Utente
Buongiorno,
So che ho già postato una domanda simile, ma non riesco a mettermi l’anima in pace poiché i sintomi continuano a cambiare.

Premetto che prenoterò una visita neurologica in questi giorni.

Come già spiegato, è diverso tempo che sento questa sensazione di peso al centro della testa, soprattutto nel chinarmi.
Gli ultimi due giorni sono molto peggiorata.
Trovo sollievo solo a stare sdraiata, o dopo un po’ che sono seduta, appena mi alzo e quando sto in piedi sento una forte pressione accompagnata da pulsazione.
Questa pressione arriva fino al volto.
Non so se conviene recarmi al PS e mettere fine a questo calvario o è sufficiente aspettare una visita neurologica

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
sulla base della fenomenologia che ha descritto nella sua richiesta di consulto, l'unico importante consiglio che ritengo di darle è di eseguire una Risonanza Magnetica dell'encefalo, focalizzata particolarmente sulla porzione del cervelletto, e di sottoporre ad un Neurologo il risultato dell'indagine.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Perché consiglia questo esame?
E soprattutto perché focalizzarsi sul cervelletto?

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Perché un'ipotesi che può essere postulata è la malformazione di Chiari, consistente in una anomala discesa della porzione terminale del cervelletto (le tonsille cerebellari). L'esame che consente di escluderla è la RM
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Mi sono rivolta al PS poiché il mal di testa non si attenuava. Mi hanno fatto una flebo di indometacina e metoclopramide è il mal di testa e migliorato, a parte qualche lieve dolore ancora soprattutto quando mi alzo. In seguito alla flebo mi sono sentita molto debole, anche tuttora. Ho effettuato una visita neurologica alla quale è sembrato tutto a posto e non hanno ritenuto necessari accertamenti. Una RM allencefalo l’hi effettuata un paio di anni fa, si sarebbe visto qualcosa?

[#5] dopo  
Utente
Inoltre a un paio d’ore da ciò che ho scritto si è ripresentato tutto di nuovo, solo che L sensazione è leggermente diversa. Appena mi muovo, mi metto in piedi, mi siedo da sdraiata e tutti movimenti di questo tipo mi parte Una sensazione di pressione/formicolio da collo/ spalle fino la mandibola e la fronte. È difficile rassicurarsi nonostante la visita neurologica.

[#6]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Chiedo scusa per il ritardo nella risposta. se la visita neurologica non ha riscontrato alcuna obbiettività e se la RM eseguita non ha evidenziato alcuna anomalia a carico del cervelletto, può tranquillizzarsi.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottore.
Posso farle una domanda un po’ strana? Se la risonanza sia all’encefalo che Angio è stata fatta alla fine del 2017, c’è la possibilità che nell’arco di questi anni si sia formato un aneurisma, un trombo o qualsiasi cosa che possa risultare grave? Ho fatto due/tre giorni in cui il mal di testa andava meglio, oggi, e soprattutto quando mi alzo anche piano, sento come la testa pulsare lievemente per qualche secondo, e spesso comunque rimane questa sensazione di peso alla testa, soprattutto in alto, al volto, e sotto la mandibola e al collo.
A volte avverto anche acufene.

[#8]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
In una persona giovane come lei è impensabile che un aneurisma, che è nel 96% dei casi di natura degenerativa, cioè su base aterosclerotica, si formi in così breve volgere di tempo. Un trombo non è poi asintomatico come lo è invece l'aneurisma quando non si è rotto: causa gravi deficit neurologici. Curi in modo appropriato il suo disturbo da ansia di malattia.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#9] dopo  
Utente
E ciò che sto facendo. Purtroppo non sono nel pieno della cura quindi ci vorrà ancora un po’. Posso solo chiederle da cosa può dipendere la differenza pupillare che varia da un occhio all’altro e non è sempre nello stesso occhio?
La ringrazio.