Associazione tra polineuropatia e sla

Buongiorno dottori.

Volevo sapere una cosa.

Ho letto su un sito dell'AISLA questo:"Gli studi sulla conduzione
del nervo sensoriale (NCV) possono registrare delle anomalie anche in presenza di altre sindromi
dei nervi periferici: nei pazienti con SLA, in particolare, è stata rilevata la presenza di un
coinvolgimento clinico del sistema sensoriale nel 10-20% dei casi, mostrando una polineuropatia
associata o una ganglionopatia sensoriale"

Io sono reduce da una lieve polineuropatia e mi sono rimaste fascicolazioni in tutto il corpo e ogni tanto stanchezza ad un arto a caso.

Con la frase:"Mostrando una polineuropatia associata", significa che a chi viene diagnosticata la sla di solito gli viene osservata anche una polineuropatia in una risonanza?
(Nel mio caso è stata osservata tramite una rmn, mettendo a fuoco un infiammazione).
Perché io sapevo che la sla ogni tanto viene confusa con delle ernie che il paziente magari aveva già da tempo, non con dei segni di polineuropatia, seppur lievi.

Oppure che l'emg mostra segni compatibili con una polineuropatia e inoltre ha la sla?

Io premetto che non avevo sintomi sensitivi all'esordio, se non un lieve formicolio al piede sinistro intermittente.

Inoltre ieri, dopo otto mesi emmezzo dall'inizio della sintomatologia, ho effettuato una elettromiografia ad ago che è risultata completamente negativa.

Volevo sapere cosa ne pensavate riguardo a questa frase e come andava interpretata dato che mi ha messo addosso molta ansia date le mie fascicolazioni e ultimamente la voce un po'racuca con dei cali di voce.

A me hanno espressamente detto che la sla non esordisce così o che comunque non si manifesta in questo modo, con questa storia clinica.

Eppure ora leggo questo.
[#1]
Dr. Vincenzo Sidoti Neurologo 566 16 27
Stia tranquillo. Per definizione uan patologia del motoneurone esclude un coinvolgimeto periferico sensitivo.

Dott Vincenzo Sidoti

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore.Innanzitutto grazie per avermi risposto.
Volevo dirle che io non avevo sintomi sensitivi in realtà.
Mi dissero però che la sla non si manifesta con una storia clinica simile e che il mio stato di diarrea debilitante precedente con annesso mal di schiena spiega l'inizio dei miei sintomi(astenia improvvisa a gamba sinistra che poi diverrà migrante nel tempo).
Ora permangono solo fascicolazioni un po'd'appertutto,vibrazioni interne e astenia fluttuante migrante.
Sono stato al CRESLA e hanno categoricamente escluso una sla per storia clinica e sintomi.
Dicono che contrarre una polineuropatia e allo stesso tempo una sla è quasi impossibile in così poco tempo di differenza dei sintomi.
Ma quella frase:"Con polineuropatia associata"significa che spesso nei malati di sla si verifica una polineuropatia?Oppure ci sono dei segni nell'emg che la minano ma il soggetto con sla non ce l'ha in realtà?Perché a me l'hanno evidenziata con un rmn l'impegnazione contrasto grafica poliradicolonevritica alle radici sacrali.
Mi dica la verità dottore,la prego.
Per la cronaca ho 20 anni.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Un ultima cosa,dato che nessuno me l'ha mai realmente spiegato(mi dicevano solo che cercavano una malattia autoimmune),che significa esattamente screzio poliradicolonevritico?
In termini prettamente medici.
Tramite la rachicentesi notare un lieve incremento delle proteine.
Potrebbe essersi trattato di una forma lieve di Guillan Barrè in fase iniziale?O qualcos'altro?
Iniziò tutto dalla gamba sinistra,poi il mattino dopo il braccio sinistro e poco tempo dopo gamba destra con un astenia improvvisa.
Mi hanno curato con delle immunoglobuline.
[#4]
Dr. Vincenzo Sidoti Neurologo 566 16 27
si probabilmente, dopo una banale infezioen virale, ha avuto una risposta immunitaria che ha coinvolto radici e tronchi nervosi dandole questa sitomatologia. le fascicolazioni, tranquillo, hanno natura benigna e possono residuare.

