Utente cancellato
Ho quasi 28 anni, uomo, non bevo e non fumo, vita sedentaria da studente.
Circa due mesi fa dopo aver camminato in giornata per circa 15-20km ho accusato un dolore a un ginocchio.
Il giorno seguente lo stesso dolore si è presentato all'altro ginocchio.
Sono abituato a fare molti km a piedi in vacanza ma mai ho avuto dolore alle ginocchia.
Inizialmente pensavo potesse trattarsi delle scarpe nuove comprate qualche giorno prima.
Purtroppo essendo in vacanza non avevo farmaci e ho continuato a camminare per una settimana senza riposo.
Dopo un paio di giorni il dolore era così intenso che faticavo a camminare.
Pur prendendo antinfiammatori non ho avuto benefici e solo grazie a del cortisone la situazione si era ristabilità.
Sono passati due mesi e continuo ad avere dolore, non come all'esordio ma comunque noto che la situazione non è tornata alla normalità.
Il dolore non è costante, si presenta sopra la rotula e ai suoi lati, in particolare quando ho le ginocchia piegate e quando appunto sono seduto.
Ho letto che dolori improvvisi come questo a questa età possono essere un sintomo della sclerosi multipla.
Inoltre giorni fa ho avuto febbre alta (39.5°C) per due giorni senza apparente motivo...e questa cosa mi ha allarmato dato che leggo essere anche la febbre senza apparenti cause un sintomo di s.m..
È possibile o non devo preoccuparmi?
Dovrei fare una visita neurologica o è meglio rivolgersi a un ortopedico?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal Suo racconto l'ipotesi più probabile sembrerebbe quella ortopedica per cui inizialmente ritengo che sia più indicata la visita ortopedica, poi in base ai riscontri di quest'ulima sarà il collega a consigliare come procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
92855

dal 2016
Grazie per la risposta.
Sto notando che con l'arrivo delle alte temperature (qui ormai i 20°C diurni sono stabili) il fastidio è quasi scomparso del tutto.
Detto ciò si può tentare di dare una diagnosi a grandi linee?
Di non certo voglio una diagnosi online, ma almeno capire cosa potrebbe essere.