Utente 480XXX
Buonasera Dottori,
ho usato il computer per molti anni, dalle 8 alle 12 ore al giorno, in ambito neurologico che danni può creare?
Io percepisco di avere un pò di pressione ai lati delle tempie, i nervi (o quel che è) sono tesi, ed a volte percepisco vibrazioni.
Ieri sono andato a fare una visita oculistica, credendo che il problema derivasse dagli occhi, mi hanno detto che ho la congiuntivite ed un'infiammazione, la terapia prevede questi farmaci: il Cortivis, Tebarat e il Thealoz. Inoltre mi è stato detto che se lo avessi ritenuto necessario, mi sarei potuto rivolgere ad un centro cefalee.
Circa 2 settimane fa mi capitava di avere cefalee prima di andare a dormire, cosi per porre rimedio ho limitato l'uso di computer e tablet a poche ore al giorno, e mai di sera. Come per magia, quando vado a dormire non ho più avuto cefalee, però più che cefalee sono giramenti di testa e vibrazioni, ma non avvertivo dolori.
E' possibile che abbia la corteccia cerebrale eccitata dall'uso intensivo di videoterminali? O nervi tesi?
Inoltre percepisco di avere ipersensibilità e disagio quando mi trovo con le altre persone, è sicuramente riconducibile al fatto che passavo molte ore davanti al pc, però adesso trascorro solo un paio di ore al giorno davanti al pc , credevo che questi problemi scomparissero da soli nel giro di qualche settimana, invece non è stato cosi.
Cosa posso fare per risolvere ciò?

Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
dalla sua descrizione emerge abbastanza chiaramente che il disturbo da lei lamentato, lungi dal poter essere riferito - come dice Lei - ad uso intensivo di Internet con conseguente eccitamento corticale, non è altro che una cefalea di tipo tensivo, facilitata dalla persistente posizione seduta davanti allo schermo del PC.
Se il disturbo dovesse persistere, consulti un Neurologo che possa consigliarle eventuali accertamenti oppure una terapia adeguata.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 480XXX

La ringrazio Dottore, per la risposta.
Seguirò il consiglio che lei ha scritto, ho prenotato una visita all'ASL da un neurologo.
Dovrò aspettare prima di fare tale visita, nell'attesa, mi consiglia di anticipare qualche esame? (cosi il neurologo che mi visiterà avrà tutti gli elementi a disposizione)
Ho letto consulti di altri utenti sulla cefalea tensiva, altri utenti hanno svolto una risonanza magnetica dell'encefalo, la svolgo subito oppure aspetto la visita?

Sono stato dal medico di base che mi ha confermato la cefalea tensiva e mi ha consigliato di prendere il Normorelax per 60 giorni, lei cosa ne pensa di questo farmaco come risoluzione della cefalea tensiva?

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il prodotto da lei citato è un integratore che non rientra fra i farmaci che vengono utilizzati per le cefalee in genere. Aspetti la visita a seguito della quale potrebbe essere indicato dal Neurologo l'opportunità di eseguire indagini supplementari.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it