Utente
Buongiorno a tutti, vi sto contattando perché ho dei dubbi su un problema che sto avendo da un po' di tempo.
Circa 3/4 mesi fa ho notato che quando stavo in piedi per tanto tempo (ad esempio se mi trovavo in fila o anche mentre facevo i piatti) mi si addormentava la coscia sinistra, ma poi questa situazione spariva nel momento in cui mi sedevo.
Da circa 1 mese invece la sensazione ce l'ho quotidianamente ed è accompagnata da dolore al tatto e da qualche fitta ogni tanto, ma non da formicolio.
Premetto che sono una persona obesa e con uno stile di vita sedentario che ha da poco ripreso l'attività sportiva (mentre mi alleno il fastidio è minore ma la coscia è comunque poco sensibile).
Ho presentato la situazione al mio medico che mi ha spiegato che potrebbe esserci una compressione del nervo legato al problema del peso e mi ha prescritto un rx del rachide lombo sacrale che effettuerò la prossima settimana.
Purtroppo sono una persona in po' ipocondriaca e non riesco a togliermi dalla testa che potrebbe essere sclerosi multipla.
Potreste darmi la vostra idea?
Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da quanto scrive non ci sono elementi per pensare una SM, infatti la sintomatologia è tipica di problematiche alla regione lombosacrale. Utile la radiografia che effettuerà, anche se personalmente preferisco la RM ma capisco le motivazioni del medico curante che molto spesso è impossibilitato a prescriverla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per avermi risposto subito. Mi sono dimenticata di aggiungere che soffro di psoriasi da 15 anni e di artrite psoriasica diagnosticata 3 anni fa circa che curo con iniezioni di metotrexato (15 mg 1 volta a settimana) e con iniezioni di adalimumab (40 mg ogni 2 settimane), quest'ultimo lo sto facendo da 2 mesi circa.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

corrette e utili le ulteriori precisazioni, tuttavia Le confermo quanto scritto nel post precedente.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Scusi se la disturbo ancora. Essendo immunosoppressa ho sempre la paura di essere una calamita per le patologie, forse però ciò che mi può farmi allontanare dall'idea che possa essere SM è il fatto che comunque il fastidio aumenta se sto in piedi per tanto tempo ma se mi muovo migliora, cosa che mi sembra non accada nella SM dove il problema è costante. Può essere che sia così?
Aggiungo che mi sono appena accorta che stando a pancia in giù sul letto mi si è addormentata anche l'altra coscia, ma è poi passato come mi sono mossa.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sì, infatti una sintomatologia che varia con i movimenti e le posizioni non è di natura demielinizzante.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille delle risposte.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prego.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro