Utente
Cari dottori dopo un anno che leggo i vostri interventi interessantissimi ho deciso di farmi avanti per spiegare la mia situazione.
Da qualche anno ormai mi sono sentito dire che sono un po ansioso..ma la mia vita é diventata un inferno..mentalmente non sento nulla a livello d tensione lo sento tutto di fisico..prendo 5 gocce di lexotan al mattino e va tutto bene..lo riprendo alle cinque del pomeriggio 8 gocce..e nella prima ora dopo l assunzione sto bene..dopo di che verso le sette sento sempre agitazione..mi si asciuga la bocca e ho la sensazione di testa leggera e sbandamento parecchio forti..tachicardia accettabile diciamo non fuori controllo e durante tutto questo mi sento confuso e annebbiato..vedo tutto opaco e non so manco io come spiegare..poi verso le dieci d sera tutto si calma riprendo 5 gocce di lexotan e tutto sembra normalizzarsi..io non so piu cosa pensare..sono seguito da una psicologa bravissima che confido che se fossi depresso o altro immagino me lo avrebbe gia detto..dottori..non so piu che pesci prendere..aspetto una vostra risposta..grazie mille

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se la sintomatologia regredisce in seguito all'assunzione di poche gocce di lexotan la diagnosi di disturbo d'ansia è corretta.
Tuttavia con questa terapia non può risolvere il problema in quanto si può considerare una terapia sintomatica che peraltro a lungo andare potrebbe creare assuefazione e dipendenza.
Probabilmente ha bisogno di altre categorie di farmaci, più incisive e che non creino gli effetti di cui scrivevo sopra.
Ne parli anche con uno psichiatra senza abbandonare la psicoterapia che sta seguendo ma che non ha risolto il problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottor ferraloro son molto emozionato che dopo un anno che seguo sto blog ho una conversazione con lei..andare anche da uno psichiatra è quello che stavo pensando ultimamente..perche comunque vedo che il lexotan da solo che ormai sto prendendo da due anni e sempre allo stesso dosaggio ormai non riesco manco a capire se mi fa effetto o no..solo mi domando se sia davvero solo un disturbo d ansia o se c sia anche qualche implicazione fisica..non digerisco piu nulla e sn diventato intollerante al glutine..e un osteopata mi aveva diagnosticato una lordosi..queste complicazioni dottor ferraloro potrebbero causare sintomi ansiosi a peggiorare il mio quadro o no?grazie per la celere risposta

[#3] dopo  
Utente
Ah e un altra cosa..il lexotan nel dosaggio come lo sto prendendo io va bene o è poco?non son mai riuscito a capire il numero di gocce ideali diciamo...che non siano ne troppe ne troppo poche.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente.

il lexotan che sta assumendo è a basso dosaggio ma questo non può essere stabilito a distanza senza una visita medica.
Le condizioni che cita possono accentuare lo stato ansioso che sicuramente c'è se i sintomi si risolvono dopo lexotan.
Faccia la visita psichiatrica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Gentilissimo dottor ferraloro la ringrazio di nuovo per la disponibilita..pur che affrontero la visita psichiatrica in ogni caso vorrei notificarle che sono a digiuno da quasi 24 ore e dei soliti sintomi manco l ombra..che senso ha tutto questo?

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Probabilmente intolleranze alimentari condizionano il resto ma non può stare a digiuno per la vita...........
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Si certo ovvio :) dunque le intolleranze possono avere effetti cosi forti sul piano ortosimpatico?grazie mille dottore

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Possono alterare diverse funzioni dell'organismo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Grazie mille appena faro.visita psichiatrica le faro sapere..un ultima cosa..tra i miei sintomi quando si fanno sentire come ho scritto nella prima parte sento anche un senso di pressione al centro della fronte vicino al setto nasale..tra gli occhi in pratica..un senso d pressione come qualcosa che spinge da dentro verso l esterno..non dolorosa solo fastidiosa lei che è neurologo puo indicarmi qualcosa?

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se <<può indicarmi qualcosa>> è riferito ad eventuali farmaci non è possibile dare questi consigli a distanza ad un paziente che non si conosce.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Buongiorno dottore intendevo cosa potrebbe essere questo senso di pressione?

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non escluderei una tensione muscolare che spesso si manifesta con questo senso di pressione. Ovviamente è solo un'ipotesi.
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente
Salve dottor ferraloro ancora sto aspettando per la visita psichiatrica volevo chiederle gentilmente un parere.Gia 3 anni fa avevo questi problemi e il mio dottore di famiglia mi aveva prescritto levopraid una compressa prima dei pasti ma mi aveva anche detto che dovevo smettere il lexotan anche ai tempi a basso dosaggio.Se non ricordo male mi pare che il levopraid avesse funzionato piuttosto bene il fatto che lui me lo aveva scritto come rilassante gastrico ma invece è anche un antidepressivo?se io decidessi di riprenderlo dottore dovrei staccare il lexotan pure nel mio basso dosaggio o no?

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il levopraid al dosaggio di 25 mg (ritengo che sia questo quello prescritto dal medico), non ha azione antidepressiva che si ottiene a dosaggi superiori, tuttavia è utile per eventuali disturbi psicosomatici.
In generale non ci sono controindicazioni assolute all'associazione con il lexotan ma se il medico aveva ritenuto di non associare i due farmaci avrà avuto i suoi buoni motivi, pertanto si attenga alle sue prescrizioni o a quelle dello psichiatra dopo che effettuerà la visita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
Caro dottor ferraloro ho afforntato un colloquio con uno psichiatra e mi ha detto che il mio disturbo ansioso e sorto insieme a un abuso d alcol protratto nel tempo(senza essere pero a tutti gli effetti alcolizzato) e che da dopo la totale dismissione il senso di ansia da astinenza puo adirittura durare anni...che ne pensa? Ci tengo a una sua opinione...davvero l astinenza mentale diciamo da questa sostanza puo sfociare in ansia che si protrae?buone feste a lei dottore e grazie per l eventuale risposta

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ipotesi formulata dallo psichiatra può essere corretta, ovviamente da questa postazione si possono solo dare informazioni generali ma lo psichiatra che ha avuto un colloquio con Lei ha sicuramente gli elementi giusti per una valutazione corretta, pertanto può certamente fidarsi del suo parere e seguire le sue indicazioni.

Grazie e buone feste anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro