Utente

Salve,
Sono una ragazza di quasi 26 anni , circa un anno fa o poco meno , ho fatto una Encefalo- RM e Angio-RM ai vasi intracranici , per forti mal di testa.
E' risultato tutto a posto tranne le seguenti cose : Variante anatomica si riconosce " emergenza fetale " dell arteria cerebrale posteriore sn che prende origine dal sifone carptodeo anziché dall apice dell arteria basilare. Questo mi hanno detto che è una mia formazione niente di preoccupante. Il seno saggitale superiore appare ben apprezzabile nei suoi 2/3 anteriori. Ma il suo III posteriore, il III prossimale del seno traverso di dx e l'intero seno traverso di snow appaiono nettamente ridotto di calibro. Scarsa visualizzazione seno retto ( pregressa trombosi ) ? Questo è quanto .

In seguito al centro cefalea mi hanno fatto fare degli esami del sangue , tutti negativi e nella norma compreso il dimero e test genetici per malattie trombofilia e simili . Dopo di ciò non mi è mai stato detto niente .

A chi devo rivolgermi per far leggere la risonanza e per farmi dire esattamente che cosa ho ? Neurochirurgo? Angiologo?

È qualcosa che necessita ulteriori indagini?

Grazie

[#1]  
Dr. Mario Di Giovanni

20% attività
0% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,

Lo specialista che si occupa della diagnosi e terapia delle cefalee è il neurologo, meglio ancora se lavora presso un centro dedicato a questo argomento.
I tipi di cefalea più comuni sono principalmente due: emicrania e cefalea di tipo tensivo. Sono entrambe entità "benigne", ossia non legate a patologie intracraniche organiche e in questi casi tutti gli esami diagnostici, nonché l'obiettività neurologica risultano normali.

Per esprimere un giudizio sulla sua cefalea, sugli esami che ha eseguito e su quelli che potrebbe essere opportuno effettuare deve necessariamente rivolgersi ad un neurologo.

Per una sua maggiore tranquillità e rassicurazione, alla prossima visita neurologica richieda, nel caso non venga fornita, una spiegazione più esauriente della diagnosi ricevuta. Nella maggior parte dei casi, trattandosi di forme "benigne" e poco invalidanti con la giusta terapia, il benessere del paziente deriva anche da una migliore comprensione di ciò che sta vivendo.

Cordialmente,

N.B: Questo è un consulto a distanza e come tale non può sostituire una visita medica effettuata di persona.
Dr. Mario Di Giovanni

[#2] dopo  
Utente
La Ringrazio della risposta. Ma forse lei non ha letto tutta la mia domanda . Non mi interessa della cefalea, come ho scritto sono già seguita da tempo da un centro cefalee. Ho chiesto un consulto per il referto della mia risonanza . E vorrei sapere quale specialista potrebbe farmi diagnosi e ulteriori accertamenti riguardo la mia situazione. Visto che nell'ultima angio risonanza fatta questo mese il quadro è peggiorato , ci sono delle irregolarità a livello del seno segmoide e della vena giugulare.

[#3]  
Dr. Mario Di Giovanni

20% attività
0% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Mi perdoni, ma dal titolo avevo inteso volesse dei chiarimenti in merito alla relazione tra la sua storia di cefalea e le alterazioni descritte nel referto di risonanza (RM).
Rispondo ai suoi due quesiti:
1- lo specialista che le consiglio di consultare per avere un parere sulle immagini RM e per ricevere una diagnosi è un Neurologo esperto in patologie cerebrovascolari. Nei grandi ospedali ci sono centri specializzati per questo tipo di patologie.
2- senza vedere le immagini ed eseguire una visita medica specialistica non è possibile esprimersi sulla necessità di ulteriori indagini. Sarà, invece, lo specialista che consulterà a valutare sulla base delle immagini RM, della sua storia medica e di tutti gli esami che lei ha già eseguito, a raccomandarle, se necessario, ulteriori approfondimenti o consulti.

Cordiali saluti
Dr. Mario Di Giovanni