Utente 487XXX
Salve a tutti dottori,

Sono un ragazzo di 20 anni e da 5/6 mesi a questa parte sono diventato molto apprensivo e decisamente ansioso su cose che riguardano la salute e le malattie.

Ho attraversato mesi veramente tremendi, portandomi a fare ECG, holter 24 ore, ecografia al cuore e alla tiroide, analisi del sangue e anche un piccolo esame neuorologico, tutto negativo e la stessa diagnosi: Ansia.

Io in cuor mio dopo tutto questo tempo ho accettato questo mio modo di essere e adesso ci convivo pacificamente, sono tranquillo sulla natura non organica di alcuni episodi e il non cercare su internet mi sta aiutando a rendere la convivenza più serena e pacifica possibile, l’unica cosa che però continua a destarmi preoccupazione e timore sono alcune malattie
Neurologiche.

In famiglia fortunatamente non c’è nessuno che abbia mai avuto problemi con la SLA o la SM, però io temo che possa avere un problema di questo tipo, o comunque che adesso ci siano dei piccoli campanelli d’allarme che suonano.
Spesso sento i muscoli delle gambe o delle braccia avere delle piccole vibrazioni, non dolorose e di poca durata.
Da qualche giorno mi capita anche di avere delle vere e proprie contrazioni che mi fanno fare dei movimenti involontari, questa cosa capita solo quando sono a “riposo”, hanno la durata di un secondo (il tempo della contrazione) e non sono dolorose.
Ho dei piccoli spasmi anche sulla faccia e sulla gola, anch’essi sparsi e di poca durata e non dolorosi.
Inoltre se sto anche per pochissimi minuti in posizioni “strane” gli arti superiori cominciano tipo ad addormentarsi, lentamente, percependo come dei piccoli pizzichi, poi però muovendomi questa sensazione scompare subito.
Ho spesso problemi al collo, perché spesso ho dolore dietro la nuca e penso si tratti della cervicale, e potrebbe essere probabile perché sto molto tempo davanti al pc o a letto col cellulare.
Quando ho dolore al collo spesso ho anche piccole fitte alla testa poco dolorose e di breve durata, collo che scrocchia e tensione alle spalle e alle braccia, ogni tanto mi capita di sentire ovattato da un orecchio per qualche istante.

Il neurologo che mi visitò preferì concentrarsi sull’aspetto psicologico, dichiarando che io non avessi alcun problema.

Aggiungo che ho fatto a lungo una “cura” con tranquirit, adesso non ne assumo più salvo qualche occasione.

Inoltre, un giorno leggendo su internet ho letto che le malattie come la SM possono nascere con infezioni come quella della mononucleosi,
Io nel 2015 ho baciato più volte una ragazza che poi a contratto questo virus, però io non l’ho mai avuto nè curato in nessun modo.
Premettendo che il legame tra SM e mononucleosi sia fondato come quello che ho letto su internet fosse vero, ci sarebbe qualche possibilità che i miei sintomi siano l’inizio di questa brutta malattia?
O se il fatto che io non abbia contratto la mononucleosi possa rendermi un soggetto a rischio in una qualche maniera.

Ringrazio chiunque per l’attenzione,
buona giornata!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i Suoi timori sono infondati anche per quanto riguarda l’associazione della mononucleosi con la SM, è solo una teoria.
Capisce bene che essendo questa un’infezione frequente dovremmo aspettarci anche un'alta frequenza della malattia, in effetti non è così.
Riguardo la sintomatologia riferita, sembrerebbe di tipo ansioso ed in tal senso concordo con quanto detto dal neurologo.
A mio avviso dovrebbe affrontare questo aspetto e rivolgersi ad uno psicologo o ad uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Buongiono e grazie per la risposta dottor
Ferraloro,
Effettivamente queste spiacevoli sintomatologie vanno e vengono e spesso pensarci e quasi “aspettare” che si riverifichi mi fa stare in una situazione di certo non rilassata.
Per quanto riguarda gli spasmi in faccia ho notato che dopo aver preso il caffè questi aumentano, non so se è possibile però farò in modo di evitare di prenderlo.

Per quanto concerne le “fascicolazioni”, due giorni fa al mare ho avuto un brutto crampo in acqua e non ho potuto appoggiare il piede per terra e quindi mi è durato per un po’, ieri avevo una sensazione stava, come se avessi il polpaccio stirato, o comunque il solito dolore dopo che si prende il crampo, mentre oggi noto che il muscolo indolenzito a riposo fa delle piccole vibrazioni, questa cosa dipende dal crampo che ho preso due giorni fa secondo lei?

Inoltre le volevo chiedere se i sintomi della SM siano costanti e più forti e se è semplice diagnosticarla e pensare ad’essa o se comunque è una malattia piuttosto rara o improbabile.

La ringrazio ancora per la sua disponibilità e gentilezza,
Le auguro una buona domenica!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vedo sintomi di esordio caratteristici della SM, consideri che nemmeno un crampo è considerato tale, inoltre la sintomatologia è di breve durata.
La dolorabilità persistente è probabile che sia l’esito del precedente crampo.
Per diagnosticare una SM è necessario ricorrere a diversi esami diagnostici che si effettuano in base ad un sospetto clinico (sintomi e visita neurologica).
Nel Suo caso la sintomatologia è aspecifica e, come Le dicevo prima, non tipica di esordio della malattia, inoltre ha pure un esame neurologico negativo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 487XXX

Buongiorno Dottor. Ferraloro!

