Utente
Buon giorno,
mia madre(54 anni) è stata operata nel 2004 di neurinoma dell'acustico sx, con asportazione del mastoide e riempimento della cavità con grasso addominale.
Dopo circa due anni dall'intervento ha iniziato ha soffrire di nevralgia del trigemino, con dolori al viso e alla testa anche tra una fitta e l'altra che la costringono a stare a letto anche per lunghi periodi.
La RM con mezzo di contrasto ha dato esito negativo.
Attualmente assume 900 mg di Tegretol, 300 mg di Contramal, 6 gocce di Laroxyl al dì. Questi farmaci le provocano forti mal di testa, stato di confusione mentale e stordimento. Il dolore si ripresenta nonostante la terapia.
Da circa due settimane le fitte intense sono diminuite ma rimane un dolore diffuso sulla parte sinistra del viso in particolare l'occhio, la mandibola,la fronte fino a metà testa e in zona occipitale.
Si tratta di nevralgia del trigemino oppure potrebbe avere una mialgia causata dall'intervento?
Quale esame diagnostico più preciso potrebbe eseguire per evidenziare eventuali lesioni?
Esiste una cura che possa permetterle di risolvere il problema o almeno una condizione di vita migliore?

Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2005
Potrebbe trattarsi di un dolore faciale esito dell'intervento sulla mastoide, con coinvolgimento (e successiva espansione) di qualche ramo trigeminale.
La terapia mi sambra mal assortita (il Tegretol è sottodosato, potendo arrivare fino a 1200-1400; il Contramal in genere in queste forme è scarsamente efficace; il Laroxyl è a dosaggio quasi omeopatico). Gli effetti collaterali purtroppo spesso sono il dazio da pagare.
Io incrementerei il Tegretol, riducendo e sospendendo il Contramal; dopo un periodo congruo di almeno 2 settimane, si potebbe se inefficacia provare a ridurre il Tegretol e introdurre il lyrica (fino a 600 mg(die al max)
Dott Vincenzo Sidoti

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio,
Buona giornata.

[#3] dopo  
Utente
Buon giorno,
attualmente mia madre assume 1200 mg di Tegretol ma il dolore non è passato. Vorrei sapere se può associare al Tegretol il Gabapentin e se si, con quale dosaggio.
La ringrazio.
Cordiali saluti

[#4]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2005
In realtà prima di aggiungere il Gabapentin si può salire col Tegretol (fino a 1600-1800) controllando la concentrazione plasmatica (range terapeutico )ed eventuali eff collaterali. Poi al max si aggiunge il Gabapentin, fino a 300 mg tre voltol al dì
Dott Vincenzo Sidoti

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio per l'attenzione.
Buona giornata