Utente 451XXX
Buongiorno,

sono passati 16 mesi da quando chiesi qui un consulto al dottor Ferraloro ( https://www.medicitalia.it/consulti/neurologia/573592-formicolio-dolori-gambe-con-fascicolazioni.html ) , dopo un periodo di forte stress ed aver notato i guizzi muscolari che io catalogai come fascicolazioni; nel corso dei mesi, sono andati pian piano peggiorando. All’inizio le notavo e basta,
dopo qualche mese ho cominciato anche a percepirle ai polpacci (da seduto o sdraiato); quello che vedo e sento non solo guizzi, molto spesso sento anche come qualcosa che scorre velocemente, un instante, ma ciò non causa nessun movimento visibile, nemmeno minimo. Non riesco a capire se anche questo rientra nel quadro delle fascicolazioni oppure parestesie.
Da circa un paio di mesi le vedo e le sento un po ovunque, gambe, braccia, mani, viso fronte e, quasi senza sosta, ad entrambi i polpacci, e questo mi sta facendo preoccupare notevolmente.
Mi sento soggettivamente molto più stancabile/fiacco di quando iniziò il tutto, anche se in termini di forza pura, non è oggettivamente calata; lo dico perché una volta al mese circa vado in palestra e controllo la forza massimale su tutti i gruppi muscolari ( singolarmente lato sinistro e destro ) ed uso sempre gli stessi pesi.
Ultima visita neurologica a fine maggio, ultima EMG inizio agosto, entrambi negative; ma da allora i sintomi che ho esposto, sono aumentati in maniera esponenziale.
Data la diffusione e l’ingravescenza non riesco a pensare a nulla se non a qualche patologia del moto neurone; lei che ne pensa ?


Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

nel precedente consulto tendevo ad escludere una malattia del motoneurone, a maggior ragione adesso con recente visita neurologica ed emg negative.
Le dirò di più, dopo 16 mesi avrebbe avuto dei deficit motori, cioè impossibilità ad effettuare alcuni movimenti, per es, a deambulare, molto evidenti.
È verosimile che siamo di fronte a una sindrome delle fascicolazioni benigne.
Il neurologo cosa Le detto?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 451XXX

Buongiorno,

il neurologo a maggio mi disse 'visita completamente negativa' smettila di cercare su internet e frequentare forum, visita di controllo tra un anno; la neurologa dell'EMG ad agosto anch'essa mi disse ti andare da uno psicologo, e non di non pensare alla SLA, altrimenti la malattia me la sarei fatta venire.
Ma come le ho scritto, in questi due mesi la situazione, sempre a livello di guizzi/parestesie ed alla sensazione di debolezza è peggiorata.
Nel momento in cui sono diffuse su tutto il corpo e non c'è deficit di forza oggettivo, è più verosimile che siano di natura benigna ?
Dato che non riesco a stare tranquillo, penso di prenotare un'altra visita da uno specialista.
Le fascicolazioni sono sempre visibili, o possono essere profonde e quindi non apparire ad occhio nudo ?
Io le ho un po di tutti i tipi, ritmiche, forti, vermicolari, visibili, non visibili ...

Come sempre, grazie della sua disponibilità e cordialità.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo perfettamente con quanto Le hanno detto finora i medici consultati.
Le ripeto, tutto fa escludere una sla, affronti il disturbo d’ansia che mi pare prevalente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro