Dolore gambe

Buonasera, da circa 11mesi (tutto è iniziato l'ultimo trimestre della gravidanza ) ho iniziato ad avvertire un dolore all'estrerno della coscia destra con lieve perdita della sensibilità .
Mi avevano detto che sicuramente dipendeva dal peso della pancia ma tuttora quando tocco la gamba mi fa male come se avessi degli spilli o un livido. Da una settimana a questa parte il dolore è comparso anche all'altra gamba.sono molto ansiosa e leggendo su internet mi esce solo ed esclusivamente sclerosi multipla.ho eseguito risonanza ad encefalo midollo e rachide e sono emerse delle protusioni a l4 l5 s1.
Sono andata da un neurologo e mi ha detto che le risonanze non sono buone perché aperta e a basso campo.
Ma secondo voi si sarebbe visto comunque qualcosa di brutto se ci fosse stato ?
Adesso ho rifatto le risonanze e anche i potenziali evocati .
Tra 10 gg avrò la risp.
Grazie a chi mi risponderà
[#1]
Dr. Alberto Grasso Medico fisiatra, Medico dello sport, Neurologo, Neonatologo 136 11 2
Le protrusioni l4-l5 ed l5-s , sono la possibile causa della sintomatologia da Lei descritta.
La gravidanda puo' aver innescato una compressione a livello midollare
.
In attesa dei risultati degli esami indicati eviti di cercare su internet possibili spiegazioni , la malattia demielinizzante ( sclerosi multipla ) si manifesta con ben altra sintomatologia neurologica.
Faccia vedere gli esami al Suo Specialista Neurologo che sapra' sugerirLe la migliore terapia farmacologica e/o riabilitativa ( approccio posturale ? ).
Saluti

Prof.Alberto Grasso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Professore,
Innanzitutto La ringrazio per la sua risposta.
Volevo informarla che ho anche effettuato una visita oculistica perché ho avuto anche un abbassamento della vista ed ero preoccupata fosse neurite ottica.
L'oculista mi ha confermato che è tutto ok , ho solo un leggero astigmatismo sx è una leggera miopia dx.
Settimana scorsa dopo aver passato due giorni e due notti intere a piangere ,ho avvertito delle scosse e dei bruciori sul viso(guancia,orecchio ,lingua lato destro) molto costanti.
Ad oggi sono diminuite ma non scomparse del tutto.
Secondo lei può dipendere da questa mia ansia?
[#3]
Dr. Alberto Grasso Medico fisiatra, Medico dello sport, Neurologo, Neonatologo 136 11 2
Lo stato ansioso che Lei sta vivendo in questo periodo puo' amplificare molto i "segnali " che normalmente il nostro cervello elabora.
Quindi aspetti gli esami eseguiti e poi , se necessario , potrebbe , su consiglio Specialistico eseguire un ciclo di terapia farmacologica con ansiolitici.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test