Utente
Salve e ringrazio in anticipo per la risposta che mi verrà data . Tutto è iniziato l'anno scorso a fine luglio quindi nel 2014 ebbi un dolore dietro al collo fortissimo ed il medico di base mi disse che fu un attacco di cervicale dopo la cura si tolse il dolore ma non del tutto .dopo questo avvenimento non ho avuto più tregua subito sono andata da un ortopedico con radiografia alla cervicale risultata negativa mi diede altri antinfiammatori per il fastidio andarono bene ma poi sono iniziati i capogiri e allora ho fatto una trafila di controlli dall'oculista ,otorino ,analisi ,controllo della tiroide perché mi iniziò anche la tachicardia risultati tutti fortunatamente con esiti negativi ed allora decisi di andare anche dal cardiologo perché avvertivo dolori al petto e nel braccio sinistro sempre con esito negativo mi dicono che sono sana ma intanto io avverto sempre questi sintomi cioè : vertigini ,senso di svenimento stanchezza in alcuni caso appannamento della vista gambe pesanti come se non riuscissi a stare in piedi ! Un incubo allora decido di andare da un neurologo che mi richiede dicendogli della cercicale di fare una risonanza magnetica alla cervicale con esito di leggera artrosi lui dice irrilevante con visita neurologica negativa mi disse che il mio era uno stato ansioso mi diede una cura di 10 fiale tricortin 1000 dobetin fiale ,flunagen per le vertigini e mi disse di fare piscina con questa cura ero come rinata letteralmente. Ma purtroppo dopo 1 ,2 mesi finita la cura ricompaiono i miei sintomi sono arrivata adesso dopo un anno in cui ci sono giorni che non riesco a stare in piedi l'ho richiamato ma mi ha detto che l'unica cosa fare e andare da uno pisicologo.... Ma purtroppo io non sono convinta di soffrire d'ansia ma ho paura che io miei sintomi possono essere riconducibile ad una malattia grave !! Aspetto una vostra risposta e spero tanto di poter risolvere il mio problema grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se la sintomatologia è regredita del tutto in seguito alla terapia descritta evidentemente non c'è alla base un problema neurologico importante per cui può tranquillizzarsi.
A questo punto il consiglio che Le ha dato il neurologo mi sembra appropriato, in alternativa può riprendere la vecchia terapia considerati i brillanti risultati ottenuti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta esauditiva . Ma mi è sfuggito di precisare che durante l'anno le fiale di tricortin le ho rifatte 2 volte ma non ho avuto lo stesso risultato ed il neurologo mi ha detto che l'unica solizione erano poi gli ansiolitici ma non ho voluto prenderli perché questa mia sintomologia la avverto anche quando sono tranquilla perciò poi mi preoccupo sempre di più ! Ed in più ho fatto anche le analisi della celiachia per la mia stanchezza ma sono risultate negative ! Non so magari ho bisogno di fare qualche accertamento più approfondito sempre a livello neurologico il mio chiodo fisso e di poter avere la sclerosi perché ho anche l'abitudine di leggere su internet e lessi i sintomi che provoca e mi sembrano molto simili hai miei ! Cosa mi consiglia di fare grazie mille e scusi l'insistere ! Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe sentire un secondo parere neurologico ma ciò che legge on line a livello di autodiagnosi non ha alcun valore.
Lo sa che qualsiasi sintomo potrebbe essere correlato a gravi malattie? E il pc lo scrive in maniera acritica senza alcun valore clinico.
Solo una visita medica può fare sospettare una condizione patologica piuttosto che un'altra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Si lo so che internet non può essere attendibile ma ci sono momenti critici dove cerco una risposta ai miei sintomi . Quindi per lei dovrei approfondire facendo
Un'altra visita neurologica ? Anche se sono consapevole che non possono essere fatte diagnosi a distanza ma secondo lei leggendo il mio trascorso cosa potrebbe essere ?? Cordiali
Saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Da ciò che leggo, intuitivamente, sembrerebbe un disturbo d'ansia.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio tantissimo mi è stato tanto di aiuto e la informerò in tal caso andrò a fare un'altra visita neurologica. Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata!
Dr. Antonio Ferraloro