Utente 493XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni. Da diversi mesi durante il sonno mi si intorpidiscono le mani e le braccia, ma ho sempre pensato che si trattasse di una scorretta posizione degli arti stessi (spesso metto le braccia sotto al cuscino). Stanotte mi è successa una cosa diversa: durante il dormiveglia che precede il sonno ho iniziato a sentire dei formicolii sia a livello degli arti superiori che a livello dei piedi. Ogni volta mi svegliavo di soprassalto e appena provavo a riprendere sonno la situazione si ripresentava, nonostante provassi a cambiare posizione. Mi sono riuscita ad addormentare soltanto verso le 4. Stamattina mi sono svegliata distrutta (immagino perché ho dormito molto poco) e con una forte nausea (soffro di reflusso gastroesofageo quindi penso si tratti di questo), ma oltre a questo i formicolii ai piedi non solo non erano passati, bensì sono peggiorati e si sono diffusi alle gambe e alle cosce. Da quando mi sono alzata ho le gambe doloranti, come se fossero mezze addormentate, pesanti, con il formicolio e dei "pizzichi", come fossi punta da aghi. Sia camminando che stando in piedi ferma o seduta questa situazione di "blocco", pesantezza, intorpidimento, addormentamento delle gambe non cessa. Col passare del tempo sembra anzi peggiorato. Mi sento come se avessi degli elastici o delle calzature strette intorno ai polpacci e degli aghi che mi pungono , non so bene come spiegare la sensazione. È davvero fastidioso e invalidante, ma soprattutto.. cosa può essere, così dal nulla? Fino a ieri non avevo nulla (tranne i formicolii notturni alle mani)!! Se provo a sdraiarmi la situazione peggiora e tornano forti formicolii a braccia (anche se le tengo SOPRA il cuscino) e arti inferiori, piedi compresi.. stando in piedi rimangono invece solo i disturbi a gambe piedi e cosce. Non so più cosa pensare, non posso passare un'altra notte come l ultima, ho bisogno di riposarmi ma sdraiarsi è diventato un incubo e anche stare in piedi o seduta non è da meno.
Il mio medico fino a mercoledì non è disponibile, pensa che sia il caso di rivolgermi al pronto soccorso? Può essere qualcosa di grave? C è qualcosa che posso prendere?
Concludo dicendo che sono una persona abbastanza ansiosa e sto vivendo un periodo di stress, ma mi sembra strano che lo stress o l ansia abbiano scaturito tutto ciò in una sola notte e soprattutto che i sintomi non scompaiano durante la giornata!!
Grazie a chi avrà la gentilezza di rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

come Lei certamente sa non è possibile stabilire a distanza l’origine della sintomatologia riferita.
L'ansia potrebbe essere ma prima di attribuire una causa psichica è corretto escludere problematiche organiche.
Se il Suo medico non è reperibile prima di mercoledì è prudente recarsi al P.S., meglio se di un ospedale che ha il reparto di Neurologia in modo che Le possano richiedere la consulenza neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro