Utente 469XXX
Salve. L'anno scorso a giugno sono stata operata per una piccola ernia inguinale dx. Avevo forti dolori all'inguine che si irradiavano all'interno coscia e lievemente a tutta l'anca. Metodo usato per anestesia puntura spinale. Mentre mi veniva effettuata l'anestesia ho avvertito come una scossa elettrica alla gamba dx e l'ho detto all'anestesista che mi ha tranquillizzata. Finita l'operazione e terminato l'effetto dell'anestesia ho avvertito dei dolori tremendi alla gamba dx che non riuscivo a stendere. I dolori erano situati a tutto il fianco dx e alla gamba ne ho parlato con il chirurgo e mi ha detto che molto probabilmente dipendevano dalla mia postura sbagliata durante l'operazione. Dopo 15 gg di dolori alla parte bassa della schiena e al gluteo dx sono tornata dal chirurgo per chiedere se poteva trattarsi di un problema di anestesia spinale. Lui lo ha escluso dicendomi che la spinale era stata effettuata in una zona piu alta della schiena mentre i dolori che avevo io si irradiavano a livello sacrale gluteo e anca dx.
Sono stata un po' meglio con punture di nicetile e cortisone. Ad oggi ho sempre dolori all'inguine dx (evidentemente non dipendevano dall'ernia) a livello sacrale e anca ho fatto un sacco di infiltrazioni di dopamedrol e terapia antalgica. Mi chiedo se la spinale può aver causato dei danni permanenti.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno,

Leggevo con interesse e meraviglia il suo post...

"...L'anno scorso a giugno sono stata operata per una piccola ernia inguinale dx. Avevo forti dolori all'inguine che si irradiavano all'interno coscia e lievemente a tutta l'anca..."
e
"...Ad oggi ho sempre dolori all'inguine dx (evidentemente non dipendevano dall'ernia) a livello sacrale e anca ho fatto un sacco di infiltrazioni di dopamedrol e terapia antalgica..."
e
"...Mi chiedo se la spinale può aver causato dei danni permanenti...".

Penso che se la sua preoccupazione è quella che scrive prima o poi troverà un avvocato o una associazione di quelle che cercano di usare i medici e le loro assicurazioni professionali come bancomat che le diranno "assolutamente SI".

La sua domanda è curiosa poichè verrebbe da pensare come il quesito che un paziente dovrebbe porsi dopo la affermazione "...Ad oggi ho sempre dolori all'inguine dx (evidentemente non dipendevano dall'ernia)..." sia 1)se vi fosse realmente una indicazione all'intervento di ernia inguinale, e 2)in particolare quale sarà allora la causa del dolore all'inguine?

Comunque tornando al suo quesito iniziale: quali nuovi e permanenti disturbi ha un anno dopo l'intervento chirurgico e la anestesia spinale?
Quali pensa che possano essere i "danni permanenti" da anestesia spinale?

Cordialmente
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 469XXX

Buongiorno, io non voglio denunciare o querelare nessuno io voglio solo tornare a stare bene. Questa settimana avrò nuove analisi ed accertamenti : una elettromiografia e una visita specialistica a Siena dove esiste una clinica specializzata per le cisti di tarlov visto che dalla risonanza che ho fatto risulta essercene una a livello s2 s3. So che nel 90% dei casi sono asintomatiche ma nella restante percentuale fanno tribolare un bel po'.
Spero che né la spinale né la ciste siano la causa della mia sofferenza perché in entrambi i casi mi ha riferito l'ultimo ortopedico non ci sono cure soddisfacenti.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le auguro di riuscire a risolvere i suoi problemi...
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 469XXX

Grazie.