Fascicolazioni, sono benigne?

Partecipa al sondaggio
Ormai da circa un anno (se ricordo bene) avverto fascicolazioni muscolari.
Non sono "invalidanti" in alcun modo, cioè non mi causano alcun problema, se non una iniziale preoccupazione perchè pensavo potessero essere un sintomo indicativo.


Sono andato in guardia medica (per altri motivi, probabilmente ero solo eccessivamente ansioso) e ho riferito al medico delle fascicolazioni, il quale mi ha detto che se non sono localizzate (effettivamente non lo sono) vuol dire che sono benigne e non c'è da preoccuparsi.


Nell'ultimo anno ho fatto molte visite mediche, tre ECG, varie analisi del sangue (anche a causa di una riscontrata celiachia) , e in particolare una visita neurologica.
Durante la visita neurologica non ho riferito delle fascicolazioni, tuttavia non è stato riscontrato nulla (mi sono stati testati i riflessi, la visione periferica e alcuni movimenti, come muovere la mano verso il naso se ricordo bene).


Aggiungo che, ho notato che in alcuni momenti le fascicolazioni sono maggiori, in particolare quando ho carenza di sonno, oppure quando sono disidrato (alcuni giorni avevo diarrea e andavo spesso in bagno, anche 20 volte al giorno, credo a causa della celiachia, proprio in quei giorni avevo più fascicolazioni).


Recentemente ho cominciato ad andare in palestra, ho notato che le fascicolazioni aumentano con l'esercizio fisico.
In particolare oggi sono andato in palestra e dopo circa 6 minuti da quando ho cominciato a correre sul tapis roulant, mentre correvo alla velocità di 10 km/h, ho avvertito forti fascicolazioni al polpaccio sinistro, al punto che ho dovuto diminuire la velocità.


In particolare questo evento mi ha fatto riflettere, secondo voi dovrei effettuare una visita per accertare che le fascicolazioni siano effettivamente benigne?
Quali esami potrei effettuare?


Mi rendo conto di essere forse eccessivamente ansioso, proprio per questo sto cercando di non dare troppo peso a eventi del genere, tuttavia non vorrei in questo modo fare l'errore opposto, ovvero trascurare sintomi.


Aggiungo che non fumo, bevo alcolici molto di rado, non uso droghe, anche se oggi prima di andare in palestra avevo assunto della caffeina.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.5k 2.3k 21
Gentile Utente,

dopo un anno di fascicolazioni senza deficit motorio verosimilmente siamo in presenza di fascicolazioni benigne.
Le ricordo che tra le cause lo sforzo fisico è una delle più frequenti.
Anche la disidratazione, a causa dell'alterazione elettrolitica che può creare, è un altro possibile fattore scatenante, poi ansia, discopatie, ecc.
Inoltre una visita neurologica negativa è già rassicurante e fa escludere la malattia che teme.
Non vedo motivi di preoccupazione.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Celiachia

Cos'è la celiachia e come si manifesta? Caratteristiche della malattia celiaca in adulti e bambini, esami da fare e consigli di alimentazione senza glutine.

Leggi tutto