Utente 114XXX
Salve dottori,

è la prima volta che scrivo su questo sito. Mi sembra davvero un'ottimo supporto ed un grande gesto da parte di Voi tutti.

Arrivo subito al mio problema: sono un ragazzo di 25 anni. Da un anno si accumulano diverse problematiche legate alla salute che, come immaginerete, stanno stravolgendo la mia vita.

Combatto da un anno una prostatite cronica batterica senza molti risultati. In passato giornalmente ho usato Lenti a Contatto ma da un anno (ancora una volta) non le metto più. Puntualmente infatti avevo fastidi tanto che mi venne fatto il test di schirmer che aveva rilevato bassa lacrimazione ed anche una vascolarizzazione oculare; sospensione di lenti a contatto e lacrime aritificiali. Insomma ci ho rinunciato del tutto alle lentine.

Nello scorso Ottobre ho fatto un visita oculistica: il medico, ripetendo il Test di Schirmer mi disse che non era così atroce l'insufficineca lacrimale e che giusto qualche volta le avrei anche potute mettere.

Ma io non avendo occasioni valide, non ho mai più messo Lentine.


Ciononostante puntualmente in questo periodo Maggio/Giugno ho bruciori agli occhi, secchezza continua. Di tanto in tanto metto le Lacrime Artificiali che li per li mi dannno sollievo ma poi: punto e da capo.

Oggi dopo tanto tempo un amico mi ha chiesto di fare una partitella a calcetto: li per li ho detto SI ma poi ho pensato al problema lenti.

Credete sia il caso indossare ancora una volta le Lenti a Contatto? L'oculista me lo avrebbe permesso ma ho delle titubanza.

Altra domanda è: nel caso di sport agonistici come il calcetto, esistono delle alternative o posso dire a me stesso che non giocherò mai più una partita di pallone?


Grazie mille dell'attenzione propostami

[#1] dopo  
46841

Cancellato nel 2010
Carissimo,
se esiste un'intolleranza alle lenti a contatto o una sindrome ipossica cronica cprneale,magari da over wearing sindrome delle stesse ,è meglio non riusarle!!!
Un caro saluto
PROF.DUILIO SIRAVO
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it