x

x

Dolore gambe e braccia e vertigini

Buongiorno Dottori, vi racconto ciò che mi è successo.
Fino a due settimane fa praticavo ciclismo a livello agonistico, poi ho avuto una ileite terminale e sono stato ricoverato per 3 giorni per via del dolore. Passato il dolore mi hanno dimesso, da lì ho iniziato cura con Medrol , Asacol e Gastroprotettore. Addirittura Sabato e domenica della settimana scorsa sono riuscito a fare 80 km in bicicletta per riprendere il ritmo. In questi giorni ho anche avuto una cistite che sto curando con il ciproxen, cura data dal pronto soccorso dove ho rifatto le analisi e l'emocromo è tornato perfetto. Sono un tipo molto ansioso e ultimamenente sento sempre il collo indolenzito e dolorante al tatto, poi quando ho avuto questa cistite ho iniziato a sentire le gambe strane, nervose come se avessi bisogno di muoverle. Da quel momento in questi 3/4 giorni la situazione è peggiorata ho provato a fare stretching e stamattina mi sono svegliato con i muscoli a pezzi, sembra come se mi fossi allenato per 10 ore di fila, tale dolore c'è L ho anche sulle braccia, e lo sento anche al tatto è la stessa sensazione di quando si ha L acido lattico. Questo disturbo è accompagnato da vertigini e sbandamenti che sembrano provenire dalla cervicale indolenzita.
Mi sto spaventando ed ho fatto rx cervicale e oRtopanoramica.
So che è impossibile fare una diagnosi ma perché questo sbalzo fisico? Può la tensione muscolare creare questo deficit?
[#1]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3,8k 185 26
L'ansia a certi livelli è una patologia che si automantiene se non curata e può favorire altre patologie. Dovrebbe iniziare a curarsi, e per curarsi intendo visita presso uno specialista in psichiatria, diagnosi e terapia, che può essere farmacologia o psicologica o entrambe le cose .

Franca Scapellato