Utente 420XXX
Salve, sono una ragazza di 31 anni. Da circa 2 mesi, ho notato di avere un affossamento nel cranio. Pensavo sparisse ma invece no. Ho notato che sono aumentati i bruciori di testa e relative cefalee. Sono andata dal medico di base che mi ha guardato con la pila e non avendo rossore mi ha detto che non è nulla. Quando tocco l'affossamento, il bruciore aumenta. Cosa può essere?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si dovrebbe verificare direttamente quanto Lei scrive, tuttavia degli "affossamenti" possono essere normali e rappresentano un esito delle suture delle ossa craniche.
La dolorabilità alla pressione può essere un segno di tensione muscolare, non rara a verificarsi nelle cefalee tensive.
Ovviamente è solo un’ipotesi a distanza in assenza di una visita diretta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
risulta alquanto ostico accettare la descrizione del suo disturbo, in quanto il cranio è un ovoide liscio senza "infossamenti" che se esistono sono sempre l'esito di un processo traumatico (frattura infossata), che se non è presente nella sua anamnesi non può essersi formato da solo. La cefalea, inoltre, non può essere causata da un semplice toccamento del cuoio capelluto, ma segue dei meccanismi completamente diversi.
Se il disturbo persiste, provi ad effettuare una TAC del cranio 3D da cui si rileva senza equivoci la forma del cranio e sue eventuali variazioni.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it