Utente
Buongiorno,

Sono un ragazzo di 24 anni, 1. 65cm per 46kg, quindi direi un po sottopeso.
E' da Gennaio 2019 che sono tormentato da sintomi strani, passo a spiegare:

Mentre facevo colazione in un bar mi è giunto un episodio di vertigini mentre ero seduto, seguito da una sensazione di freddo estremo e spasmi muscolari per appunto questa sensazione.
Poi ho iniziato ad avvertire malditesta, concentrato nella parte posteriore della testa; da qui sono iniziati piccoli episodi di formicolio strani: sembrava qualcosa a metà tra un formicolio rapido (durata di pochi secondi) e a metà tra un rilascio di sangue come quando abbiamo il laccio emostatico.

Poi mi è capitato di avvertire quello che sembra un nistagmo: quando leggevo qualcosa per esempio al computer, ogni tanto non riuscivo a seguire la riga, cioè la vista per un microsecondo andava dove voleva e poi tornava sul punto che stavo leggendo.
In più, presenza di alcune miodesopsie guardando il cielo o comunque schermi luminosi: mi capita di vedere tipo delle moschine scintillanti che saltellano a destra e sinistra, questo SOLO quando guardo il cielo.

Detto ciò, Febbraio 2019 ho fatto una visita neurologica.
Il neurologo ovviamente ha espresso parere negativo circa il mio terrore (la Sclerosi Multipla) però nel dubbio mi ha prescritto una RMN total body con MDC.

Maggio 2019 faccio la Risonanza, esito negativo: avevo solo una perdita della lordosi cervicale, la mia cervicale sembra un'autostrada drittissima.
Ho anche riguardato da solo a casa ogni diapositiva alla ricerca di qualche possibile segnale iperintenso, nulla.


Scrivo a distanza di tempo perché è da circa 1 settimana che risento gli stessi sintomi.
Ora io sono sicuro diciamo al 90% di non avere SM o altre neuropatie, ma mi sono venute alcune domande:

1) E' possibile che avendo effettuato la RMN a distanza di 2 mesi dai primi "sospetti attacchi" anche se molto lievi possa essere venuto fuori un falso negativo?
Cioè che se fosse un inizio di SM potesse essere talmente tanto flebile da non risultare neanche nella RMN?


2) Soffro di cifosi, e direi anche ipercifosi nel senso che sono molto ricurvo.
Anni e anni di posture scorrette, ore passate al computer e questo è il risultato.
Potrebbe esserci un collegamento tra leggerissime parestesie a mani e piedi e episodi di sbandamento?


3) Quando abbasso il collo sento la zona dei trapezi e dorsali che tira e fa dolore; non è il segno di Lhermitte vero?


4) Soffro anche di bruxismo, lo faccio di giorno in situazione di stress e me ne accorgo, figuriamoci di notte.
Potrebbe essere una possibile origine di tutti questi sintomi?


PS: sono ipocondriaco e tendo a somatizzare, ma il fatto di effettuare delle analisi in cui si "fotografa" il mio corpo mi fa svanire ogni dubbio.

[#1]  
Dr.ssa Emanuela Costantino

20% attività
8% attualità
0% socialità
CAGLIARI (CA)
CAPOTERRA (CA)
TERRALBA (OR)
SAN SPERATE (SU)
SARDARA (SU)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2018
Buongiorno il fatto che la risonanza sia normale esclude la diagnosi di sclerosi multipla. Alcuni dei sintomi che riferisce possono certamente ascriversi ad una condizione di tensione muscolare che lei descrive a livello cervicale e di muscolatura del viso. Detto ciò le consiglio di lavorare su questa tensione per esempio con un'attività fisica di tipo decontratturante ed eventualmente con una terapia miorilassante e con posizionamento di un bite per il bruxismo.
La saluto e le auguro di poter star meglio al più presto
Dr.ssa Emanuela Costantino