Utente 425XXX
Salve, da giorni accuso bruciore e dolore al petto durante la minzione.
Anche prima e durante l'evacuazione sento una pressione che sale verso il petto e poi si propaga alle braccia. Talvolta sento un dolore al petto ancor prima di avere lo stimolo a defecare.
C'è una spiegazione a questa sensazione terribile? Può esserci una correlazione col nervo vago?
Grazie in anticipo per il vostro supporto

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
il caso che Lei prospetta è sicuramente interessante ed induce ad una profonda riflessione sul possibile meccanismo fisiopatologico collegato al sintomo descritto.
Premesso che per effettuare l'evacuazione dell'intestino, ma talora anche della vescica, occorra effettuare la compressione del contenuto addominale da parte dei muscoli parietali (ossia quel che si definisce "manovra di Valsalva"), se ciò è sempre strettamente connesso al fenomeno descritto, deve essere ipotizzato un problema che attraverso il circolo venoso profondo si riverberi sino all'asse vertebro-midollare.
Ipotesi suggestiva ma che richiede indagini approfondite che coinvolgono più specialità (Neurochirurgia, Chirurgia Vascolare e Chirurgia addominale). Come aspetto concernente la mia branca, io potrei suggerile di eseguire innanzitutto un EcoAddome ed una RM della colonna vertebrale e di procedere successivamente in riscontro ai reperti rilevati.
E' un caso veramente interessante che desidererei seguire.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 425XXX

Gent. Mo dott. Colangelo,
Grazie mille del suo interessamento. Purtroppo questa situazione mi sta rendendo la vita difficile. Premetto che ho fatto già controlli cardiologico negativi e ora vedrò anche un gastroenterologo per ernia iatale e probabili spasmi dell'esofago.
Soffro di endometriosi al legamenti sacrali e adenomiosi, inoltre ho una diagnosi di fibromialgia, non so se può aiutarla a contestualizzare.
Mi consiglia di rivolgermi a un neurologo per indagare ulteriormente?
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Come le ho già detto, la risoluzione di questo caso abbastanza inconsueto richiede il confronto ed il supporto fra più specialità. Guardando il problema nell’ottica del mio campo specifico, è sufficiente escludere una compartecipazione del midollo attraverso una RM e successivo videat neurologico.
Mi informi sulla progressione del caso
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it