pure.
Non ha ancora fatto l' elettroencefalogramma, ma provvederò.
A, il dottore gli ha prescritto anche di fare il test dell helicobatteri pilory
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
"Forse" suo marito necessita di una valutazione clinica neurologica
e di test neuropsicologici per una calutazione dello status mnesico-cognitivo.
Inoltre eventuali esami strumentali a giudizio del collega che effettuerà la valautazione clinica.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
...correzione...
per la VALUTAZIONE DELLO STATUS MNESICO COGNITIVO...
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#5] dopo  
Utente
Dottore buongiorno, ci stiamo muovendo per una visita neurologica, intanto la volevo informare di una cosa che è successa proprio oggi.
Lei è un neurologo, però niente vieta che mi sappia consigliare. Proprio oggi abbiamo ritirato le analisi del sangue e sono perfette (leggermente alti i trigliceridi 230 quando il valore mex e' 170 ma mio marito li ha sempre avuti) e abbiamo fatto anche la ricerca dell' Helicobacter Pylori ed e' risultato positivo. Ora, a parte il fatto di scordarsi un po le cose che è sempre stato così, ma i malesseri che le ho descritto, porrebbero essere causati da questo virus? Il nostro medico sostiene di no, tantissime persone che lo hanno avuto dicano di si (lo sostengono anche su indicazione medica). Lo so che non e' il suo campo, ma avendole esposto il problema di mio marito sin dall' inizio ho voluto tenerla aggiornata.
Cordiali saluti