Utente
Buongiorno,

il mio calvario è iniziato a metà aprile circa quando ho iniziato ad avvertire dei tremori interni, in particolare la sera o in posizione seduta.
Il medico di base mi prescrisse una EMG agli arti superiori risultata negativa.
Mentre i tremori iniziavano gradualmente ad alleviarsi, sono comparsi altri sintomi quali debolezza alle gambe con alterazione della sensibilità e principi di formicolio (non vero e proprio) al piede sinistro e anche una sensazione alterna di punture di spillo agli arti.
Ho effettuato una visita neurologica a metà maggio il cui esame obiettivo è risultato negativo, la stessa neurologa alla mia domanda se non fosse utile procedere con esami diagnostici mi ha detto che non vedeva assolutamente il bisogno di procedere con esami ulteriori, in base al riscontro dell'esame obiettivo e mi ha indirizzato alla psicoterapia sostenendo che le parestesie fosse di natura sodomizzante.
Io però continuo ancora ad avvertire questi sintomi, avverto una sensazione di stanchezza alle gambe quando mi distendo, con senso di punture di spillo, avverto anche una sensazione sporadica di brividi che oltrepassano la schiena, stamattina tra l'altro mi sono alzato con un dolore alla schiena.
Leggendo su internet le testimonianze di coloro che soffrono di SM, i miei sintomi combaciano con questa patologia, il 12 giugno avrò un altra visita neurologica e spero che mi venga descritta una RMG perché vivere con questo dubbio è atroce, non sto vivendo più, trascorro le mie giornate su questo sito leggendo consulti simili e vedendo video sulla rete di persone affette da SM.

Gentilmente dottore, potrebbe, in base a quanto descritto, fornirmi un suo gentile riscontro?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

"trascorro le mie giornate su questo sito leggendo consulti simili e vedendo video sulla rete di persone affette da SM." già questo è un chiaro sintomo ansioso che dà ragione alla neurologa.
Più utilizza internet e più sta male, ovviamente.
Riguardo la sintomatologia, non sembrerebbe nulla d’importante considerata la sua discontinuità.
Poi l’esito negativo della visita neurologica è importante.
Effettui l’altra visita neurologica già prenotata e stia tranquillo ma soprattutto non vada in Rete alla ricerca di autodiagnosi perché estremamente dannoso e fuorviante.
Inoltre si dimostrano "diagnosi" sempre errate.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dottor Ferraloro,

ringraziandola anzitutto per la celere risposta.

Ho omesso, non appositamente, nella prolusione alla sintomatologia, che tra fine marzo e inizio aprile si sono verificati degli attacchi di ansia. Inizialmente, ho pensato si potesse ricollegare il tutto a quei casi isolati di ansia, ma ad oggi sono circa due mesi che questa sintomatologia non cessa a persistere. Al contrario, sembra peggiorare, ad oggi avverto anche dei bruciori agli arti, i quali si aggiungono alle parestesie diffuse in quasi tutto il corpo. Io vorrei omettere nell'anamnesi della prossima visita neurologica gli attacchi di ansia di due mesi fa, perché non vorrei che lo specialista possa ricondurre il tutto a quello, precludendomi di fatto la risonanza. Non avendo mai sofferto di parestesie, non so che fare, per di più la situazione sociale attuale non aiuta, trascorro il mio tempo a casa, non lavoro, e vedo una strada tutta in salita, e non riesco a smettere di pensare che possa trascorrere il resto della mia vita paralizzato.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' tranquillizzante sapere che le parestesie siano generalizzate e, mi pare di capire, discontinue.
Anche se Lei nasconde, sbagliando ovviamente, allo specialista di avere avuto "attacchi d'ansia", il collega lo capirà sicuramente, come sono certo che l'abbia capito anche la neurologa precedentemente consultata.
Comunque non dare tutti gli elementi volutamente durante una visita medica è sbagliato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Dottore, in base al quadro che le ho descritto, i medesimi sintomi possono in definitiva collegarsi alla SM? Oppure possono esservi altrettante numerose cause all'origine di punture delle parestesie e stanchezza?

Grazie mille per le celeri risposte.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ripeto, se la sintomatologia è discontinua è improbabile la SM, così come pure è improbabile se le parestesie sono generalizzate.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottor Ferraloro,

oggi ho eseguito la visita neurologica il cui esame obiettivo è risultato negativo (per la terza volta in 3 mesi). La stessa neurologa però, in base alla sintomatologia descritta, rigidità collo e mandibola con annesse parestesie agli arti (intorpedimento/punture spillo), mi ha prescritto un'emg ai 4 arti con stimolazione e anche un esame di AC anti recettore acelticolina.

In attesa di un suo gentile riscontro, le porgo i miei cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

già tre visite neurologiche negative in tre mesi rappresentano senz’altro un elemento tranquillizzante.
Faccia gli esami prescritti dalla collega e stia sereno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore,

ringraziandola per la celere risposta.
Lei ritiene che, qualora entrambi gli esami dovessero dare esito negativo, si potrebbe scartare l'ipotesi di una malattia neurodegenerativa come SLA e SM?

Qualora l'esame del AC anti recettore acelticolina, risultasse positivo, quali potrebbero essere gli scenari?

