Utente 163XXX
Salve dottori, vi scrivo in quanto vorrei un parere su una situazione che ormai da 3 mesi mi perseguita.
a fine ottobre ho cominciato ad avvertire improvvisamente un dolore urente, tirante e profondo all'arto inferiore destro. Nel sospetto di una sciatalgia da ernia feci una prima rx lombosacrale che evidenziò una riduzione dello spazio intervertebrale tra l5-s1. man mano i dolori si diffusero an entrambe le gambe e leggermente alle braccia. Bruciori, formicolii, tensione e debolezza muscolare. Andai da un ortopedico che mi prescrisse una risonanza lombosacrale come approfondimento all'RX per via del dolore alla gamba, ma mi disse che con i dolori diffusi non c'entrava nulla. dalla risonanza non emerse nulla (x sicurezza la devo far leggere ad un medico per evitare che sia stata refertata male). l'ortopedico mi accennò che potesse essere fibromialgia. cosi spaventato andai da un reumatologo che a parer mio troppo velocemente mi diagnostica fibromialgia. da qui inizia il calvario. essendo uno studente di medicina ho trovato la diagnosi troppo frettolosa, visto inoltre che la fibromialgia colpisce età piu avanzate con un rapporto maggiore per le femmine.
Cominciai a fare analisi, tra cui analisi specifiche per patologie immunitarie reumatologiche (VES,PCR,ANA,ENA,C3,C4 ecc) tutto negativo. l'unica cosa che ho notato è un aumento delle transaminasi (ALT) che tutt'oggi persiste. Ho deciso di intraprendere degli accertamenti neurologici. Feci alla comparsa dei sintomi un'elettromiografia che risultò negative, feci anche rm encefalo con mdc,negativa.
Da poco ho cominciato ad avvertire fascicolazioni in particolar modo all'arto inferiore sinistro. pochi giorni fa ho avvertito un dolore lancinante, penetrante, con parestesie prevalentemente alla coscia sinistra con irradiazione all'inguine e testicolo sinistro. Sono andato al ps dove in seguito ad analisi di routine risultate nella norma mi hanno mandato a casa. il giorno dopo il dolore era insopportabile e ho notato delle vescicole pruriginose a livello dello scroto (sempre a sinistra) sono andato in un altro pronto soccorso dove in seguito a visita infettivologica mi hanno diagnosticato herpes genitale. ho iniziato subito la terapia antivirale. Ho fatto analisi di conferma con varicella zoster IgG ed IgM positivi. 2 giorni fa ho fatto nuovamente un emg, consigliata al primo pronto soccorso. sono state evidenziate fascicolazioni a riposo a livello del gastrocnemio bilateralmente e tibiale anteriore sn. Il medico mi ha detto che poteva essere qualcosa in fase iniziale che ancora non si vede e mi vuole rifare emg tra 4 mesi. cosi spaventato da cio ho sentito un neurologo privato che mi ha inviato al centro regionale della sclerosi multipla. Martedi ho la visita li al centro di malattie neuromuscolare. una dottoressa mi ha detto che poteva dipendere dall'herpes ma io so che i dolori vengono dopo la manifestazione clinica e non 3 mesi prima e sopratutto non difusi.
Sono spaventato, cos potrebbe essere?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
Mi consenta che le dica, essendo uno studente di Medicina, che una prima regola fondamentale per pervenire ad una corretta diagnosi è di non mettere mai insieme più cause ("pluralitas non est ponenda"), come ha fatto lei nel suo resoconto anamnestico. Valuti con serenità ciascuno dei disturbi riferiti, che non rappresentano un quadro sindromico, se vuole poterne dedurre la causa. Il dolore sciatalgico non può essere causato da una condizione in fieri di sclerosi multipla, così come non può causarlo l'herpes genitalis. Pertanto, si concentri su questo elemento clinico. Effettui una risonanza del tratto lombo-sacrale della colonna. La fascicolazione può essere tranquillamente considerata una manifestazione sine materia (fascicolazioni benigne), essendo già risultata nella norma la RM dell'encefalo. Ma se vi è anche un remoto sospetto (anche se non suffragato da robusti elementi clinici) di sclerosi multipla, allora pratichi l'integrazione della Risonanza con contrasto paramagnetico. Ma, se vuole avvicinarsi correttamente alla professione del medico, agisca con calma e lucidità (che sono fondamentali per dare fiducia ai pazienti che a noi si rivolgono).
Mi informi, se vuole, degli ulteriori sviluppi.
La saluto caramente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 163XXX

Slave dottore. La ringrazio anzitutto per la risposta. Ad ogni modo ho scritto tutto ciò che è avvenuto in questi mesi per capire se vi fosse qualche nesso. Ho fatto oggi la visita e mi hanno detto che potrebbe trattarsi di una nevralgia post erpetica. Mi sembra però strano perché i dolori li ho da ben 3 mesi ormai mentre la manifestazione clinica dell herpes è avvenuta di recente qualche giorno fa. Ho chiesto delucidazioni del fatto che comunque io avessi avuto dolori diffusi e tra l’altro appunto da 3 mesi. Mi è stato detto che i dolori possono anche interessare più distretti perché il virus viaggia ma io sapevo interessasse un unico dermatomero. Mi saprebbe dire qualcosa a riguardo se potrebbe davvero essere collegato? Per le fascicolazioni mi ha rifatto un elettromiografia sostenendo che magro che erano contrazioni volontarie e non ci ha dato alcunché peso.. mi ha prescritto lyrica 75mg la sera e acido alfa Lipoico 600mg però non ho per nulla chiara la situazione e sono rimasto con gli stessi dubbi di prima...

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Facciamo un po' di chiarezza. Il virus dell'herpes genitalis può talvolta localizzarsi in corrispondenza di un nervo periferico, ma questo significa che si vede l'eruzione herpetica sulla cute in corrispondenza del decorso di un nervo, per esempio sulla superficie posteriore della coscia se si localizza sul decorso del nervo sciatico. Per il noto neurotropismo, in concomitanza dell'eruzione herpica, ma non prima, si comincia ad avvertire un dolore anche di tipo lanciante strettamente localizzato in corrispondenza della lesione herpetica, che di suo comporta tutta la fenomenologia dermatologica (arrossamento prima, vescicola dopo e quindi crosta) che le è peculiare. Regredita nel giro di alcuni giorni la manifestazione herpetica, il dolore scompare. Cosa alquanto differente si verifica, specialmente in soggetti anziani, quando si tratti del virus dell'herpes zoster.
Non mi sento tanto sicuro di poter avallare la diagnosi che è stata fatta. Se vuole un mio suggerimento consulti un infettivologo.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 163XXX

Il mio è uno zoster in quanto ho eseguito esami ematochimici da cui si è evidenziata positività del virus varicella zoster IgG ed IgM. Ad ogni modo ribadisco che mi sembra alquanto strano attribuire tutta la mia sintomatologia precedente da circa 3 mesi (dolore neuropatico diffuso, debolezza muscolare e fascicolazioni) allo zoster. Ma ormai non so più dove sbattere la testa.. mi è stata ipotizzata polineuropatia, fibromialgia, nevrassite ecc... il mio neurologo mi ha inviato presso il centro regionale della sclerosi multipla per capire da cosa potesse dipendere tutto ciò. Però appena gli ho detto dello zoster (ribadisco fatto molto recente) si sono focalizzati su quello asserendo che si trattasse di nevralgia post erpetica. Invece al policlinico dovevero finito in p.s , mi hanno inviato a consulenza neurologica dove appunto mi hanno fatto l’emg evidenziando le fascicolazioni a riposo e denervazioni l4-l5. Questo medico mi ha detto che potesse trattarsi di una cosa allo stadio iniziale e vuole rivalutarmi elettromiograficsmente tra 4 mesi ed inoltre mi ha prescritto una risonanza muscolare per escludere miopatie... l’infettivologo mi ha visitato in ps dove x l’appunto mi è stata diagnosticata l’infezione erpetica che dovrebbe essere a livello sacrale (tant’è che le vescicole sono comparse a livello perineale, scrotale e leggermente nel gluteo tutto a sinistra). Però il mio dubbio era appunto riguardo il fatto che mi sia stato attribuito tutto il decorso precedente all’herpes. Anche il mio neurologo esclude possa dipendere da questo

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La situazione clinica non è in verità molto chiara, in quanto sembra ai limiti fra la competenza infettivologica e quella neurologica. E' necessario approfondire con ulteriori indagini come le hanno già detto.
Sono interessato al caso, se vuole mi informi.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 163XXX

con quali altri approfondimenti dovrei proseguire. per il momento l'unica cosa che mi hanno detto al policlinico è di fare questa risonanza muscolare e cervico-dorsale per completare il quadro e poi ripetere a distanza di 4 mesi elettromiografia. mentre nel centro di sclerosi multipla mi hanno liquidato con nevralgia post-erpetica...
Se devo essere sincero sono leggermente preoccupato perchè ognuno mi dice una cosa diversa e non vorrei che con tutti questi sballottamenti si perdesse qualcosa

[#7] dopo  
Utente 163XXX

Oggi ho provato a camminare un pochino ma dopo pochissimo tempo le gambe non mi reggevano piu, sembrava che non avessi forza per sostenermi, inoltre sono subito ricominciate una serie di fascicolazioni ancora persistenti a livello del polpaccio bilateralmente e leggermente alle cosce. Non capisco proprio!
Ammetto che la mia paura piu grande sia la SLA e volevo capire tutti i tipi di approfondimento da fare.
Ad ora ho sempliemnte fatto rmn encefalo, rmn lombosacrale entrambe negative, ed elettromiografia che evidenzia queste fascicolazioni. al centro sclerosi multipla mi hanno semplicemtne imputato il tutto allo zoster mentre al policlinico mi hanno detto che poteva essere qualcosa in fase iniziale che ancora non si vede e mi vogliono ricontrollare tra 4 mesi, in piu mi hanno prescritto una risonanza muscolare ma sto ancora cercando di capire dove la eseguono qui a Cagliari.