Il problema e' monofasico e in genere non recidiva

Dott Vincenzo Sidoti

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta dottore.
Ma quindi in termini medici che significa precisamente screzio poliradicolonevritico in termini prettamente medici?
Un inuzio di Guillan Barrè o una sua variante?
Perché non me l'hanno mai spiegato bene.
Chi parlava di radicolite autoimmune o infiammatoria,chi di pollinevrite diemelinizzante,chi di una possibile cosa disimmune e chi di radicolonevrite autoimmune.
[#6]
Dr. Vincenzo Sidoti Neurologo 566 16 27
e' sostanzialmente una lieve-moderata polineuroradicolopatia a base infiammatoria, verosimilmente post virale

Dott Vincenzo Sidoti

[#7]
dopo
Utente
Utente
Premetto che i dottori l'hanno definita un cosa lieve e in fase acuta l'elettroneurografia era negativa.
Dopo le immunoglobuline un mese più tardi era di nuovo normale.
L'ENG non è mai stata alterata insomma.
Ho effettuato una EMG per paura della sla pochi giorni fa alle giorni fa dopo l'inizio dei sintomi a i 8 mesi emmezzo di distanza dall'esordio di tutta questa storia ed è risultatata negativa(l'ho effettuata alle gambe,da dove è iniziato tutto).
L'ho effettuata in sede privata perché al CRESLA non volevano farmela fare dicendo che era inutile con un esame clinico normale come il mio e con una storia clinica come la mia.E quindi ho fatto di testa mia.
E ora,a causa di una raucedine che dura da due settimane non riesco a togliermi il pensiero della sla bulbare.
E non ho alcun deficit agli arti,da dove è iniziato tutto.
È possibile che nella zona da dove sia iniziato tutto 8 mesi emmezzo fa(la gamba sinistra),sia perfettamente normale e ora inizi dal bulbo?
[#8]
dopo
Utente
Utente
Al CRESLA sottilineo che ci sono stato grazie alla premura di una dottoressa delle Molinette che,vedendomi ormai fissato con la SLA,mi ha gentilmente concesso una visita nel centro SLA per togliermi ogni dubbio.
Ma al CRESLA sono stati diretti dicendomi che in ogni caso,è praticamente impossibile contrarre una sla ed una polineuropatia allo stesso tempo in così poco tempo di differenza con i classici sintomi da polineuropatia come mal di schiena e debolezza.
Che non si manifesta così ciò che temo e che al massimo la diagnosi diviene più difficile quando nel paziente vengono trovate varie ernie o protusioni tramite risonanza magnetica,che sono di solito le comorbidità neurologiche più comuni in caso di sla.
E quindi ormai sono solo con il mio pensiero.
Premetto che sono stato da tanti medici in tutto questo tempo e tutti hanno detto le stesse cose.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Che ne pensa di quella frase che le ho menzionato dottore?
Sull'associazione polineuropatia e sla nel 10-20% dei casi
[#10]
Dr. Vincenzo Sidoti Neurologo 566 16 27
Impossibile. Si scordi, fortunatamente, la SLA. Buone vacanze

Dott Vincenzo Sidoti

[#11]
dopo
Utente
Utente
Che cosa impossibile dottore?
[#12]
dopo
Utente
Utente
A che cosa si riferisce dottore?
[#13]
Dr. Vincenzo Sidoti Neurologo 566 16 27
IMPOSSIBILE SI TRATTI DI sla, TRANQUILLO

Dott Vincenzo Sidoti

[#14]
dopo
Utente
Utente
Per il fatto che ora abbia paura della bulbare senza deficit agli arti dopo 9 mesi oppure perché non si trova d'accordo con quella frase dottore?
Mi perdoni l'insistenza,ma ho tanto bisogno di chiarezza in questo momento
[#15]
dopo
Utente
Utente
Dottore?La prego,sono disperato
[#16]
dopo
Utente
Utente
Perché non mi risponde più dottore?La prego
Volevo solo capire a quale mia domanda si riferisse con l'aggettivo "impossibile"

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa