x

x

Pesantezza alla testa e vista affaticata

Salve, sono un ragazzo di 25 anni. Soffro da circa un anno di reflusso gastroesofageo e sono un soggetto allergico(rinite, asma e dermatite).
Lo scorso Novembre, ma con alcuni accenni già durante l'estate del 2008 e persino precedentemente, iniziai ad avere un problema di affaticamento visivo specie nelle ore serali. Mi accadeva cioé di sentire la vista lievemente offuscata e di avere difficoltà nella messa a fuoco a distanza specie dopo un lungo momento di concentrazione della vista a distanze brevi (lettura, computer etc). A seguito di visita oculistica nel Gennaio 2009 non mi è stato riscontrato nulla se non una sospetta lievissima ipermetropia che, a detta dell'oculista, potrebbe dar luogo a problemi di accomodamento visivo e successiva stanchezza dell'occhio (soffro spesso di rossori e bruciori oculari).
Ma vengo ai tempi recenti.
Sono appena tornato da un viaggio piuttosto stancante in giro per il meridione d'Italia. Ho guidato per moltissimi chilometri, dormito in tenda poco e male e visitato luoghi nelle ore più calde senza mai coprire il capo. Ho iniziato ad accusare il consueto problema visivo di affaticamento (sempre dopo le 5 del pomeriggio) già nei primi giorni del viaggio. Mi infastidiva inoltre la luce e soprattutto la visione del bianco (ho visitato paesini interamente bianchi e mi sembrava di restare accecato). Dal penultimo giorno di viaggio ho avvertito alcuni moderati giramenti di testa cui al principio non ho dato troppa importanza in quanto episodici (premetto che, salvo nella prima adolescenza, non ho mai sofferto di mal di testa, ma ho in famiglia diversi casi di cefalee anche molto forti).
L'ultimo giorno, tuttavia, si è aggiunto un fastidioso senso di pesatenzza alla testa, come se avessi un cerchio attorno. Il giorno peggiore è stato l'altro ieri, appena rincasato. Ho avuto nausea, sensazione di vomito, mal di stomaco con ripresa del reflusso gastro-esofageo e pesantezza agli occhi. Dal giorno seguente i sintomi sono nettamente migliorati, i giramenti si sono attenuati di molto. La nausea è passata quasi del tutto. Tuttavia è rimasto il cerchio alla testa e il senso di pesantezza e verso sera l'affaticamento agli occhio (seppur meno forte di prima).
Volevo sapere che consigli potete darmi. Se può bastarmi un buon riposo prolungato; se si è trattato di un eccessiva esposizione al sole; se è consigliabile comunque una visita medica; se è il caso di preoccuparsi. Al momento, ripeto, sto piuttosto bene, ma resta la pesantezza della testa e la sensazione del cerchio, nonché a tratti l'affaticamento degli occhi e un certo senso di sbadamento (lieve).

Vi ringrazio in anticipo per le eventuali risposte.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile utente,
probabilmente è soltanto stanchezza fisica associata a vizi di postura durante il viaggio. Se dopo un buon perido di riposo la sintomatologia dovesse persistere le consiglio una visita neurologica perchè potrebbe pure trattarsi di cefalea di tipo tensivo.
Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta. La aggiorno sugli ultimi sviluppi. Il giorno stesso in cui avevo scritto il consulto nonché il giorno seguente sono perdurati i sintomi di cui le dicevo, con un pomeriggio in particolare di nausea e senso di sbandamento generale. Dalla sera dell'altro ieri, invece, sto decisamente meglio. La nausea è passata del tutto e il cerchio alla testa attenuato. Ancora permane a tratti un senso di vago giramento di testa e sbandamento accompagnato da un lieve cerchio continuo (mai forte, quasi sempre molto lieve, m apersistente). Gli occhi sono meno stanchi, ma la sera li sento piuttosto affaticati e persiste in alcuni momenti la difficoltà per l' accomodazione.
Due giorni fa sono stato dalla guardia medica del paese vicino alla campagna in cui mi trovo adesso, che è stata molto gentile e disponibile. Saputi i miei sintomi mi ha fatto fare alcuni movimenti con le braccia ad occhi chiusi ed aperti per capire se c'erano problemi di ordine neurologico- cerebrale ed ha concluso che non dovrebbe esserci nulla addebitabile a ciò. Mi ha consigliato di riposare bene, non affaticare la vista, portare occhiali da sole e al limite effettuare una visita oculistica senza eccessiva fretta.
Cosa ne pensa? Mi sembra di capire in ogni caso che non ci sono gli estremi per preoccuparsi e fare ulteriori visite in tempi brevi, o sbaglio?

Grazie ancora per la disponibilità.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile utente,
penso che tutto sia dovuto, come le dicevo, a stanchezza e a posture viziate prolungate (non stia troppo al sole).
Si riposi e mi aggiorni tra qualche giorno.
Cordialmente