Stanchezza cronica

Non riesco ad uscire da una situazione che mi sta creando non pochi problemi nella mia vita quotidiana, il tutto va avanti da ormai diverso tempo circa 8/10 mesi ma ultimamente vedo che purtroppo sta aumentando.
Premesso che:
Faccio una vita tutto sommato normale faccio sport quotidianamente, seguo una sala alimentazione proprio per via dello sport seguita da un medico nutrizionista sportivo, il resto del tempo principalmente eccetto lo sport lo passo a casa tra studio ed impegni vari, seguono uscite anche se ultimamente a causa di questa stanchezza stanno sempre diminuendo.
Faccio molta fatica ad addormentarmi la sera ma questa è una cosa che ho sempre avuto, in genere dormo le classiche 6-8 ore nè più nè meno, devo dire che quando lavoravo riuscivo ad addormentarmi molto più facilmente probabilmente questo a causa della stanchezza eccessiva, adesso facendo una vita più dedica allo studio e sport, sicuramente la sera ho meno stanchezza.

Ho quotidianamente un senso di pesantezza, spossatezza, non tanto fisica ma più mentale, estrema difficoltà nel concetrarmi nonchè ricordarmi le cose, sento una continua pressione nella zona degli occhi (sopracciglia) questo mi porta ad avere una "pesantezza" mentale ormai quasi cronica, mi sta creando problemi con lo studio, non riesco a concludere nulla perchè mi butta giù a livello mentale. Il mio medico mi ha fatto fare gli esami tiroide completi, se volete posso postare i valori, ma sono nella norma. Abbiamo provato a fare un periodo di alto disaggio di vitamina B1 non è servito a granchè. Il mio punto forte è sempre stata la forza e la voglia di volontà nel fare qualunque cosa e questo mi sta creando un senso di depressione. Cosa mi consigliate di fare? Che indagini fare ed a chi rivolgermi? Possono esserci problemi neurologici?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

da quello che scrive non sembrano esserci problemi neurologici, la sintomatologia sembrerebbe su base psicologica, non so se ansiosa, da stress o depressiva o addirittura l'associazione di più di uno di questi fattori.
Infatti alla Sua età tali problematiche riconoscono quasi sempre un'origine psichica ed è su questo che, a mio avviso, dovrebbe indagare rivolgendosi ad uno psichiatra o ad uno psicologo.
Se per Sua tranquillità vuole fare preliminarmente una visita neurologica nulla vieta di effettuarla.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Gentilissimo Dottore,

Ho valutato anch'io un problema legato ad un fattore psicologico ma facendo presente al medico le problematiche già citate non gli diede molto peso nonostante questa problematica mi stia destabilizzando.
Ho fatto comunque una visita psicologica anche con test somministrati e non è uscito molto da essere necessarie ulteriori valutazioni.

La cosa che ho dimenticato di menzionare ed a mio parere è alquanto strano la sera molti di questi problemi quali stanchezza e pesantezza vanno letteralmente a diminuire quasi a svanire riuscendo io ad essere nel pieno delle forze fisiche e mentali.
Inoltre, più o meno sempre dallo stesso periodo e non so se ci può essere un collegamento, soffro di sudorazione eccessiva (iperidrosi) attualmente in cura.
Insomma, possibile non ci siano indagini da fare?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.3k 2.3k 20
Gentile Utente,

"è alquanto strano la sera molti di questi problemi quali stanchezza e pesantezza vanno letteralmente a diminuire quasi a svanire riuscendo io ad essere nel pieno delle forze fisiche e mentali". questa situazione è molto frequente e quasi tipica degli stati depressivi in cui la sera ci può essere un netto miglioramento della sintomatologia.
Insisterei con la visita psichiatrica.

Cordialmente