Utente
Buongiorno,
A seguito di disturbi localizzati all'occhio e alla tempia, il medico mi ha prescritto un RM encefalo e tronco encefalo. I risultati hanno escluso che la causa dei disturbi (nel frattempo scomparsi) fosse neurologica; però l'esame ha per caso evidenziato una situazione "generale" a dir poco preoccupante. Il neurologo ha minimizzato il referto dicendo che questa è la mia configurazione "naturale". Premetto che ho e mantengo buone capacità cognitive... salvo forse un calo della memoria a breve termine che però penso possa essere correlato all'età.
Questo il referto: "Atrofia corticosottocorticale vermiana con dilatazione delle cisterne vermiana superiore e magna. In sede frontale-temporale si rilevano aree puntiformi con segnale alterato della sostanza bianca sottocorticale, compatibili con lesioni microangiopatiche".
Chiedo il parere del neurologo... mi devo preoccupare?
Grazie

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
concordo con il Neurologo che l'ha visitata che il reperto della Risonanza magnetica esprima una condizione verosimilmente di lunga data, per quanto concerne l'aspetto cerebellare. Ritengo, comunque, che per l'aspetto rilevato in sede fronto-temporale (di un solo lato o bilaterale?) sia opportuno fare un approfondimento diagnostico, per il quale la rinvio al suo Neurologo di riferimento.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it