è stata diagnosticata un'emicrania con aura

A mio figlio, 23 anni, è stata diagnosticata un'emicrania con aura. Le sue crisi sono cominciate già anni fa ma negli ultimi due anni sono più frequenti ed intense. Dai controlli effettuati dietro richiesta del neurologo è stat esclusa la presenza di aneurismi ma, per esempio, è stata trovata l'omocisteina più alta dei valori normali.Attualmente assume acido folico, Migrasoll bustine e Brioplus compresse e un antidolorifico al bisogno. Ma il problema che lo affligge maggiormente è la comparsa della difficoltà di memoria e una scarsa capacità attentiva, tanto da fargli interrompere gli studi e da condurlo ad uno stato ansioso-depressivo. Questi sintomi sono da correlare all'emicrania? Come aiutarlo?
Grazie,
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

Suo figlio ha fatto una RM encefalica? In caso affermativo potrebbe copiarmi il referto? Con quale frequenza si presentano gli attacchi emicranici?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Nel ringraziarla per l'attenzione, le riporto il referto della richiesta Angio-RM del distretto vascolare intracranico, RM encefalo e tronco encefalico
"L'esame è stato eseguito con tecnica TSE, FFE e FLAIR, mediante acquisizioni nei tre piani ortogonali; è stata inoltre corredata da ricostruzioni multiplanari TOF con successive ricostruzioni MIP. Non si rilevano modificazioni morfo-strutturali, nè significative alterazioni di segnale a carico degli elementi encefalici sia della FCP che sopra-tentoriali. In merito all'altro quesito posto, si presentano normali -per calibro e segnale di flusso- i grossi tronchi arteriosi del basi-cranio. Il complesso ventricolare è di ampiezza nella norma ed in asse."
Per quanto riguarda la frequenza degli attacchi, questi non hanno una cadenza regolare: negli ultimi periodi gli attacchi si presentano ogni 20-30 giorni circa, mentre tra febbraio ed aprile si verificavano a cadenza quasi settimanale. Le aggiungo, poi, che la nonna paterna soffriva di cefalea a grappolo.
Ho letto, tra i vari rimedi, l'uso di Biocephal, cosa ne pensa?
Cordialmente,
Antonella.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Antonella,

come avrà certamente capito, la RM encefalica è perfettamente normale. A questo punto i sintomi riferiti (difficoltà di memoria e di concentrazione), considerata la giovane età, è probabile che siano di tipo ansioso e/o depressivo, per cui sarebbe utile contattare uno psichiatra.
Circa il biocephal, questo è un integratore per cui non ci sono studi scientifici propriamente detti.
Considerata la bassa frequenza attuale degli attacchi emicranici, non è indicata per il momento la terapia di prevenzione, per cui la cura che sta facendo la riterrei opportuna, non prevedendo un farmaco nel senso comune del termine.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi ancora se impegno il suo tempo.
Ma, i valori dell'omocisteina (26,40 mmoli/l su valore di riferimento 5,00-12,50 e 12,50-15,00 borderline) sono correlabili alla sua emicrania o indicano tutto un altro problema. Aggiungo che nella famiglia del padre l'omocisteina è alterata in più soggetti.
Grazie ancora.
Antonella
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Antonella,

generalmente l'emicrania è indipendente dai valori dell'omocisteina. Quando ci troviamo in presenza di iperomocisteinemia sarebbe opportuno trattarla in quanto potrebbe rappresentare un fattore di rischio per problemi cerebrovascolari.

Cordialità

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test