Grazie mille di nuovo.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gli esami prescritti non riguardano la SM e la sla di cui peraltro non ha nessun sintomo.
Riguardo gli anticorpi antirecettore dell'acetilcolina, si richiedono quando c’è un sospetto di miastenia, mi pare però che non abbia sintomi sospetti in tal senso e la visita neurologica è nella norma. Comunque a distanza mi potrebbe sfuggire qualcosa che la collega ha attenzionato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Grazie dottore per la celere risposta.

L' EMG può rilevare un principio di SLA?

Qualora gli esami dovessero dare esito negativo, lei pensa che debba rivolgermi a uno psicologo? come mi è stato suggerito precedentemente nel quadro del secondo referto neurologico.

Un'ultima domanda dottore, poiché ho letto su internet dei sintomi che la miastenia innesca, mi sembra che le mie palpebre stiano calando sulla mia visuale, di fatto contro luce la sera mi sembra di avere la visuale ridotta, ora non so se possa trattarsi di somatizzazione causata dalla consultazione in rete, oppure possa essere effettivamente correlato a una possibile miastenia.

Grazie mille dottor Ferraloro.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma Lei non ha nessun sintomo di sla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Gentile dott. Ferraloro,

volevo cortesemente sottoporLe il referto della RMN alla quale mi sono sottoposto la settimana scorsa.

Motivo della richiesta: parestesie ai quattro arti e minzioni frequenti.

Sistema ventricolo cisternale regolare.
Non si apprezzano alterazioni di segnale in corrispondenza degli emisferi cerebrali, cerebellari e del tronco cerebrale.
Non si apprezzano aree con ristretta diffusione.

CR: rilievi di morfologica normalità


Dottore, in relazione a quanto riportato non appare alcun problema a livello encefalico, ma, perdoni la mia ignoranza, non le sembra un referto un pò riduttivo?
Rispetto agli altri referti che ho letto nei vari consulti, lo stesso mi appare poco esaustivo.
Lei mi consiglia di sottoporre le immagini alla neurologa? oppure ritiene che a seguito di 3 visite neurologiche nella norma e in caso di esito negativo dell'EMG alla quale mi sottoporrò a breve, debba rivolgermi agli specialisti della psiche per somatizzazioni d'ansia?

Ringraziandola per la sua disponibilità, Le porgo i miei più cordiali saluti.

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

fare visionare le immagini dell’esame allo specialista che l'ha richiesto è senz’altro buona norma.
Per il resto l’esame è completamente normale e la brevità del referto è dovuto all’esito negativo della RM.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Buonasera dottore, la ringrazio per la celere risposta.

Poiché io continuo ad avvertire questi sintomi, quali intorpidimento del braccio sinistro, in particolare il nervo del gomito, leggeri brividi/formicolii dietro il collo che si estendono un pò sul versante della colonna e stanchezza muscolare generale, in particolare alla gamba destra e collo posteriore, lei ritiene che si debba approfondire con altri esami diagnostici come la RMN al midollo spinale, per escludere patologie neurodegenerative?
La neurologa mi ha prescritto EMG con elettrostimolazione ripetuta ed esame di AC anti recettore acelticolina, se risultassero negativi sarebbe comunque il caso di proseguire sulla strada degli esami diagnostici oppure sarebbe meglio rivolgersi allo psichiatra?

Cordialmente,

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima faccia vedere l'esito della RM encefalica alla neurologa, poi sarà la collega a stabilire come procedere.
Riguardo gli altri esami, la domanda che pone viene definita "anticipatoria", che succede se...
Faccia prima gli esami prescritti, poi si vedrà.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
Gentile dottor Ferraloro,

la contatto nuovamente perché sono in preda ad un attacco di ansia riguardo al timore di manifestare i primi sintomi di SLA.
Avverto una specie di intorpidimento alla gamba destra, oggi camminando ho avvertito una debolezza muscolare senza precedenti, non sono mai inciampato o perso equilibrio, ma la gamba l'avverto molto debole. Sento anche un fastidio alla gola, avendo letto una testimonianza di una persona che si è ammalata di SLA avendo come primo sintomo un forte mal di gola, ora ho questo timore, inoltre avverto anche difficoltà nella respirazione, non so se sia dovuto all'ansia. E' possibile che nella visita di venerdì non sia emerso nulla di anomalo riguardo a questa patologia?

Cordialmente dottore

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve curare l'ansia, altrimenti questi episodi possono succedere spesso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente
Grazie dottore per rispondermi anche a quest'ora. Gli è ne sono molto grato.

E' vero che sono ansioso, però io questi sintomi li avverto, il nodo alla gola non l ho avvertivo prima. E leggendo su internet che questi sintomi sono legati alla SLA di tipo bulbare mi sono preoccupato.

Cordiali saluti

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il nodo alla gola è quasi sempre di origine ansiosa.
Se cura l'ansia scompare.
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente
Guardi dottor Ferraloro, ho voluto seguire il suo consiglio e ho assunto poco fa dello spray Pineal Notte, consigliatomi dalla neurologa, e devo dire che il nodo si è alleviato un pò.

La ringrazio dottore, Lei è una persona molto umana e di cuore oltre che a un professionista esemplare.