Attacchi di cefalea, dolore insopportabile alla testa ed alla parte destra del viso

Partecipa al sondaggio
Gentili dottori,

vi scrivo perchè, per la terza volta in 2 anni, stò iniziando ad avere questi fortissimi dolori che non mi permettono di andare avanti con la mia vita.

Premetto che ho già eseguito varie visite specialistiche, TAC e risonanza magnetica, senza però aver ricevuto nessuna diagnosi.


La prima volta che ho iniziato ad avere dolore, ero convinto che fosse dovuto a causa dei denti, dato che avevo l'impressione che la parte in alto a destra della gengiva stesse per "esplodere".

Fissai quindi un appuntamento d'urgenza dal dentista, che mi fece delle lastre e mi disse che non c'era nulla di anomalo a livello dentale e gengivale.

Per i 40 giorni successivi continuai ad avere questi attacchi, che duravano anche 2 o 3 ore, e che mi portavano a sentire un fortissimo dolore, come mai provato prima.

A volte durante il giorno ma soprattutto durante la notte, quando mi svegliavo in preda al dolore e provavo a prendere analgesici, senza trovare però alcun sollievo.

Per un mese non riuscii quasi più a dormire o mangiare, poi il medico di base mi disse di provare a prendere il Moment X-Sin (Pseudoefedrina cloridato) e dopo qualche giorno non ebbi più nessun problema.


Nove mesi fà, inziai ad avere un leggero mal di testa durante la giornata.
Dopo pochi giorni il problema si ripresentò ed iniziai ad assumere il Moment, che alleviava i sintomi.
Dopo circa una settimana smise di fare effetto ed il dolore ricominciò, in modo ancora più aggressivo.

Arrivai al punto di non riuscire più a sopportare il dolore ed il medico di base mi prescrisse 3 iniezioni di Bentelan.
Per 3 giorni non ebbi più dolore, poi ricominciò nuovamente e mi prescrisse 2 pasticche di bentelan da 1mg al giorno, che non fermarono totalmente gli attacchi notturni ma mi permisero di "andare avanti".

Dopo circa 50 giorni, tutto passò, e non ebbi più nessun problema.


La scorsa settimane iniziai ad avere nuovamente mal di testa e 2 giorni fà, durante una cena, il dolore è ricominciato.

Sotto consiglio del mio medico di base ho cercato di stilare una lista di tutti i sintomi e cause dell'inizio degli attacchi:

-Ho sempre un leggero mal di testa
-Il dolore inizia principalmente dopo che sono stato sdraiato per un po
-Quando inizia il dolore, ho la sensazione che la parte in alto a destra della gengiva bruci e stia per scoppiare
-Le narici si attappano ed inizio ad espellere muco trasparente fino a quando non passa il dolore

-Un rapporto sessuale o la masturbazione posticipa l'insorgere del dolore, anche se sono sdraiato
-In tutte e 3 le occassioni, il primo forte attacco si è manifestato mentre assumevo una leggera quantità di alcool (la prima volta stavo bevendo una birra, la seconda avevo bevuto un aperitivo e l'altra sera ho bevuto 2 bicchieri di vino)


Secondo voi, quale potrebbe essere la diagnosi?
Quali visite mi consigliate di fare, prima che il dolore ricominci in modo pesante?

Ringrazio di vero cuore chi vorrà aiutarmi.


Saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

ovviamente non è possibile porre diagnosi a distanza, dagli elementi che riferisce si potrebbe però pensare ad una cefalea a grappolo (il grappolo sarebbe l'insieme degli attacchi circoscritti in un determinato periodo di tempo, per es. in un mese o più).
Gli alcolici e il fumo di sigaretta potrebbero essere dei fattori scatenanti in soggetti predisposti, non la causa che resta sconosciuta.
Ovviamente sono possibili anche altre condizioni che non è il caso menzionare perché sarebbe un elenco del tutto sterile e senza alcun significato.
In ogni caso si tratta di una forma primaria considerato l’esito negativo della TC e della RM e questa è già un’ottima notizia.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto