Utente 292XXX
Buongiorno ai gentilissimi Medici,

sono la mamma di un bimbo di 3 anni e 5 mesi, sano, allegro e vivace.

Alcune sue caratteristiche mi hanno convinta a fissare un appuntamento con un NPI, nello specifico: linguaggio stentato con progressi estremamente lenti; crisi di rabbia; grande carica adrenalinica che spesso lo limita; attenzione frammentaria; poca propensione all'ascolto ed alla comunicazione verbale.

L'incontro con il NPI avverrà alla fine del mese. Personalmente ne sono entusiasta, ho veramente bisogno di un parere professionale per poter riorganizzare le idee e dirigermi con sicurezza su una strada o sull'altra.

Mi piacerebbe arrivare preparata all'incontro, sapere ciò che accadrà ed in particolare che cosa cercherà di valutare il medico e come. Insomma, non conosco ancora il professionista al quale mi sono rivolta e non so se e quanto ci spiegherà di come si svolgerà l'incontro, vorrei osservare capendo ciò che succede, per quanto alla mia portata di assoluta profana in materia.

Ringrazio molto chi vorrà dedicarmi un po' di tempo.



[#1] dopo  
389412

Cancellato nel 2016
Stia tranquilla che nel percorso di specializzazione di noi medici NPI, è compresa anche l'analisi personale. Troverà di sicuro un collega preparato che saprà ascoltarla e metterla a suo agio... poi vedrà anche il bambino ! Cordialità

[#2] dopo  
Utente 292XXX

Grazie dottor Polo, sono molto fiduciosa e non ho motivo di dubitare che col medico in questione mi troverò benissimo!

Sono anche molto curiosa però. Se non è fuori luogo, mi piacerebbe sapere che cosa si valuta in un bimbo dell'età del mio, che so, ad esempio il contatto oculare? La gestualità? I riflessi?

Non ho assolutamente una formazione medica alle spalle, ma nutro un genuino interesse verso tutto ciò che si occupa di "capire" le persone, nel senso più lato possibile!

Ecco, se vorrà dedicarmi ancora qualche minuto del suo tempo le sarò molto grata.

Una buona giornata!