Utente 505XXX
Salve dottore rispetto a mia mamma ( che ha 68 anni) dopo esser stata ricoverata per una caduta notturna non ben chiara con perdita di memoria sull'accaduto gli e stata data la diagnosi in dimissione: [[ Epilessia complessa con crisi parziali complesse notturne, diabete mellito, ipertensione artesiosa, ... le e stata fatta la RMN encefalo e e la EEG.. nella risonanza è stato scritto : multiple,piccole aree iperintense, in T2 compatibili con aree di gliosi, si osservano bilateralmente in corrispondenza della sostanza bianca peritrigonale, della corona radiata e dei centri semiovali come da modesti aspetti di encefalopatia da insufficienza vascolare croNica. Nekla norma i nuclei della base.
Sistema ventricolare in sede.
Lievemente ampi gli spazi subaracnoidei della convessitá e della base, in particolar in sede fronto- parietale alta, bilateralmente]].
Ora avrà l'appuntamento preso dal neurologo il 12 settembre .. ma è molto confusa e preoccupata
Cosa mi riesce a dire? Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
dal suo resoconto anamnestico si rileva che è stata fatta diagnosi di "Epilessia...." ma Lei non ha riferito il referto dell'elettroencefalogramma.
Il quadro RM depone per una condizione di insufficienza vascolare cronica dell'encefalo in un soggetto diabetico, che può essere responsabile del quadro clinico di confusione.
Ovviamente, a seguito della valutazione del neurologo si potrà determinare la natura dell'episodio sofferto ed avviare una terapia appropriata.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Ha ragione .. Per quanto riguarda l'elettroencefalogramma il risultato è questo : [[ attività di fondo a 9/10 cs, bilaterale simmetrica, reagente, iperpnea non eseguita.
SLI senza effetto .
Brevi assopimenti in assenza di fasi del sonno ben evidenti]]
Quello che ci preoccupa è che tra le 5 e 9 mia madre è in stato di semiincoscienza, arrivando al punto di Mingere in posti non adatti perché non nel gabinetto, poi ha difficoltà nello spostamento tra le varie stanze.. ma dopodiché alle 8/9 ritorna in se stessa e spesso non ricorda l'accaduto ...

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Anche se non emerge in maniera evidente un reperto peculiare all'EEG, il caso è da studiare molto attentamente, valutando in particolare con specifici test neuro-psicologici il potenziale cognitivo della paziente nel periodo della veglia.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 505XXX

Sì .. il vero problema grande arriva quando dorme e si sveglia con queste modalità bizzarre.. il 12 settembre speriamo riescano a fare qualcosa. . Per ora dopo una crisi le hanno dato il TOLEP 300 MG .. Grazie