Utente
Ho 20 anni sono una ragazza atletica e non ho mai avuto problemi fisici se non per una scoliosi.

Dopo 10 giorni di parestesie (intorpidimento e formicolio) ai piedi mi decido ad andare dal mio medico che mi manda da un neurologo in ospedale che mi prescrive RM senza mezzo di contrasto a encefalo e rachide cervicale dopo avermi fatto una Elettromiografia che risulta normale.

Esito della Risonanza:
Nel cordone laterale sinistro del midollo spinale a livello c2 presente una areola di iperintensità di segnale nelle sequenze t2 pesate estesa per 1 cm compatibile ad areola di mielopatia su base infiammatoria-autoimmunitaria, meritevole di valutazione specialistica.

Rettilineizzazione della fisiologica lordosi cervicale con tendenza all'inversione in c6-c7 con ernia discale sottoligamentosa posteriore centrale.

Multiple protrusioni discali posteriore a raggio ampio tra c3 e c6.

Per il resto tutto nella norma.

Sto aspettando ancora una lettura del referto da parte del neurologo.
Qualcuno può darmi una interpretazione?
Può essere SM?
Le parestesie possono essere dovute all'ernia o a qualcosa di più grave?

Nell'ultimo periodo ho notato una stanchezza cronica che ha limitato di molto le mie attività.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

l'areola riscontrata a livello cervicale è ovviamente da approfondire. L’origine infiammatoria è teoricamente possibile ma va studiata mediante ulteriori esami diagnostici, in primis la ripetizione della RM con mezzo di contrasto. A tal proposito è consigliabile estendere la RM a tutto il midollo spinale e al tratto lombosacrale della colonna vertebrale.
Le parestesie potrebbero anche essere causate dall'ernia ma dipende dai rapporti che questa contrae con le strutture vicine per cui è indispensabile la visione diretta delle immagini.
Quindi primo passo potrebbe essere una RM encefalica e della colonna vertebrale in toto (comprende anche il midollo) con mezzo di contrasto. Probabilmente poi saranno necessari ulteriori esami.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Secondo lei l'aureola a livello cervicale potrebbe essere riconducibile a Sclerosi Multipla?
Mi potrebbe dare una spiegazione secondo le informazioni che le ho dato di questa aureola? È una lesione o mi sbaglio? Poi cosa significa t1 t2?
La ringrazio in anticipo!

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

teoricamente l'areola potrebbe anche essere di natura demielinizzante (SM) ma allo stato attuale non è possibile stabilirlo. Più che una lesione è corretto parlare di "alterazione del segnale", cioè di una minuta zona diversa da quelle circostanti.
T1 e t2 sono delle tecniche di rilevazione delle immagini alla RM e danno informazioni sull’anatomia dei tessuti molli cerebrali, sul tessuto adiposo, sui liquidi e sulle alterazioni patologiche. Sono delle cose molto tecniche e difficili da spiegare in questa sede.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Mi è stata diagnostica una CSI sindrome clinicamente isolata di demielinizzazione. Il medico ha consigliato di iniziare la terapia perché 1 la lesione è a livello cervicale e 2 ho 20 anni e la malattia ha molto tempo per svilupparsi e evolversi in SM. Queste sono state le sue motivazioni e non mi ha fatto fare altri esami oltre la Rm smdc. Ho fatto tre giorni di cortisone e devo iniziare ogni 15 gg l' interferone.
Cosa pensa del quadro che le ho fatto? Secondo lei è giusto fare questa terapia? E qual'è la percentuale che sviluppi SM data questa prima lesione ?
Grazie!