Utente 502XXX
Buonasera, sono una ragazza di 24 anni, sto facendo dei controlli perché sono sempre stata molto attiva ed ora invece non ho forza, mi sento debole, perdita di memoria, aumento di peso.
Così sono passata in endocrinologia,
Mi hanno toccato la gola e riferito che era aposto, a seguito esami per sospetto iperinsulinemia e ipertricosi di cui avrò gli esiti a fine agosto.
Oggi ho effettuato ipedenziometria e prova della forza con manometro. Risultato, il medico ha detto che sono debole valore medio di entrambe le mani 17.
È mi dice che ci crede che accuso debolezza e stanchezza ma non sanno a cosa sia dovuto.
Intanto attendo gli esiti.
-Ma quali altri esami dovrei fare per capire questa debolezza, stanchezza già al mattino?
Inoltre sono preoccupata perché ho da anni dolore alla scapola dx e contrattura anche al trapezio dx e vado qualche volta a fare massaggi da un fisioterapista/osteopata.
Il dolore a volte si sposta anche al collo e al nervo superiore dell'avambraccio dx che collega a indice e medio.
Da due mesi mi capita che mi punge come delle fitte dietro la nuca parte dx e l'occhio sempre dx.
-Potrebbe essere una cervicalgia?
Ieri guidando ho avuto un'amnesia improvvisa di pochi secondi forse una decina.
Non ricordavo come si frenasse. Ho pensato e non capivo. Arrivata a dover quasi frenare ho schiacciato a caso il pedale dell'acceleratore e vedendo che non fosse quello poi la frizione ed infine ho trovato il freno. Mi sono spaventata perché subito dopo ero lucida.
Ci tengo a sottolineare che ho difficoltà ad organizzare semplici frasi a volte e perdo spesso il filo del discorso anche raccontando qualcosa ai miei genitori a volte mi blocco e chiedo cosa stavo facendo.
Sono in disoccupazione da 2 mesi, prima lavoravo come cameriera 14 ore al giorno 7/7. Quindi non credo sia stress dato che sono a riposo.
Nella mia famiglia i nonni paterni sono morti con demenza senile.
-Dovrei fare una visita neurologica? Quali visite sarebbe consigliabile fare? Non vorrei che la mia dottoressa di base pensasse che mi preoccupo troppo ma sono un po' pensierosa dopo questi avvenimenti.
Venerdì vedo la mia dottoressa, ma intanto mi farebbe piacere avere un vostro riscontro.

Rimango in attesa di VS. Gentile riscontro

Sharon

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
dal suo resoconto emerge un fatto abbastanza importante sotto il profilo neurologico ed è costituito dall'episodio di confusione occorsole mentre era alla guida dell'autoveicolo e che potrebbe risultare di grande pericolo per la sua e l'altrui incolumità. Lungi dal pensare ad una forma di decadimento cognitivo, Le suggerisco piuttosto di sottoporsi con urgenza ad una valutazione neurologica cui, ne sono certo, farà seguito l'indicazione di almeno due indagini: RM ed EEG.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it