Sintomi inspiegabili da ormai 5 anni

Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 24 anni, e sono bersagliato da tanti sintomi che stanno rendendo la mia vita un pò invalidante.
Ho paura anche di uscire oramai visto che può prendermi in qualsiasi momento.
Comunque, tornando ai problemi, da ormai 5 anni soffro di giramenti di testa uniti a occhi pesanti e che lacrimano, nausea, sbandamenti, pesantezza, tremori sotto sforzo.
Tengo a precisare che ci sono periodi dove sto bene e non ho nulla a periodi dove, come questa settimana di feste, sono stato ogni giorno come oggi stesso con sbandamenti e altri sintomi che sicuramente continuano a non fare bene a me stesso mentalmente.
In questi 5 anni mi sono rivolto a otorini, cardiologi, neurologi, dentisti, osteopati, psicologo e chi più ne ha più ne metta davvero.
Eseguiti esami di ogni tipo per quanto riguarda otorino e neurologi (compresi analisi del sangue e urine più e più volte) ma tutti risultati negativi.
Fatto anche la risonanza magnetica con mezzo di contrasto ma anche qui assolutamente nulla.
Ognuno con una diagnosi (a parole) differente, chi il collo, mandibola, spasmofilia, fibromialgia, ma mai nessuna prova certa.
L'unica cosa è che provo quasi sempre voglia di stiracchiarmi e il collo mi fa male muovendolo, o magari mi sveglio la mattina tutto rigido, compresa la spalla.
Secondo voi cosa può causare tutti questi sintomi, anche se con i dovuti limiti online, di cui nessuno riesce a darmi risposta?
Dico anche che provo sia vertigini soggettive che oggettive, e non ho praticamente quasi mai sofferto di mal di testa.
Grazie mille a chi mi risponderà, e auguri a tutti di buone feste.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 326 219
Egregio Paziente,
un disturbo dell'equilibrio a carattere continuo, che non sia causato da alterazioni diagnosticabili con la Risonanza Magnetica, ed intendo riferirmi a lesioni del cervelletto, oppure da un otorino, e faccio riferimento alla vertigine parossistica posizionale benigna, che consegue a canalopatia per presenza di otoliti nell'endolinfa dei canali semicircolari del labirinto, quel tipo di disturbo viene definito "pseudo-vertigine". Questa manifestazione è spesso associata a stati di tensione, di cui la cervicalgia muscolare è l'elemento più frequentemente rappresentato, ed è quasi sempre espressione di somatizzazione dell'ansia. Se le indagini sinora eseguite sono risultate tutte nella norma, deve essere valutato secondo un diverso approccio diagnostico per individuare la terapia appropriata.
Cordialmente ricambio gli auguri per l'anno nuovo

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per aver risposto al mio consulto. Premetto col dire di essere un ragazzo ansioso, se tanto o poco non sta a me stabilirlo, ma i momenti in cui l'ansia mi colpisce di più sono proprio i momenti post vertigine/sbandamento e non pre. Certo, questi anni mi hanno portato a preoccuparmi molto di più, a guardare ogni singolo movimento o dolore, però c'è da dire che ci sono sintomi che vanno oltre l'ansia, come per esempio il tremore sotto sforzo, tremore interno ma che non è visibile(questo a periodi) o nausea persistente in questi ultimi giorni. Domani ho un incontro con l'osteopata, vedremo cosa mi dirà. Nel frattempo la notte in cui ho scritto questo consulto ho avuto un giramento nel sonno, non è la prima volta che accade e una volta svegliatomi avevo la parte del collo superiore fino al dietro della nuca quasi come addormentato. Cosa può causare ciò? La ringrazio ancora.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, volevo aggiornarla per quanto riguarda il mio attuale stato. Sono giorni dottore che la sera inizio a soffrire di una stanchezza strana, una sensazione alle braccia e in generale che mi abbatte tanto, con conseguenze come tremore interno, calore. Un altro sintomo che avverto da giorni è una certa nausea, soprattutto dopo mangiato. Quando mi sdraio sul letto inizio pian piano a stare meglio, ma non è stanchezza da riposo o sonno ecco. Non capisco questo dottore. Cosa potrebbero essere questi sintomi?
[#4]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 326 219
E' davvero arduo poter individuare una causa unica per una congerie di sintomi così vaghi e diffusi. Il mio suggerimento è che si affidi ad uno specialista che le indichi le possibilità terapeutiche con farmaci e/o con approccio psicoterapeutico

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, secondo lei possono essere sintomi di una patologia come quella di cui ho più paura la sm ad esempio?

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test