Utente 406XXX
Salve mio figlio ha 20 mesi,grav indotta, tc d urgenza(decelerazione ctg)somministrazione diO2 alla nascita per 1,5 min e apgar 3/9. Fino agli 11 mesi ha sempre dormito sereno, sorrideva tanto, cercava sempre il mio sguardo, indicava con il dito ciò che voleva,ha sempre avuto un ottima crescita e pesava 8.5kg, parlava (mamma, papà, no, blah quando qualc non gli piaceva,pappa)aveva una lallazione continua tutto il giorno, prendeva le posate e cercava di mangiare da solo Dopo gli 11 mesi qualcosa è cambiato.si è bloccato cn il peso, ha smesso di "parlare", ha smesso di essere sempre felice, ha smesso di cercare il mio sguardo, ci fossi o meno sembrava non gli importasse, ha smesso di coinvolgermi nelle sue cose, ha cominciato a svegliarsi la notte senza motivo ad urla anche per un ora per poi riaddormentarsi come se nulla fosse,quando lo chiamavo non rispondeva, voleva stare sempre solo e non gli importava di niente e nessuno. Ha pero iniziato a camminare.Quando aveva 14 mesi ha fatto un consulto dal n.p infantile lo ha osservato per un ora e mezza con la conclusione che il bambino non interargiva,nn cercava gli sguardi,non rispondeva se chiamato e disinteressato alle persone che lo circondavano. Mi aveva detto che poteva essere una lieve forma d autismo, magari una conseguenza Dell apgar basso alla nascita, un piccolo ritardo oppure un momento transitorio che si sarebbe risolto. Lo aveva messo in lista per i controlli ma ancora nessuna chiamata.. ora il bambino ha 20 mesi.. è migliorato. con me è affettuoso..a volte mi guarda ma non sempre, è un bambino molto attivo non si stanca mai, si accorge quando non ci sono e mi cerca, si intimidisce con gli sconosciuti, capisce quando una cosa non si fa(x es quando fa qualcosa che non voglio dopo che lo fa aspetta la mia reazione) ed è intelligente.. del resto è +o- ancora dello stesso peso, in 9 mesi è cresciuto 300 g.. non parla per nessun motivo,nn risponde quando chiamato soprattutto quando è interessato a qualcos, ma se magari batto le mani si gira subito, non mangia solo, non imita i miei gesti, non fa ciao con la manina, è spesso triste, non condivide con me i giochi, in presenza di altri prende i suoi oggetti e rimane da una parte, non gli piacciono i bambini, è difficile attirare la sua attenzione, l unica cosa che fa è prendere la mia mano e portarmi da ciò che vuole. Per il resto non comunica, non indica, non si esprime, o urla piange, continua a svegliarsi la notte ad urla e durante il giorno è molto nervoso.. quando dorme ha degli spasmi agli arti e a volte ha degli scatti in tutto il corpo e si sveglia infastidito..ultimamente ho notato che dondola la testa come per fare "no"..anche quando gioca si ferma,si appoggia e muove la testa.
Ho ripreso appuntamento per un altra visita dal n.i. infantile ma nel attesa volevo chiedere il vostro parere se il bimbo potesse avere una delle diagnosi che mi disse la prima volta oppure ha bisogno di più tempo e non devo preoccuparmi.
grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
12% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
gentile papà,

Fermo restando che i pareri clinici che rilascimao noi specialisti in questo sito, non hanno carattere di diagnosi, per ovvi motivi primo tra tutti: non vediamo il paziente e pertanto non possiamo fare nessuna valutazione clinica.
rispondo.

Dalla descrizione che lei fa di suo figlio, effettivamente sembra un disturbo pervasivo dello sviluppo .
Il bimbo ha apparentemente ha avuto una regressione neuromotoria e soprattutto non ha intenzione comunicativa , utilizza il suo braccio come appendice umana, non socializza.

Ha avuto alcuna otitis o infenzione importante che lei ricordi a 11 mesi?
Avete constanza che possa riconoscere i suoni ? avete fatto un potenziale evocato uditivo?
Ha problemi digestivi? ovverosia , va di ventre regolarmente?
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile

[#2] dopo  
Utente 406XXX

La ringrazio per la risposta..sono una mamma..quando piange che io non riesco a capire ho come l impressione che voglia esprimersi ma c è qualcosa che lo blocca..glielo si legge negli occhi..i pochi versi che fa, li fa solo guardando isuoi cartoni preferiti..quando è impegnato è proprio assente..almeno che non senta le porte che si aprano e allora corre..sin da piccolo ha avuto la fissazione di aprire le porte..cerco in tutti i modi di tenere il suo sguardo concentrato sul mio per scandirgli le parole ma è impossibile massimo due secondi e non mi guarda piu.è proprio disinteressato ad apprendere come in qualsiasi cosa.Infezione grande no,ma febbre alta si..a 13 mesi per la febbre alta gli sono venute le convulsioni e da quel momento ha sempre gli spasmi( puo essere una conseguenza possibile? )Comunque per l pagar basso dai 3 mesi ha fatto tutte gli approfondimenti per l udito e non sono risultate anomalie. Riconosce benissimo i suoni, adora la musica ed esalta ogni volta che sente le sue canzoni preferite..non ha problemi di digestione e di ventre va regolarmente.. per la socializzazione ho pensato che fosse perché non frequenta l asilo nido, ma lo porto quasi ogni giorno al parco giochi dove ci sono tanti bambini e niente li guarda giocare e sta lontano..quando qualcuno lo prende per mano si arrabbia, lascia la mano e li manda via..è raro che accetti di giocare con un altro bambino..non prova gran interesse nemmeno per i giochi..nello scivolo resiste 5 minuti ma preferisce stare tutto il tempo portando il passeggino...anche a casa è difficile giocare con lui..a volte riesco a coinvolgerlo ma ogni invenzione che posso avere lo trattiene massimo un minuto e poi ritorna a giocare da solo..adora stare dentro un mobile con con tutti i suoi oggetti e si chiude al buio. (Adora il buio, entra nelle stanze anche senza un filo di luce).
Ho avuto una gravidanza molto ansiosa e stressata Ho letto che questo come l ambiente che lo circonda può influire.. il bimbo non ha mai avuto il padre, viviamo con i miei genitori ma è circondato da persone che lo adorano e lo stimoliamo veramente tanto per tutto.. può veramente influire questo? Ripeto infine che il bambino con me e con i nonni è molto affettuoso, ancora non ha imparato a dare i bacini ma ci abbraccia(non su richiesta) quando vuole lui e soprattutto cerca il mio abbraccio la notte per dormire.
Grazie ancora in anticipo se risponderà.

[#3] dopo  
Dr. Adelia Lucattini

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Condivido e reputo assolutamente chiare ed esaustive le spiegazioni ed indicazioni della dott.ssa Bruni, Neuropsichiatra infantile di grande esperienza e preparazione.

La diagnosi in età evolutiva è sempre in "evoluzione" ovvero così come l'individuo cresce così anche la diagnosi può variare nel tempo, tanto che è previsto dai priciipali manuali internazionali di classificazione internazionale di disturbi e patologie dell'infanzia e dell'adolescenza.

È importante appena avuta la diagnosi dalla Neuropsuchistria Infantile ed iniziare prima possibile i trattamenti riabilitativi che verranno indicati, il supporto alla genitorialitá per aiutare i genitori a sostenere il dispiacere, la fatica e la stanchezza comprensibili e umane, e attivare le forze e risorse che nessuno come la famiglia può mettere in campo se guidata da professionisti esperti e aiutata..

Iniziare il prima possibile è ormai acclarato che è la via maestra da percorrere.

Dr. Adelia Lucattini.
Psichiatra Psicoterapeuta.
Psicoanalista Ordinario SPI-IPA.Esperta in bambini e adolescenti.Depressione-Disturbi dell'umore.

[#4] dopo  
Utente 406XXX

Grazie per il suo tempo.. la prima volta che lo vide la npi mi disse che poteva essere un momento passeggero..ma fino a che punto si può definire passeggero un periodo? Tra due mesi ha la prossima visita..sono passati 8 mesi ho la speranza che la npi possa sostenere ancora questo ma guardando la realtà un pochetto ne dubito.. anche se ci sono giornate dove il bambino sembra normalissimo..ci sono dei giorni che non si isola e mi segue tutto il giorno..raramente mi porta un giochino per farlo suonare però ogni tanto lo fa (può essere un buon segno?). So che i bimbi sono soggettivi pero conosco tante mamme con i figli autistici (chi grave chi meno) e descrivendo il bambino mi dicono che sono le stesse cose che hanno notato nei loro bimbi prima che gli venisse diagnosticato questo disturbo. Ho parlato anche con il pediatra e lui è convintissimo che il bambino rientri nello spettro autistico.. ho provato a descriverlo anche tutte le cose positive.. il bimbo a volte mi guarda più di due secondi negli occhi..ci sono delle giornate che condivide tanto tempo con me dove gli piace scappare ed essere rincorso, gli piace venire a cercarmi quando giochiamo a nascondino, provoca le mie reazioni di proposito facendo qualcosa che sa non voglio, mi segue, ho specificato che il bimbo capisce benissimo cosa gli viene detto ma nonostante queste cose positive lui rimane della stessa convinzione. È vero però che quando penso mi stia guardando a lungo mi sposto e lui cont a guardare lo stesso punto..quando corre verso di me mi guarda e poi abbassa lo sguardo,riesco ad attirare l attenzione solo con la musica e il suono del suo gioco preferito, non gli piacciono le cose o le attivita nuove e quando riesco a coinvolgerlo si distrae subito..lo metto a disegnare ma sembra che lo annoi e scappa subito, non gli piace giocare nemmeno con la palla (ne con me ne dà solo) non gli interessano le macchinine e non sembra interessato ad esplorare tutti gli altri giochini che ha e ne ha tantissimi..ha i suoi preferiti e gioca solo con quelli tutto il giorno...inoltre volevo chiedere cortesemente se posso avere più informazioni su i comportamenti stereotipati? Noto che lui quando decide di fare una cosa si siede e la fa per ore..per es.. quando lo porto in spiaggia si siede sulla spiaggia e sta un ora mettendo e togliendo la sabbia si incanta proprio, infatti posso chiamarlo rimanergli vicino, andare via lui rimane impassibile, al parco giochi invece di andare dai bambini o dai giochi ci sono degli scalini bassi e lui tutto il tempo li scende e li sale provo a distrarlo in tutti i modi ma ritorna sempre negli scalini..anche a casa sta quasi un ora togliendo e mettendo le salviette nel suo pacco e quando ne ha in mano solo una la mette sempre sul divano in un determinato modo e lo ripete tante volte..Durante il giorno si sceglie un oggetto e lo porta ovunque e se provo a prenderlo si mette a piangere..ho letto che i bimbi con questo disturbo vengono attirati dalle cose che girano (lavatrice, ruote delle macchinine etc) e lui attirato da queste cose non lo è affatto.. lei pensa che questi che li ho descritto siano comportamenti non normali in un bambino della sua età?
So che una risposta concreta la può dare solo un n.p.i osservando il bambino e mi scusi se posso essere troppo apprensiva ma sono preoccupatissima.. ho molta positività ma il pediatra mi ha detto di fare attenzione a tutti i suoi comportamenti e io non riesco a capirli e tanto meno ad interpretarli.
La ringrazio ancora.