Utente 261XXX
a mio padre, 63 anni, è stata effettuata un angio rm cerebrale per emicrania persistente, è stato trovato un sospetto aneurisma, piccolo di circa 2 mm, dovrà fare angio tc o angiografia per confermare, so che dipende molto dalla forma e dalla zona dove è l'aneurisma, ma aneurismi cosi' piccoli si possono trattare per via chirurgica o embolizzazione? grazie

[#1] dopo  
Dr. Nunzio Paolo Nuzzi

24% attività
0% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Gentile Utente 261062,

Un aneurisma di 2 mm ha un rischio estremamente basso di rottura, che è variabile a seconda della posizione ma che in molti casi è addirittura assimilabile allo 0%. Non è ancora assolutamente dimostrato che la morfologia dell'aneurisma conti qualcosa nella valutazione del rischio (studi ulteriori sono in corso).

Aneurismi così piccoli possono essere trattati sia per via chirurgica che endovascolare, ma la maggior parte delle volte ci si astiene da ogni trattamento per i motivi che Le ho detto prima.
Una angio-TC fatta bene può bastare a misurare meglio l'aneurisma e decidere cosa fare; probabilmente la soluzione migliore sarà quella di tenerlo sotto controllo nel tempo.

Sperando di esserLe stato utile,
Cordiali Saluti
Dr. Nunzio Paolo Nuzzi
Direttore S.C. Neuroradiologia Diagnostica e Interventistica - E.O. Galliera Genova
paolo.nuzzi@galliera.it

[#2] dopo  
Utente 261XXX

gentilissimo, un ultima cosa, come ho già letto anche da altri consulti qui il problema è comunque riuscire a convivere serenamente sapendo di avere un aneurisma in testa( anche se a bassissimo rischio), al giorno d'oggi un intervento chirurgico o endovascolare per aneurismi cosi' piccoli hanno rischi elevati di complicanze o ormai i rischi sono quasi a zero anche per questi interventi? grazie ancora, saluti

[#3] dopo  
Dr. Nunzio Paolo Nuzzi

24% attività
0% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Mi creda, spesso è più rischioso attraversare la strada o andare in bicicletta in città che avere un minuscolo aneurisma in testa. Eppure, conviviamo tranquillamente con questi rischi senza pensarci minimamente.

Nessun intervento, anche il più banale può mai essere a rischio zero.

Nella mia esperienza il rischio di un trattamento endovascolare "in elezione" non supera il 2-3%. E' un rischio bassissimo, ma comunque superiore al rischio di lasciarlo lì e controllarlo nel tempo.

I rischi chirurgici sono lievemente più alti, ma questa è una valutazione da fare caso per caso.

Cordialmente
Dr. Nunzio Paolo Nuzzi
Direttore S.C. Neuroradiologia Diagnostica e Interventistica - E.O. Galliera Genova
paolo.nuzzi@galliera.it