Le scrivo perché ieri sera mi è capitata qualcosa di strano,
Avevo delle fitte un po’ dolore ma di brevissima durata al capo, di cui almeno 2 anche nella parte superiore della faccia, prendendo l’occhio la fronte e la tempia Dx.
Poi facendo tipo uno sforzo come sollevare un oggetto più o meno pensante da terra o salire le scale, mi faceva avere la percezione delle pulsazioni in testa o comunque sulla tempia Sx, però nel giro di pochi minuti questo fastidio terminava.
Dico inoltre di avere costantemente i muscoli del collo tesi e sopratutto il collo dolente e che ieri avevo un leggero mal di testa in prossimità delle tempie.

Adesso sono sveglio e sto bene, ho sempre i muscoli del collo un po’ contratti ma per il resto sto bene.

Grazie per il tempo dedicatomi, una buona giornata!

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vedo segni di particolare importanza, stia tranquillo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 487XXX

Dottor Ferraloro buongiono,
Mi perdoni se le rubo ancora del tempo, ma vorrei un suo parere su una cosa che mi è successa ieri, allora:

Premettendo che ho trascorso una giornata davanti alla tv e al cellulare, e che ultimamente credo di stare avendo problemi di cervicale, ieri sera sono uscito e ho camminato a piedi allungo e faceva caldo.
Mentre camminavo mi sentivo un po’ in aria, un po’ confuso, però non ho avuto nessun problema,ho camminato tranqullamente e guidato senza problemi.

Però ho avvertito le mie gambe un po’ stanche, non so se magari il caldo e l’indossare un jeans lungo e stretto non mi rendeva “libero”, però ho camminato molto nonostante tutto.

Ho dormito solo 6 ore e adesso mi sento le gambe un po’ indolenzite e “deboli”, ovviamente riesco a camminare tranquillamente e a svolgere tutto normalmente, però questa condizione persistente desta in me preoccupazione.

Secondo lei è una cosa fisiologica? Le dico inoltre che da un mese o più a questa parte, faccio una vita estremamente sedentaria, però non fumo e non bevo, sono in sovrappeso ma nulla di esagerato.

Inoltre ho assunto il tranquirit gocce alle 19:30 della giornata di ieri, prima di uscire.

Il punto è dottor Ferraloro che ogni giorno c’è qualcosa che guasta la mia serenità portandomi a pensare di avere un problema di tipo neurologico, e se ne può rendere conto anche lei andando a vedere i consulti precedenti a questo.

In attesa di un suo parere, le auguro una buona giornata e grazie ancora per la sua disponibilità e gentilezza!

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la stanchezza e il caldo possono causare la sintomatologia riferita, non vedo però elementi di preoccupazione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 487XXX

Buonasera Dottor. Ferraloro,
come sta? Spero bene!

Le scrivo questo messaggio perché ultimamente sto ricominciando a fare pensieri negativi su possibili malattie.

In questo periodo che non le ho scritto ho trascorso giornate tranquille e spensierate (sotto l’aspetto della salute) ma ultimamente mi fisso su sensazioni magari banali, cioè a 20 anni non vorrei preoccuparmi se ho una fitta ad un dito di un secondo.. però proprio non ci riesco, comincio a pensare le peggio malattie e inevitabilmente il mio umore non è dei migliori e conseguentemente anche la mia voglia di vivere la mia giornata.

Ultimamente sto accusando sopratutto la sera dopo le 21:00 stanchezza alle gambe e poi sonno, c’è da dire che dormo da 6 a 7 ore al giorno e male, a causa del caldo africano che sta facendo ultimamente, e quindi forse è per questo che ho questa “stanchezza”, non saprei.
Per quanto riguarda la forza non sembra sia diminuita però ho notato che in certi giorni o momenti della giornata mi affatico più facilmente rispetto ad altri, però non so se magari si tratta di un affaticamento dovuto alla tensione generata dall’ansia oppure dal fatto che non conduco una vita sportiva nè sono in perfetta forma/peso.
Inoltre avverto delle fitte alle dita o alle mani,sempre e solo 1 fitta poco dolorosa ma percepibile oppure un dolore alla pianta del piede, e mi chiedo cos’è..
Poi ho sempre brevi spasmi sulla gola e in faccia, sulle labbra, non so perché ho queste cose anche perché alle volte mi capita in contesti di relax e spensieratezza.
I miei timori vanno alla SM o qualche malattia neurologica e questo mi rende giù e con poco spirito d’iniziativa.

Dottor Ferraloro io sono consapevole di essere un tipo ansioso, per esempio quando guido e prendo l’autostrada comincio ad agitarmi mentre se la prendo quando sono arrabbiato per qualcosa o troppo felice per un’altra, riesco a guidare senza agitarmi minimamente, oppure anche dal dentista stesso, in quel lettino, mi rendo conto di essere tesissimo e nervoso, quindi sì, io sono un tipo ansioso, però ho sempre il timore che dietro questa mia ansia si cela anche un problema organico, perché avverto queste sensazioni strane da febbraio tipo, prima ero solamente ansioso per motivi giusti, adesso lo sono più costantemente a causa dei pensieri che faccio e delle sensazioni che provo,
Lei cosa ne pensa? Come posso risolvere questo problema una volta per tutte?
La ringrazio e le auguro un buon ferragosto!!

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

deve affrontare al più presto il disturbo d’ansia che non la fa vivere in maniera serena rivolgendosi ad uno psichiatra, non lasci sedimentare il problema, poi diventa più difficile risolverlo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro