Utente 484XXX
Sono una ragazza di 28anni, tra il lavoro di infermiera e l'attività sportiva,ho sempre avuto una vita molto attiva,fino a due mesi fa quando ho avuto forti dolori alla schiena che mi hanno costretta a letto.
Forti dolori dorsali, come scosse,bruciore,punture e "contrazioni"che si irradiano fino al tratto lombare,a questo si aggiungeva forte dolore al polso e all avambraccio,per poi diffondersi anche al braccio, creandomi intorpidimento e forte debolezza muscolare.
Ho effettuato una risonanza senza contrasto la quale ha rilevato:
Ridotto grado della fisiologica lordosi,con tendenza alla rettilinizzazione, in clinostatismo.
Patologia degenerativa delle unità disco-somatiche,con dischi intersomatici cervicali che appaiono ipointensi in T2 in relazione a fenomeni di disidratazione degenerativa.
C4 C5 minimo bulging discale simmetrico
C5 C6 discreta protrusione discale posteriore mediana paramediana sinistra
C6 C7 modesto bulging discale simmetrico
L4 L 5 minimo bulging discale simmetrico.
Inoltre ho anche un angioma vertebrale.
Dopo aver consultato diversi fisiatri, aver praticato terapia orale cortisonica e miorilassante,dopo aver praticato infiltrazioni, tens,tecar ho consultato un neurochirurgo il quale ritiene che sia tutto nella norma e non ci sia nulla di che e pertanto mi prescrive una fisioterapia con metodo mezier.
Purtroppo però i miei dolori dorsali ( che solo al tatto provo dolore) e lombari persistono, la sensazione di fitte e punture che si irradiano continua a persistere e il dolore non scompare.
Mi hanno consigliato di rivolgermi ad un neurologo.
Secondo lei,che tipo di problema potrei avere?
A chi altro dovrei rivolgermi?
Sono davvero esausta di sopportare questi dolori continui da due mesi ormai.
La ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
come Le ha detto il Neurochirurgo cui si è rivolta, dalla RM del rachide cervicale non è stata evidenziata alcuna patologia suscettibile di terapia chirurgica, ma a mio avviso il disturbo da Lei lamentato a carico di uno degli arti superiori potrebbe anche evocare il sospetto di una sindrome del tunnel carpale. Ciò, ovviamente non interferisce con la dorso-lombalgia che d'altro canto lamenta e che egualmente non trova una patogenesi in una discopatia. E' un caso da valutare nell'ambito di differenti condizioni neurologiche che possono esprimersi con questa sintomatologia.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 484XXX

La ringrazio dottore per la sua valutazione.