Utente
Buonasera. Reduce due settimane fa fa una diplopia scomparsa piano piano in 6 giorni. Ho fatto controllo oculistico ed è tutto a posto. Controllo cardiologico con ecg ed eco color doppler ed è tutto a posto. RMN cranio, massiccio facciale e rachide cervicale il cui referto è leggibile qui.

https://imagizer.imageshack.com/v2/94x94q90/c/r/922/mdCYTh.jpg

Mi sembra di interpretare che qualcosa ci sia. A breve farò controllo neurologico, intanto vorrei sapere un vostro parere e se ci sono eventuali altri esami da poter fare. Sono ipertesa in terapia Losazid 100/25 e Congescor 2.5. Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

purtroppo il referto è illeggibile, molto sfocato.
Potrebbe copiarlo? Grazie

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Eccolo.
Sfumata iperintensità Di segnale nelle immagini A tr lungo Della sostanza bianca Sopratentoriale, come da iniziali segni Di vasculopatia cronica.
Assenza di altre aree Di alterato segnale a livello Del restante tessuto cerebrale.
Lo studio di diffusione non ha mostrato Alterazioni riferibili A lesioni in fase acuta e subacuta.
Sistema ventricolare sopra E sottotentoriale In sede e di forma regolare, ma ampio.
Ampliamento anche degli spazi Subaracnoidei Pericerebrali e pericerebellari.
Lieve ispessimento infiammatorio Della mucosa dei turbinati Nasali medio ed inferiore Destra e della mucosa Del seno mascellare sinistro.
Normopneumatizzate Le altre cavità aeree Rinosinusali.
Assenza di alterazioni morfostrutturali A carico delle formazioni Ossee del massiccio facciale.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

da quanto si legge nel referto, ci sarebbe un'iniziale vasculopatia cronica, tutto sommato compatibile con l’età.
Lei è ipertesa? Diabetica?
Spesso non c’è una correlazione tra i reperti vasculopatici e la condizione clinica, nel senso che ad immagini con segni molto più evidenti di vasculopatia si contrappone un quadro clinico asintomatico.
Ovviamente faccia vedere le immagini dell’esame al neurologo per un inquadramento corretto ed eventuale terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta. Come scritto nel primo post sono ipertesa e prendo Losazid 100/25 e Congescor 2.5. Stamattina il cardiologo ha misurato 110/70. Non sono diabetica e non fumo. Prendo un paio di caffè al giorno e giusto mezzo bicchiere di vino la sera. Avendo avuto una madre con vari ictus allettata infine per 14 anni sono seriamente preoccupata. Naturalmente consulteró il neurologo tra qualche giorno perché vorrei assoluta tranquillità dato comunque che l'età è si avanti ma poi non tantissimo. Se lei ritiene che possa fare altro prima di andare dal neurologo mi dica che non esiterò a provvedere. Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

no, non deve fare nulla, solo tenere sotto controllo la pressione arteriosa e gli altri fattori di rischio come colesterolo, glicemia e trigliceridi. Consigliata anche attività fisica costante, anche solo camminando (non lentamente) per 30-45 minuti al giorno.
L’attività fisica fa bene anche per la pressione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Eh! Questa mi manca. Ero una discreta atleta ma per tanti motivi ho dovuto abbandonare diversi anni fa. Proverò a ricominciare a fare qualcosa. E terrò ben sotto controllo quanto mi ha consigliato. La ringrazio infinitamente.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, Signora.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Buonasera dottore. A seguito della visita neurologica, che mi per sé è andata bene, mi è stato prescritto di controllare il valore anticorpi antirecettori dell' acetilcolina per vedere se per caso potrebbe trattarsi di miastenia oculare. Ma potrebbe mai essere? Nonostante ho avuto diplopia soltanto due volte in vita mia a distanza di 13 anni, e di anni ne ho 58? La risposta arriverà tra dieci giorni. Nel frattempo vorrei essere un po' delucidata in merito. Se dovesse risultare positiva? O negativa? Come si dovrebbe affrontare? La ringrazio della sua gentile attenzione.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

due episodi di diplopia in 13 anni, di breve durata, rendono la diagnosi di miastenia oculare non molto probabile.
Il secondo episodio è durato circa sei giorni, e il primo, se lo ricorda?
Comunque in caso di esito positivo dell’esame, in assenza di sintomatologia, solitamente non si fa nulla.
L'esito negativo invece non escluderebbe completamente una miastenia in quanto nella forma oculare alcuni soggetti sono negativi per anticorpi antirecettore dell'acetilcolina, in questo caso subentra la clinica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Grazie per la veloce risposta. Il primo episodio durò circa 5 giorni. Il primo fu intermittente con visione doppia orizzontale. Questa volta è stata costante con visione doppia verticale ed obliqua. Il mio oculista è convinto ora come allora che sia uno stato di ansia e stress che io somatizzo così. Che cosa significa "subentra la clinica"? Scusi la mia ignoranza e Speriamo in bene.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
In effetti sono stato poco chiaro e mi scuso.
In caso di esito negativo degli anticorpi, come Le dicevo, non si può escludere totalmente la miastenia oculare.
In tal caso è il decorso, la durata del sintomo, l’eventuale presenza di ptosi (abbassamento) palpebrale (che Lei non ha) che orienta verso una forma piuttosto che un’altra.
Al momento non ci sarebbero le condizioni per diagnosticare una miastenia oculare.
Spero di essere stato più chiaro.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio dell'attenzione e delle delucidazioni.