Utente 442XXX
Gentili Dottori,
Scrivo nuovamente perché purtroppo sono di nuovo molto spaventata.
Ho effettuato in data 5 maggio 2017 una risonanza magnetica senza contrasto a encefalo e tronco encefalo e rachide cervicale con esito negativo a causa di malesseri (quali dolore al collo con scricchiolii e sensazione di sbandamento) che duravano da un po di tempo.
Dopo qualche giorno ho accusato dei formicoli al braccio sx (sono mancina) e spaventata mi sono rivolta a voi per sapere se la sclerosi multipla e le relative lesioni fossero visibili da un rmn senza mdc. Ho ricevuto risposta immediata dicendo che Si, le lesioni sarebbero state rilevate.
Ora però sono presa da un'altra grande paura: quella della sla. Da giorni sento il braccio sinistro pesante e che si affatica subito e inoltre questa sera mi è aumentata la salivazione e sono terrorizzata che possa trattarsi proprio di sla.
Questa sensazione di pesantezza e affaticamento al braccio e la salivazione abbondante sono segni della malattia? Si sarebbe notato qualcosa di strano relativo alla sla dalla risonanza?
Grazie per l'attenzione.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi e non pensi proprio alla SLA la cui sintomatologia non si caratterizza mediante sensazioni soggettive ma con deficit motorio, cioè impossibilità ad effettuare determinati movimenti. Peraltro, alla Sua giovanissima età, personalmente non ho visto nessun caso della malattia che già di per sé è considerata rara.
In tal senso la RM non è un esame utile per la diagnosi che resta essenzialmente clinica, cioè mediante visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 442XXX

Gentilissimo Professore , La ringrazio molto per la risposta.
Potrebbe essere quindi che la debolezza al braccio e alla mano che provo sia dovuta a stress? Da quando ho iniziato ad accusare i malesseri per cui ho svolto la risonanza, non mi sento più me stessa. Inoltre per motivi di studio, mi ritrovo a scrivere moltissimo.
Grazie molte, cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le cause possono essere diverse, certamente alla Sua età lo stress è una delle più frequenti. Una valutazione dal Suo medico curante è consigliabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 442XXX

Gentilissimo Professore, mi scuso per la risposta a distanza di ore.
Purtroppo sono molto preoccupata e in tale condizione ho cercato i sintomi riconducibili alla sla: ipersalivazionr (che da un paio in giorno accuso), dolori articolari alla spalla (che accuso), stretta della mano sinistra meno forte (anche questo presente). Intoltre si è aggiunto mal.di gola come se avessi la gola arrossata e continuo a deglutire .
Sono terrorizzata , non e che potrebbe trattarsi di sla e sto ttrascurando i sintomi?
Scusi molto ma ho paura davvero inoltre ho letto che può colpire soggetti giovani....
L'aumento della salivazione poi mi preoccupa davvero moltissimo...
Grazie molto cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la SLA è una malattia che colpisce, almeno inizialmente, soltanto il versante motorio. La presenza di dolore in alcuni protocolli diagnostici è un criterio di esclusione. Le ripeto, tutto ciò che non è motorio non fa pensare la malattia.
Se è così preoccupata, per tranquillizzarsi, effettui una visita neurologica, infatti già solo la visita è sufficiente per escluderla.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 442XXX

Gentilissimo Professore, mi scusi per la risposta a distanza di giorni.
Volevo porLe un'ultima domanda: sono diversi giorni che ho la voce un pochino rauca, più bassa e accuso il cosiddetto "raspino" in gola che mi porta a schiarire la gola.
Potrebbe essere un sintomo della sia che colpisce la zona della bocca ?( nn ricordo il termine). Ho letto che uno dei sintomi è proprio la raucedine.
Mi scusi ma il pensiero mi attanaglia tutti i giorni per quasi tutto il giorno.
Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

già la SLA è una malattia rara, quella bulbare a cui si riferisce ancora più rara, poi ci metta la Sua giovanissima età....
Stia tranquilla, può essere una banale raucedine, così come un sintomo psicosomatico in quanto in questo momento è spaventata da questa malattia.
Un supporto di tipo psicologico sarà senz'altro utile per aiutarLa a venire fuori da queste paure.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 442XXX

La ringrazio davvero moltissimo!!
Cercherò di impegnarmi a pensare in modo positivo e a svuotare la mente da tutte le idee di malattie che mi affliggono la mente da 2 mesi e mezzo ad oggi...
La ringrazio molto per l'attenzione e il supporto e Le porgo i miei più cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 442XXX

Gentilissimo Professore,
Le scrivo per aggiornarla e dirLe che ho effettuato la visita neurologica.
Alla dottoressa ho raccontato fin dal.principio dei miei malesseri e ho eseguito esercizi di coordinazione e mi è stato effettuato il test con il martelletto. La visita e risultata negativa la.dott. mi ha detto che i riflessi sono simmetrici e che posso escludere malattie come sclerosi e sla e ha concluso con la.diagnosi di verosimile sindrome ansiosa
Mi ha comunque prescritto degli esami del sangue e una emg oltre all'uso per circa 2 mesi di un farmaco appartenente alla categoria degli antidepressivi ma usato per le.sue proprietà miorilassanti.
Purtroppo però io ho ancora dubbi e paure sopratutto perché noto ad esempio che ho sempre molta salivazione cosa che in passato non mi accadeva. A cosa potrebbe essere dovuto?
E un altro dubbio: si puo escludere davvero la sla? L'ansia può creare davvero una sintomatologia così reale se così si può definire?
Scusi per queste mie domande ansiose ma il mio è davvero un incubo.
Grazie mille e cordiali saluti.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'esito negativo della visita neurologica dovrebbe tranquillizzarla definitivamente, infatti i primi segni di eventuale SLA vengono rilevati proprio durante la visita. Consideri inoltre che non vedo nessun sintomo sospetto.
La salivazione abbondante è un sintomo neurovegetativo che spesso ha origine ansiosa.
Faccia la terapia prescritta e stia tranquilla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 442XXX

Gentilissimo Professore,
La ringrazio molto per l'attenzione e il supporto!
Le porgo i miei più cordiali saluti.

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prego.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro