Utente
Egregi medici, sono un ragazzo di 26 anni, e da qualche mese ho sperimentato degli strani fenomeni che ho inizialmente collegato a problemi di cervicale.
Premetto che soffro saltuariamente di cervicale e mal di testa, ma non è mai stato un problema grave tranne quando subii una contrattura in palestra 2 anni fa. Per il resto non ho mai avvertito grossi dolori.

Circa 2 mesi fa ebbi un offuscamento della vista che durò circa 1 ora, l'offuscamento colpì essenzialmente la parte centrale del campo visivo mentre la vista periferica parve rimanere invariata. Facevo estrema difficoltà a riconoscere in particolare i volti.
L'altro episodio, molto simile al precedente, mi è capitato 2 giorni fa, quando mi si è nuovamente offuscata la vista per un paio d'ore, ma stavolta ad essere colpita è stata quasi la totalità della parte sinistra del campo visivo, e degli oggetti che osservavo. Per fare un esempio: se alzavo le mani e le osservavo, vedevo solo la destra.
Entrambi questi episodi sono stati seguiti da forti mal di testa che hanno colpito in particolare la parte sinistra.

L'ultimo episodio un po' più particolare mi è capitato questa mattina poco dopo il risveglio, è durato soltanto una quindicina di minuti ma mi ha preoccupato particolarmente.
Essenzialmente, mentre leggevo dei messaggi sul cellulare, facevo estrema fatica a riconoscere lettere e numeri. La vista non era offuscata o disturbata. Semplicemente non riuscivo a leggere correttamente. Anche questo episodio è stato seguito da un gran mal di testa.

Aggiungo che vivo un periodo particolarmente stressante. Finora ho attribuito tutto allo stress e all'ansia, per questo ho esitato a fare visite.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da quanto scrive potremmo avanzare l'ipotesi dell'emicrania con aura, nel Suo caso aura visiva.
Tale condizione fa parte delle cefalee primarie, a causa non nota. A volte è possibile individuare dei fattori scatenanti tra i quali lo stress psicofisico è tra i più frequenti.
Le consiglio di rivolgersi ad un neurologo in quanto questa è solo un'ipotesi a distanza.

Le allego un link sull'emicrania con aura
https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/31-l-emicrania-con-aura.html

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro