Stordimento e intorpidimento

Buongiorno,
premetto che ho 30 anni e da almeno 15 circa soffro di emicranie con aura (diagnosticate ed appurate da controlli clinici) sempre più rare, che mi si presentano con disturbi alla vista, seguiti da nevralgia ad un braccio/mano, poi alla bocca seguiti da fortissimo mal di testa.

Tali episodi si presentano mediamente con frequenza di 3-4 volte l'anno.
Nella scorsa settimana però, stranamente mi son capitate 3 volte in 3 giorni consecutivi. Al di là del fatto strano in sé non ci ho dato particolare peso, noto che quasi sempre gli episodi sono legati a cambio metereologico (da brutto a bel tempo, con conseguenti riflessi del sole / luce aumentati sembrano favorire lo scatenarsi gli attacchi).

Ora, passati circa 2-3 giorni dagli attacchi, mi ritrovo in questo stato:
- al risveglio non ho particolari sintomi, se non un infastidimento alla gamba sx, sensazione di indurimento del polpaccio o come se un ci fosse un laccio attorno e sensazione di perdità di sensibilità alle ultime dita del piede.
- durante la mattina mi sento sempre più stordito, come in un'altra dimensione, il campo visivo mi pare ristretto, sento come una nevralgia attorno all'occhio sx, braccia pesanti
- verso l'ora di pranzo stordimento ai massimi livelli, a volte noto di far fatica a formulare frasi (ce la faccio, però pur mentalmente avendo ben formata la frase noto di sentire completamente naturale la parlata, come se tendessi ad incepparmi), campo visivo sempre più ristretto, le cose che si trovano in zone periferiche mi danno quasi fastidio, ad esempio, camminando è come se i piedi e le braccia non fossero miei..
- nel pomeriggio tutti questi sintomi passano... o quasi, sento sempre il fastidio alla gamba sx ma non sono più stordito...

tutto ciò mi sta capidando da 4 giorni di fila, e anche in questo momento, sono nella stessa situazione...

Aggiungo una sensazione di aumento della temperatura (toccandomi il volto mi sembra caldo) e tendenza a ruttare (ho pensato ad un problema digestivo ma in pratica in sti giorni ho solo bevuto un goccio di thè..)

leggendo in giro mi è venuta un pò di preccupazione da sclerosi, certamente sono in un periodo di stress superiore al solito ma sintomi così forti non ne ho mai avuti..




[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

accertata l'emicrania con aura, per gli ulimi sintomi menzionati non escluderei un'origine ansiosa, psicosomatica, considerato che la sintomatologia non è persistente ma si manifesta prevalentemente al mattino regredendo del tutto dal pomeriggio in poi.
E' seguito da un neurologo? Ne ha parlato di questi sintomi?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
No, attualmente non sono seguito da un neurologo, l'emicrania con aura è stata accertata anni e anni fa, i sintomi mi sono comparsi da pochi giorni...

oggi hanno avuto durata inferiore ai giorni passati... vediamo se il weekend aiuta.. certo che sono sotto forte stress...
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

veda l'evolversi della situazione, se la sintomatologia dovesse persistere faccia una visita neurologica, qualora fosse negativa, si potrebbe orientare sul versante psichico del problema.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Sono stato dal mio medico di base il quale ha ascoltato la mia descrizione dei sintomi.

Mi ha fatto sedere sul lettino, con le gambe abbracciate e mi ha girato con forza il busto prima in una direzione e poi nell'altra, con più scatti, a quanto ho capito per verificare qualcosa a livello lombare.. a quanto ho capito ritiene che il mio senso di "anestesia" al polpacci ed alla caviglia derivi da qualcosa più "in alto" come la zona lombare o sciatica.
Non mi ha comunque prescritto niente di specifico per questo problema.

Per quanto riguarda tutti gli altri sintomi, mi ha prescritto due integratori, uno "per le gambe", di cui non ricordo il nome (ma sostanzialmente sali minerali, etc) e uno "per il cervello", Carnydin PLUS. Entrambi una bustina al dì per 10gg.

Ad oggi ho assunto solo 2 bustine, ma stamattina mi sono svegliato peggio che mai: entrambe le gambe stanchissime che quasi non mi reggevano in piedi e svarioni e giramenti di testa camminando per recarmi a lavoro.. dopo qualche ora che sono sveglio pare che le gambe si siano un pochino riattivate ma rimane il senso di malessere genrale..
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

attenda per vedere l'effetto degli integratori prescritti, poi riferisca il risultato al medico curante. In base alla risposta alla terapia si vedrà come procedere.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
sto prendendo gli integratori (ezerez e carnidyn plus) da 5gg ma senza particolari benefici...

in particolare, sebbene mi senta più forza nelle gambe, quella sinistra è sempre intorpidita, specie quando sto seduto (inevitabile durante il lavoro!), probabilmente dovuto -a detta del medico di base- ad un qualche problema lombare/sciatico... non mi è comunque stato prescritto nulla per tale problema.

Il problema che mi rimane, ed è il più fastidioso, è la nevralgia -senza dolore- alla tempia, all'occhio ed al naso sinistro, un senso di vibrazione che si sposta, come avere un dito appoggiato.
Contestualmente, specie quando mi trovo all'aperto, non riesco a focalizzare l'attenzione su un punto preciso, mi sento come "in fissa", ho la sensazione di riduzione del campo visivo a sx, sento estranei al mio corpo braccia e gambe e mi dà davvero fastidio qualsiasi cosa entri lateralmente nel campo visivo...

per fornire il maggior numero di elementi possibili:
- nelle scorse settimane mi è uscito completamente un dente del giudizio (in alto a sx)
- sento collo e spalle irrigiditi, abbassando il collo (guardando verso il basso) sento tirare dal collo fino a tutta la colonna vertebrale, oltre che dalla spalla sx alla punta delle dita, sempre della mano sx.

Scrivo qui perchè non potrò recarmi dal mio medico fino a fine settimana e sono davvero preoccupato, oltre che infastidito...

Grazie mille dei consigli
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

stia tranquillo e non pensi malattie importanti. Per ciò che scrive Le confermerei l'opportunità della visita neurologica, inoltre anche un controllo dall'odontoiatra di fiducia mi sembrerebbe utile.

Cordiali saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test