Utente
Egr.
Dottori di Medicitalia, utente 75703.
Ieri dopo pranzo sono andato a letto e ho riposato tranquillamente.
Al risveglio sono andato per mettermi seduto e subito ho avuto disequilibrio con sensazione di vomito.
Ho provato ad alzarmi ma la sintomatologia continuava (come se perdessi l’equilibrio + sensazione di vomito).
Il tutto passava se mi mettevo a letto.
Questo malessere è durato per ore fino a quando il medico della guardia medica mi ha prescritto il Trimeton intramuscolo.
Con il Trimeton è passato tutto.
Questa sensazione di perdere l’equilibrio non ricordo se si è presentata altre volte, ho solo un ricordo vago, molto probabilmente sarà stato talmente lieve e della durata di alcuni secondi.
In passato, avendo una vescica ipersensitiva, mi alzo la notte per andare in bagno e in qualche occasione mentre stavo urinando ho avvertito una sintomatologia quasi simile alla sintomatologia attuale, con la differenza che una volta messo a letto il tutto passava e non si presentava più se mi alzavo.
Da circa 20 anni soffro di colon irritabile della variante diarroica, ma da un paio di mesi a questa parte, dopo 20 anni, è variata la sintomatologia (per un paio di giorni ho delle scariche precedute da dolori crampiformi; all’inizio con feci formate, poi poltacee e poi semi liquide, e per giorni divento stitico.
Con oggi sono 5 giorni che non evacuo.
Non mi era mai successo un periodo così lungo senza andare di corpo.

Vorrei chiedere:
1) se è necessario approfondire con visite ed esami per capire la causa di quanto espresso sopra.
(Se Voi confermate di procedere con le indagini e non ritenete l’urgenza, posso rimandare in un periodo più tranquillo (causa covid);
2) se la sintomatologia è passata con il Trimeton può essere indicativo per qualche patologia?

3) Se si ripresenta la sintomatologia e non c’è urgenza posso continure con il Trimeton?

4) questa stitichezza prolungata può essere causa di queste vertigini?

5) Da anni faccio uso di cuffie per guardare film.
Tale pratica può aver provocato qualche danno a livello vestibolare?
6) giovedì 7/1/2021 ho fatto il vaccino antinfluenzale. Ci può essere qualche collegamento per la sintomatogia sopra esposta?


N.
B. eseguito RM encefalo e angio RM nel dicebre 2017 (negativa)
RM del 2014: C4-C5 (protusione discale posteriore con impronta sul sacco durale; C6-C7: ernia discale posteriore paramediana sinistra con impronta sul sacco durale.
Iniziali fenomeni osteocondrosici in sede cervicale e dorsale.

Visita cardiologia effettuata ieri (negativa)
Esami del sangue di routin eseguiti ad ottobre 2020 (negativi tranne colesterolo (235 e 170 i trigliceridi)

Farmaci che assumo da anni: Mictonorm da 45, Trittico, da una settimana assumo sequacor da 1, 25 per una lieve tachicardia.


Cordialmente.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
dalla sua descrizione è molto verosimile che l'episodio descritto sia stato rappresentato da una vertigine parossistica posizionale, che dipende da spostamenti del capo che causano eccitamento dei recettori vestibolari da parte di otoliti che circolano nell'endolinfa. Se il fenomeno tende a ripetersi le suggerisco una valutazione da parte di un neurologo, che confermi la diagnosi mediante le manovre evocative di Dix-Hallpike e possa procedere al riposizionamento degli otoliti con gli esercizi di Eply.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dr. Colangelo per la sua disponibilità

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Di nulla, spero di esserle stato utile.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it