Può essere neuropatia del pudendo?

Buonasera, ad aprile cistite trattata con antibiotico senza esecuzione urocoltura.

Permane senso di scottatura a livello para uretrale / perineo sx, inizialmente estesa anche a vulva e vagina.

Cistoscopia: metaplasia del trigono
Rx addome: negativo
Riscontro di sangue durante il posizionamento di catetere vescicale (durante il ciclo) e ultimo giorno del ciclo (trovato in uretra senza perdite ematiche vaginali, dopo aver urinato ).

Esami ematici nella norma con pcr negativa.

Esame urine: rari eritrociti.

Eseguo rmn pelvi per escludere fistole / endometriosi: negativa.

Attualmente il dolore è localizzato in sede perineale sx Con dolore alla digitopressione dell ischio, senso di peso pelvico / dolore in ortostatismo.

Lieve da seduta, migliora sensibilmente sdraiata.

Dolore che si attenua con nimesulide.

Può essere una neuropatia del pudendo?
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 2,9k 175
La nevralgia del pudendo è una patologia sottodiagnosticata e spesso misconosciuta dagli stessi medici. In presenza di dolore perineale e in assenza di riscontri obiettivi agli esami urologici ed alla Rmn occorre sempre pensare a questa forma morbosa e procedere magari con il criterio cosiddetto "ex adjuvantibus", che consiste nel curare il disturbo "come se" fosse quella patologia che si sospetta.
Spero di non essere stato troppo oscuro.
Auguri.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio